Torino, il pagellone di fine 2020: Lukic 6.5, tra le poche note liete di questa stagione

I voti / Il centrocampista granata si è scoperto trequartista con buoni risultati e ha già raggiunto il record personale di gol. E l’intesa con Belotti è cresciuta molto

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Siamo agli sgoccioli di dicembre, con i dati del 2020 che vengono snocciolati. Nel pagellone di fine anno tocca a Sasa Lukic, mediano che è stato tra i pochi giocatori a non sfigurare in questa prima parte di stagione, anzi. In un clima generale di negatività e di assenza di risultati, il serbo è stato tra le note positive del Torino, grazie a reti (3), assist (1) e un’intesa con Belotti che può sempre essere utile. Con Marco Giampaolo Lukic si è riscoperto da trequartista del 4-3-1-2 con risultati incoraggianti grazie alla sua duttilità e alla sua intelligenza, prima che il Covid-19 gli mettesse il bastone tra le ruote.

GENOA, ITALY – NOVEMBER 04: Sasa Lukic and Andrea Belotti of Torino FC celebrates after first score during the Serie A match between Genoa CFC and Torino FC at Stadio Luigi Ferraris on November 4, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

PARTITA TOP – Non c’è competizione per la sua partita migliore. La vittoria granata contro il Genoa è arrivata anche grazie ad uno dei suoi gol, fatto con la cattiveria e soprattutto dimostrando di avere un’ottima tecnica. Quella di Lukic a Marassi è stata una grande partita nella quale ha dimostrato di poter essere l’uomo in più del Torino, con il terzo gol consecutivo in tre gare dopo quelle contro Sassuolo e Lazio.

LEGGI ANCHELa prima vittoria (con brivido finale) del Toro sul Genoa: devastanti Lukic e Singo

PARTITA FLOP – Dopo aver contratto il Coronavirus, Sasa ha avuto qualche difficoltà a tornare nel suo ritmo. Quando è stato inserito nel derby della Mole, ad un quarto d’ora dalla fine, non ha portato nulla di buono. Dopo pochi secondi si è fatto ammonire per un fallo inutile: non ha portato la tranquillità di cui aveva bisogno il Toro, ma ha ottenuto l’esatto opposto. Non è stata certo colpa sua se la partita è stata persa, ma il suo ingresso non è stato efficace: è entrato con il Toro avanti 0-1, poi la Juventus ha ribaltato il risultato.

VOTO – In generale, Lukic merita per ora una sufficienza abbondante. Il Toro è riuscito a fare punti solo quando il serbo è stato in campo per 90 minuti, e ciò fa capire l’importanza del giocatore in una squadra come questa. Lukic ha dimostrato di essere un ottimo jolly, e quella di spostarlo da trequartista è stata una delle poche intuizioni vincenti messe a segno fin qui da Marco Giampaolo. Con il ritorno del 3-5-2, il serbo dovrebbe tornare nel ruolo per lui più conosciuto di mezzala: dal serbo – che nel frattempo è anche diventato titolare nella sua Nazionale – ci si può aspettare continuità e rendimento, sapendo che – quando sta bene – Lukic è uno che dà sempre tutto quello che può dare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy