Torino in zona B: chi ha più colpe per la situazione attuale?

Sondaggio TN / L’opinione dei lettori riguardo la situazione attuale

di Redazione Toro News

Nella giornata di ieri, lo stadio Filadelfia è stato teatro di un’aspra contestazione, cui hanno partecipato oltre 300 persone, che ha avuto come bersaglio la società ed il gruppo squadra. Gli uomini di Marco Giampaolo, prima di poter svolgere la seduta pomeridiana, hanno anche preso parte ad un confronto con i manifestanti riuniti in Via Spano, ascoltando in silenzio le rimostranze dei presenti. Ma chi davvero ha più responsabilità riguardo alla situazione in cui versa il Torino? La dirigenza ritenuta da molti inadeguata, i giocatori accusati di essere poco legati alla maglia, o Giampaolo, che ha finora faticato a portare risultati? Questa è la domanda che la redazione di Toro News ha voluto porre ai propri lettori.

Caricamento sondaggio...
25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rza78 - 1 mese fa

    Che cazzo di domanda è? Rincon regista lo ha chiesto Giampaolo o è quel merdoso straccione e straccivendolo che ha fatto sta minchia di mercato . E si da pure 7 sta merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granataLondinese - 1 mese fa

    Redazione, ho un problema alla vista, quando scrivete presidente leggo presiniente, come mai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granataLondinese - 1 mese fa

    età (82%, 645 Voti)

    Ahahahaha per lo meno, formattato malissimo da mobile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

    Ma che sondaggio è, è talmente tutto chiaro che mi stupisco che non abbiate messo l’opzione MEGAPRESINIENTE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. miele - 1 mese fa

    Domanda assolutamente retorica: chi è il padrone della baracca? Chi decide ogni minimo dettaglio che comporti esborsi di denaro? Chi gestisce il tutto da 15 anni, senza aver mai organizzato un simulacro di organizzazione societaria? A chi devono chiedere l’autorizzazione per ogni atto anche insignificante prima di poter procedere i pochi e deresponsabilizzati collaboratori? Risposta: solo lui, sempre lui, il volpone Cairo. Poi uno cerca di consultare l’andamento del sondaggio e vede che la responsabilità è divisa tra la squadra per la parte maggiore e l’allenatore. Penso che qualche spiegazione aiuterebbe a capire di cosa si sta parlando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi - 1 mese fa

    Un presidente che in 15 anni non completa il Fila per non spendere un paio di milioni, non ha una sede normale, non ha creato dei campi per le giovanili e quest’anno ha mandato via l’ottimo Milanetto e il suo staff e decurta, mi pare, il 20% dello stipendio degli allenatori dalla primavera in giù, credo si possa dire che più che incapace sia dolosamente colpevole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 1 mese fa

    Il miglior presidente degli ultimi 700 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. IlGrandePolicano - 1 mese fa

    Vi siete limitati a scrivere “Società”….in realtà avreste dovuto scrivere queste opzioni:
    – Cairo
    – il maiale in presidenza
    – 16 anni di presidenza vergognosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rza78 - 1 mese fa

      Grande

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. pupi - 1 mese fa

    Quando in rosa, negli ultimi 5 o 6 anni, il miglior centrocampista con buone qualità tecniche con buona predisposizione ad entrambe le fasi di gioco si chiama Obi si fa presto a capire di chi è la colpa e conseguentemente l’incapacità. Che poi il povero Obi sia un giocatore con muscoli di seta lo si sapeva da anni pure all’Inter sennò avrebbe fatto ben altra carriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Rimbaud - 1 mese fa

    Abbiamo cambiato ds, allenatore e anche diversi giocatori. Gli alibi sono finiti. le responsabilità penso sia chiaro a tutti dove stiano..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Blasphemous !Sentenza.3! - 1 mese fa

    È colpa mia e di chi ancora vi dà retta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fantomen - 1 mese fa

    Cairo sceglie un direttore sportivo sbagliato che fa un mercato sbagliato per un allenatore sbagliato che mette in campo i giocatori sbagliati che sono in una squadra sbagliata……perché qui non ci vogliono più stare ……direi che la piramide degli sbagli sia chiara …..ma cosa fa più male è aver visto fare errori che erano chiari a tutti tranne che alla dirigenza……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. abatta68 - 1 mese fa

    La colpa è dei terrapiattisti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimmo75 - 1 mese fa

    Non è colpa di Cairo, è qui da solo 15 anni. Non può essere colpa sua… è che lo dipingono così…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ivan Jordan - 1 mese fa

    Il Toro, lo dico per l’imprenditore Urbano Cairo, non è un gruppo editoriale. Nel gruppo editoriale la Gruber, Mentana, Severgnini, eccetera, possono lavorare anche fino ad 80 anni. Una squadra di calcio è un qualcosa di estremamente dinamico e nel Toro, quando cambia qualcosa, è sempre e solo perchè qualcuno si stufa.
    Al Toro serve un presidente o un manager che faccia quel mestiere tutto il giorno e tutti i giorni. Serve che Cairo deleghi ma prima faccia una scelta: se i tifosi sono “clienti” (scelta sbagliata) allora lentamente ma inesorabilmente ci si incamminerà verso il destino della Pro Vercelli o di qualunque altra squadra con un passato glorioso ed un presente per pochi intimi.
    Diversamente è necessario imboccare un’altra strada, ammesso e non concesso che dopo quindici anni di una gestione così atipica, ci siano ancora spazi a disposizione per un cambio di rotta.
    Gli altri grandi responsabili della situazione siamo noi tifosi: anche in presenza di una ipotetica nuova dirigenza ed una nuova proprietà dobbiamo risolvere il nostro dilemma. O diventiamo un club sul modello inglese, tedesco o spagnolo, ovvero stadio pieno a prescindere, oppure pure per noi nel calcio moderno non ci sarà posto.
    I tifosi del Toro in effetti sono i primi a comportarsi da clienti ed i primi a lamentarsene. Una contraddizione enorme. Non vogliono comprare a scatola vuota e non vogliono (in questo caso a ragione) spendere più del dovuto, il famoso adagio della botte piena e della moglie ubriaca con il risultato che da troppi anni non riempono quasi mai lo stadio adeguatamente.
    L’esperimento sociale, con truppe agguerrite di tifosi ostili mescolati alle famiglie granata, sono la conseguenza e l’esempio di quanto sopra. Non esaurire in prevendita con la gente torinese i posti popolari in Primavera finendo per determinarne l’occupazione di “estranei” sono il frutto di un comportamento, appunto, da clienti e non da tifosi.
    Poi ci sono i giocatori e la dirigenza sui quali particolari affidamenti non è il caso di farne. Finchè li paghi e rinnovi alle loro condizioni bene, accontentandoli all’istante se decidessero di andare altrove, diversamente ti ritrovi in casa professinisti che non si comportano come si deve.
    Tra un Toro in zona champions ed un Toro penultimo in classifica molto probabilmente la strada stagione di Sirigu (e N’Koulou ed Izzo) spiega molto se non tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Messere Granata - 1 mese fa

    Mille cose da fare e da dire e Cairo che fa? Si “pavoneggia” per Singo. Serve altro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Paul67 - 1 mese fa

    La società nn esiste, in w3 é solo Cairetto e i suoi tirapiedi o yes man, chiamatelo come volete.
    cairesefc GAME OVER
    CAIRO VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Nero77 - 1 mese fa

    Le colpe sono dell editore che ha dato la squadra ad un incapace senza assecondare le voglie di mister fallimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. FVCG80 - 1 mese fa

    Redazione per favore sostituite il termine società con presidente, perché è ormai chiaro che non esista alcuna società, c’è solo un padrone dispotico e accentratore che gioca a fare il presidente, fallendo alla grande

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dajeee - 1 mese fa

      Spero fallisca davvero!! Anche in serie D ma senza quello lì!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Simone - 1 mese fa

    Occhio alle rimonte notturne per non indispettire la proprietà!
    (“teniamo famiglia”)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Garnet Bull - 1 mese fa

    Serve davvero ripeterlo? Prevedo un plebiscito per la società AKA il presidente da 7 in pagella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    In ordine Dirigenza( Cairo in primis)..giocatori molti scontenti, vanno ceduti prestati con diritti o obblghi di riscatto se il mercato va a rilento,ma qualcosa va fatto in uscita e di conseguenza in entrata..e quelli che restano hanno un giocatore da seguire IL LORO CAPITANO..infine ci metto staff tecnico perché dopo 10 giornate 6 punti anche Giampaolo qualcosa di meglio lo poteva fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Bischero - 1 mese fa

    Più che scrivere società scriverei proprietà. La società é fatta anche dai dirigenti che cmq devono obbedire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy