Torino-Chievo, Miha e il dubbio Niang: “Botta al ginocchio, vedremo se convocarlo”

Il tecnico granata, in conferenza, ha parlato anche dell’esterno: “Vediamo come sta, se sarà convocato entrerà probabilmente dalla panchina”

di Redazione Toro News

Domani pomeriggio il Torino tornerà finalmente in campo, lasciandosi alle spalle a tutti gli effetti la sosta Nazionali. Avversario di giornata, da non sottovalutare, sarà il Chievo Verona: una sfida importante per i granata che, di fronte al proprio pubblico, vogliono dare continuità alle recenti prestazioni sul piano del gioco ed arrivare ad allungare la striscia di risultati utili consecutivi. Un incontro per il quale però il tecnico Sinisa Mihajlovic potrebbe non avere a propria disposizione l’organico a ranghi davvero completi.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione conclusa pochi minuti fa infatti, il tecnico del Torino ha trattato tra gli altri argomenti anche quello relativo a Niang, rivelando indicazioni importanti. Queste le sue parole sull’esterno: “Ieri ha preso una botta. Vediamo come sta, se non sta bene non lo convocheremo. Sicuramente avevo qualche dubbio tra Ljajic e Niang, perchè tutti e due sono tornati giovedì da viaggi lontani, ma Niang si è preso una botta al ginocchio e per due giorni non si è allenato. Quindi domani se verrà convocato entrerà probabilmente a partita in corso.”

Mihajlovic presenta Torino-Chievo: “Sarà più difficile che a San Siro”

Da valutare quindi la situazione di Niang che, a questo punto, sbroglia qualsiasi dubbio e non scenderà in campo dal primo minuto: se il fastidio al ginocchio non dovesse rivelarsi particolarmente acuto, ecco che l’esterno potrebbe essere portato in panchina e magari subentrare a partita in corso; se invece il giocatore non fornirà segnali positivi dal punto di vista fisico, potrebbe anche non essere convocato precauzionalmente e restare a riposo per una pronta guarigione. Situazione da valutare: per Mihajlovic ecco il dubbio legato a Niang.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torissimo - 3 anni fa

    Tanto starebbe in panchina. Gennaio si avvicina, a breve poremo liberarcene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy