Torino e Napoli, due squadre agli antipodi per mentalità e difficoltà

Focus / I ragazzi di Gattuso si esprimono meglio con le piccole, mentre quelli di Giampaolo con le grandi: c’è da aspettarsi la miglior versione di entrambe

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Il Napoli con le big fa male, lo dicono i risultati, ma con le piccole domina e convince. Il Torino, al contrario, con le squadre al suo livello trova enormi difficoltà (e la partita contro il Bologna ne è l’ennesima dimostrazione), mentre contro le grandi riesce a ben figurare. Senza troppi giri di parole, Napoli e Torino sono due squadre agli antipodi.

LEGGI ANCHE: Rampanti: “Toro, i senatori ti servono per salvarti: non vanno cacciati ma recuperati”

ROME, ITALY – DECEMBER 20: Gennaro Gattuso, head coach of Napoli looks on during the Serie A match between SS Lazio and SSC Napoli at Stadio Olimpico on December 20, 2020 in Rome, Italy.Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

NAPOLI – I partenopei sono una squadra costruita da anni per fare possesso palla. Un ‘retaggio culturale’ che si portano dietro dai tempi di Benitez prima e Sarri poi. Ora c’è Gattuso, che l’anno scorso – quando era subentrato in corsa – aveva consolidato la fase difensiva. Raggiunto questo obiettivo e rese più solide le difese partenopee, il tecnico ha riportato il Napoli nella sua dimensione, quella della squadra che propone gioco, mantiene il possesso e fa divertire. Insigne e compagni sono perfetti per questo abito. In questa stagione, però, ha dimostrato di avere alcuni limiti. Contro le cosiddette big del campionato la squadra di Gattuso fatica. I ritmi si alzano, così come il pressing degli avversari e il Napoli non riesce a essere incisivo come contro le più piccole.

TURIN, ITALY – DECEMBER 20: Marco Giampaolo, Head Coach of Torino FC looks on prior to the Serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on December 20, 2020 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

TORINO – Per questo contro il Torino c’è da aspettarsi il miglior Napoli. Allo stesso tempo i ragazzi di Gattuso dovranno aspettarsi il miglior Toro. La squadra di Giampaolo – come ha ammesso lo stesso tecnico – contro le grandi gioca meglio perché deresponsabilizzata. E la controprova è arrivata a Roma. Fino all’espulsione di Singo i granata stavano facendo molto bene e colpivano con facilità i giallorossi in contropiede. Chiaro che molti problemi rimangono e allo stadio Maradona la squadra granata verrà messa alla prova. Per entrambe le squadre fare bottino pieno domani è fondamentale. Il Napoli deve rimanere aggrappato al treno Champions, il Torino provare ad accorciare sulle concorrenti per la salvezza, perché una cosa è già certa: il Natale granata sarà in zona retrocessione.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ulisse71 - 4 settimane fa

    bella scoperta! siamo agli antipodi da quasi tutte le altre squadre di serie a… per la precisione, ci posizioniamo in fondo alla classifica, all’ultimo posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bordeauxgranata - 4 settimane fa

    2-0 del Crotone, mannaggia a Cairo lo odio più dei gobbi, che annata di me*da in tutti i sensi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore granata 69 - 4 settimane fa

      Triste e concordo con te…ma se vuoi avere quella mezza6 speranza sempre se ci sarà paradossalmente è meglio così…perché se il parma dovesse fare i 3 punti oggi è un altra che si stacca troppo e poi e dura da riprendere..il Crotone se vince va a 9 il parma resterebbe a 12 ..certo tristissimo fare sti calcoli sia chiaro ne farei a meno..ma grazie a cairo che tratta il.Toro come il suo.giocattolo quando ci sono centinaia di migliaia di tifosi granata che non ne possono più di lui e di questo scempio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bordeauxgranata - 4 settimane fa

        @cuore granata avevo pensato la stessa cosa, ma mi getta ansia vederci ultimi, mi vergogno troppo sportivamente parlando

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cuore granata 69 - 4 settimane fa

          Ti capisco..abbiamo lo stesso sentimento…ma non sei tu che ti devi vergognare ma quello che deve mettere in vendita e sparire..poi chiaro vedere il.Toro ultimo è veramente uno strazio e a me fa incazzare e innervosire perché quello che fa del Toro il suo giocattolo se ne fotte del.sentimento dei tifosi…spero se sarà serie b almeno che qualcuno lo.porti via..faccia il pubblicitario pensi alla tv ad una carriera in politica visto le palle che racconta sarebbe perfetto..liberi il Toro non se ne può più di star qua’ a gurdare che fanno genoa soezia crotone parma viola( che stanno battendo i gobbi)..lo scorso anno spal lecce Bastaaaaaa..ciao

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bordeauxgranata - 4 settimane fa

            Mi sa proprio che la viola fa il colpaccio

            Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 4 settimane fa

    Due squadre agli antipodi per valori tecnici. Un presidente che investe e un altro capace solo di esonerare allenatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchiamaniera - 4 settimane fa

    bene,quindi faremo una discreta figura e perderemo di misura:si verifichera’la ipotesi peggiore che dara’ulteriori alibi e giustifichera’il perdurante immobilismo nel prendere qualsivoglia decisione!Spero vivamente che domani sera i fatti smentiscano questo articolo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy