Sassuolo-Torino 2-1, De Zerbi: “Vittoria meritata. Berardi sposta le partite”

Sassuolo-Torino 2-1, De Zerbi: “Vittoria meritata. Berardi sposta le partite”

Post-partita / L’allenatore del Sassuolo commenta la prestazione dei suoi ragazzi

di Marco De Rito, @marcoderito

Al termine della gara tra Sassuolo e Torino, ha parlato Roberto De Zerbi. Di seguito le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky: “Siamo contenti perché abbiamo vinto la partita meritandola, mentre nelle ultime settimane ne avevamo persa qualcuna demeritando. Le partite per vincerle bisogna soffrire, non ti regala niente nessuno. Dobbiamo passare da queste partite per vincerne poi altre in maniera più netta. Berardi? Gli ho detto di togliere il passaggio tra il terzo e il quinto loro, a inizio partita ci difendevamo in maniera diversa. Berardi dall’inizio a oggi ha spostato le partite e noi abbiamo bisogno di questo tipo di giocatori. Lui quando sta bene è importante“.

Poi ancora: “Spesso valutiamo solo il risultato, invece negli ultimi tre mesi abbiamo fatto benissimo. Ci siamo persi in alcune situazioni che possono essere riconducibili all’età media, tanti giocatori determinanti fuori per infortunio. E non parlo di due o tre ma di cinque o sei per volta. Questa vittoria è ancora più bella di un 3-0 o di un 4-0, perché a noi manca avere il sangue agli occhi. Il calcio è estetica ma è anche avere il sangue agli occhi. Locatelli? Giocatore unico, si inserisce a fari spenti da lontano ma costruisce come il miglior play e rifinisce come il miglior trequartista. E’ un giocatore completo, mi ha fatto piacere sentire che Mancini lo stia osservando perché glielo consiglierei. Penso che con noi resterà poco purtroppo. Boga? Ha fatto gol e assist e abbiamo vinto la partita e allora l’allenatore è contento. Ma ne abbiamo diversi giocatori forti perché anche Traore è un giocatore di quel livello“.

Sul futuro, De Zerbi è ottimista: “C’è ancora tanto materiale sul quale lavorare. Noi l’anno scorso siamo arrivati undicesimi perdendo il decimo posto all’ultima giornata. Quest’anno siamo a diversi punti dalla terzultima posizione, poi è chiaro che vorrei fare di più. Vorrei che Boga giocasse sempre come oggi, ma mi dicono che con i giovani ci voglia più tempo. Cosa ho detto al tifoso alla fine? E’ un anno e mezzo che mi bacchetta e allora mi sono tolto qualche soddisfazione…“.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. barrieradimilano - 6 mesi fa

    Un tecnico bravo e preparato che sa dare un gioco alle sue squadre. Prima o poi anche noi ne avremo uno giovane e competente, spero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy