Torino-Chievo, perché sì e perché no: fortino “Grande Torino”, ma serve il gioco

Torino-Chievo, perché sì e perché no: fortino “Grande Torino”, ma serve il gioco

Verso il match / Tre motivi per credere nei granata e tre motivi per temere i ragazzi di Di Carlo

di Luca Sardo

CHIEVO MOTIVATO

UDINE, ITALY - FEBRUARY 17: Emanuele Giaccherini of Chievo Verona reacts during the Serie A match between Udinese and Chievo at Stadio Friuli on February 17, 2019 in Udine, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
UDINE, ITALY – FEBRUARY 17: Emanuele Giaccherini of Chievo Verona reacts during the Serie A match between Udinese and Chievo at Stadio Friuli on February 17, 2019 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

PERCHÉ NO: Perché il Chievo è motivato e non ha nulla da perdere. I ragazzi di Di Carlo sono ultimi in classifica a quota 10 punti, a meno 11 dalla zona salvezza, e per questo non avranno paura e giocheranno una partita senza freni.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gio - 6 mesi fa

    A un certo punto non resta che aspettare la partita, che vuoi fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy