Torino, ecco l’Esbjerg: terzi in Danimarca, nel 2014 un incrocio con la Fiorentina

Torino, ecco l’Esbjerg: terzi in Danimarca, nel 2014 un incrocio con la Fiorentina

La possibile avversaria / Non ci sono grandi stelle nella formazione del tecnico Lammers

di Redazione Toro News

Nel terzo turno di qualificazione di Europa League il Torino – sempre in caso di superamento del secondo turno – potrebbe tornare in Danimarca a quasi cinque anni di distanza dal confronto con il Copenaghen nel girone di Europa League 2014/2015. A giocarsi il terzo turno con i bielorussi dello Shakhtyor Soligorsk sarà infatti l’Esbjerg, terza forza del campionato danese nella stagione 2018/2019 (molto staccata dai campioni del Copenaghen, a 26 punti di distanza, ma anche dai secondi classificati del Midtjylland, sopra di 15 punti nel girone finale). Il piazzamento ha permesso al club biancoblù di qualificarsi al secondo turno di qualificazione di Europa League. In bacheca, l’Esbjerg ha 5 scudetti e 3 coppe nazionali.

L’Esbjerg gioca le partite in casa alla Blue Water Arena, stadio di 18mila posti ubicato nella città di Esbjerg, centro di circa 115mila abitanti sulla costa occidentale della Danimarca. L’attuale allenatore è John Lammers, 55enne olandese con alle spalle un’onesta carriera da calciatore. Non ci sono grandi stelle nella squadra: i giocatori più quotati sono il 21enne centrocampista Jacob Lungi Sorensen, nel giro della nazionale Under 21 danese, e l’attaccante Adrian Petre, anche lui classe 1998: ha fatto parte (sebbene non da primattore) dell’Under 21 della Romania che ha raggiunto le semifinali agli ultimi europei di categoria giocati in Italia. L’ultimo incrocio dell’Esbjerg contro una squadra italiana risale al 2014: nei sedicesimi di finale di Europa League la Fiorentina vinse 1-3 in Danimarca e pareggiò 1-1 al ritorno al Franchi passando agli ottavi contro la Juventus. Tutto fa pensare ad una squadra molto fisica ma con un tasso di qualità tecnica non certo elevato: il Torino sarebbe sicuramente favorito.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 mesi fa

    L’Esbjerg sembra superiore ai bielorussi ma nettamente inferiore agli standard tecnici del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy