Sassuolo-Torino 2-1, le statistiche: i granata pagano la poca precisione

I numeri / Dalle occasioni da gol ai tiri effettuati, i granata non sono stati inferiori rispetto ai padroni di casa. Ma la precisione manca

di Marco De Rito, @marcoderito
sassuolo-torino

Sassuolo-Torino è terminata con una sconfitta dei ragazzi di Walter Mazzarri. Ma i granata non sono rimasti a guardare. Questo è quello che emerge dalle statistiche della partita del Mapei Stadium, valida per la prima giornata di ritorno di Serie A. Nel possesso palla i neroverdi hanno vinto il confronto con il Toro, 55% contro il 45%. Altri indicatori testimoniano la mole di gioco che ha creato dal squadra di De Zerbi: i corner dei neroverdi sono stati 13 (6 i granata).

Leggi anche: Sassuolo-Torino 2-1, Mazzarri: “Gara decisa dagli episodi. Pronto a sopportare gli attacchi”

LA TATTICA GRANATA – Belotti e compagni hanno cercato di pungere i neroverdi giocando in contropiede. Ben 27 le ripartenze del Torino (22 il Sassuolo), anche se gli avversari hanno effettuato 28 recuperi contro i soli 17 dei piemontesi. Gli ospiti sono riusciti a creare anche due occasioni da gol in più rispetto al Sassuolo (4 contro 6).

PRECISIONE – La differenza maggiore è stata nella precisione. Il Toro è stato poco preciso nei passaggi (74% di precisione mentre l’81% è il dato degli emiliani). Entrambe le formazioni hanno effettuato 7 tiri, ma i granata ne hanno effettuato solo 3 in porta, mentre i neroverdi registrano il doppio di conclusioni nella porta difesa da Sirigu. Quest’ultimo è stato costretto a 4 parate, a differenza delle due di Consigli. I numeri confermano che il Torino si è giocato la partita, ma i dettagli fanno la differenza e la squadra di Mazzarri è stata poco precisa.

Dati Sassuolo-Torino: Lega Serie A

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LexGranataLex - 9 mesi fa

    Eh si, certo, la poca precisione.

    Vedo che Mazzarri sta facendo proseliti anche qui in quanto a supercazzole e a balle assortite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kieft - 9 mesi fa

    Intervista di Mazzarri:”se fosse entrato il colpo di testa di Laxalt e la traversa di Millico avremmo vinto 2-3 e saremmo a commentare un altra partita” però se a settembre si fosse stirato sirigu adesso saremmo ultimi …..però la verità è che il Torino gioca male da due anni e fa goal solo su calcio da fermo ma appena si fanno tre punti non si poteva criticare che si passava per un “ mai cuntent “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Kieft - 9 mesi fa

    Difficile commentare questa notizia perché non sappiamo le condizioni fisiche del giocatore ……se parte mi auguro che venga dato più spazio a edera …..chissà magari la prossima settimana ci sarà un articolo del tipo …..” Mazzarri, hai visto Edera? “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Aletoro - 9 mesi fa

    Non so magari é perchè non ho visto il primo tempo. Nel secondo é stata un’umiliazione. Dai ci hanno asfaltato. Ed era il Sassuolo, non il Barcellona. L’autocritica non puó limitarse a Aina che si é perso Berardi…control il sassuolo tu fai 20 tiri in porta contro i loro 4 poi se perdi, amen. Ieri invece, per come abbiamo giocato, non siamo stati al loro livello, ma un gradino sotto. Se queste sono le nostre ambizioni (fare gli stessi tiri in porta del sassuolo), che lo si dica chiaramente e ce ne stiamo tutti a casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andreamax - 9 mesi fa

    Ma che poca precisione, paga la dabbedaggine e le scelte scriteriate del fenomeno in panca, non altro, FORZAVECCHIOCUOREGRANATA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spiritolibero - 9 mesi fa

      Si però se lollo si lascia scappare boga e aina lascia 4 metri a berardi

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy