Torino-Udinese 2-2: il cuore Toro arriva, ma troppo tardi

Torino-Udinese 2-2: il cuore Toro arriva, ma troppo tardi

Triplice fischio al Grande Torino / Con cinque punte in campo il Toro pareggia con gli uomini simbolo Moretti e Belotti

di Marco Parella

Un primo tempo a fasi alterne in cui entrambe le squadre avrebbero potuto segnare due gol. Un paio di occasioni mancate di un soffio per l’Udinese, un palo e una traversa per i granata.
Il Torino riparte con piglio e aggressività. Acquah, sugli sviluppi di un corner, colpisce alla perfezione, ma il suo destro potente che sembra indirizzato all’angolino basso viene deviato all’ultimo da una prodezza di Scuffet.

Il match si sblocca al quinto minuto della ripresa e non sono buone notizie per Hart. Jankto conquista palla sulla trequarti, corre sulla sinistra fino all’area e poi esplode un missile terra aria che si insacca sotto la traversa, sorprendendo Hart. Gran tiro, Toro sotto.
I padroni di casa provano subito a reagire. Mihajlovic toglie Lukic e inserisce Boyè ed è lui che dà il la all’azione che porta Baselli a tentare la rovesciata in area, palla sbucciata.

Al 62esimo Samir in percussione appoggia dietro per Widmer che calcia forte, ma impreciso. Poco dopo Belotti si libera bene in area, ma il suo tiro viene deviato da un intervento miracoloso di Hertaux. Belotti coglie un’altra traversa al 67esimo, ancora su calcio d’angolo battuto da Iturbe. Il suo pallonetto si infrange sulla parte superiore del legno. Sull’azione successiva Zapata lanciato in campo aperto porta a spasso Rossettini che sporca la sua conclusione. Il pallone supera però Hart in uscita, arriva Perica che lo accompagna in rete per il raddoppio degli ospiti.

Il Toro accorcia le distanze con Emiliano Moretti al 70esimo. Ljajic ubriaca il diretto avversario sulla sinistra e invita alla conclusione Iturbe a centro area. Il tiro è pessimo, ma permette di intervenire al difensore che trafigge Scuffet da distanza ravvicinata. I padroni di casa ci credono, entra anche Maxi Lopez per Baselli, uno dei migliori oggi. Boyè chiude il destro, Scuffet devia in corner. I granata stazionano ormai stabilmente sulla trequarti bianconera.

Non ha fortuna Maxi Lopez, il suo tiro è rimpallato. Belotti e compagni continuano a rimanere in pressione, ma i tanti cross dalle fasce non producono reali pericoli. Il pareggio arriva, finalmente, al minuto 84 e tutto lo stadio esulta per il ritorno al gol di Andrea Belotti che supera Scuffet di testa su cross di Zappacosta. A pochi istanti dal triplice fischio Ljajic chiude bene un triangolo con Belotti, Scuffet devia fuori. Poco prima Moretti rischia tantissimo in area trattenendo Matos.

Cinque minuti di recupero, l’Udinese rallenta in ogni modo il gioco, il Toro ci prova fino all’ultimo. Belotti segna, ma è in fuorigioco. Ancora lui non riesce a tenere basso un traversone negli istanti finali e il risultato non cambia più. Il Toro non vince in casa propria.

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ilpalodiBeruatto - 3 anni fa

    Leggo sempre più spesso critiche nei confronti del mister. Le condivido tutte. Agonismo, parolacce, retorica ma non vedo un serio professionismo. Le 5 punte in campo sanno di anni Trenta. Non ha senso ricostruire per l’ennesima volta la squadra con i ragazzi di vent’anni e programmare il futuro investendo anche somme importanti, come per Lyanco, se non si cambia il manico. Come detto in altre occasioni con questo allenatore il massimo sforzo per il minimo risultato.. Qui sta tutta la differenza con gli altri allenatori di pari classifica come Donandoni, Maran, Giampaolo, Di Francesco! Così il presidente davvero butta i soldi! Quei pochi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      Bravo, hai spiegato bene un concetto che ho in mente ma viene sovrascritto dalle imprecazioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rossogranata - 3 anni fa

        Consigli saggi per nostro Presidente !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. aste - 3 anni fa

    Miha purtroppo continua a fare il testone e a incaponirsi co ljacic in quella posizione.
    Detto questo, il migliore in campo è stato Scuffet.e ci sarà un perchè
    Abbiamo preso pali e traverse e creato più di un’occasione e solo la sfortuna ci ha negato il gol.
    Certo, più per orgoglio che per azioni congeniate abbiamo pareggiato ,ma nulla toglie
    che oggi la squadra ha creato e tirato.
    Sono curioso di vedere la pagella di Acquah. Per venti minuti è stato l’unico a centrocampo,ripiegando in difesa e impostando in avanti .Forse un 5,5 glielo danno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 anni fa

      Oggi abbiamo giocato col CUORE e guarda il caso c’era di nuovo Capitan Belotti…
      …e l’Udinese ha cercato di sfruttare la nostra Voglia di Vincere.
      Il TORO migliore infatti si è visto sul 2-0 e oggi da Miha avrei accettato anche il 3-1-6 (ecco forse a cosa si riferisce appena parla di mezze seghe).
      Acquah ? ( piedi a Ferro da Stiro per molti ? ) VOTO: 8

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. echoes - 3 anni fa

    Boyè magari non segna, ma lo trovi dappertutto a contrastare l’avversario: la sua fisicità in campo si sente eccome.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ciroforever - 3 anni fa

      fa un sacco di tocchi geniali apre gli spazi gioca di prima….lihaic invece si mangia la palla perde tutti i palloni e non fa mai girare la squadra. solo un folle lo può far giocare da mesi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. moulinsk_937 - 3 anni fa

        Ero allo stadio e la partita l’ho vista. Ljiaić ha giocato 90 minuti piu’ recupero, prima da ala, poi quasi da regista, poi da trequartista, giocando una marea di palloni e perdendone due di numero (mi sono preso la briga di contarli). Ljiaić puo’ piacere o non piacere ma, dare la palla a lui vuol dire che nel 90% dei casi dopo l’azione continua, darla – ad esempio a Iturbe o anche a Boye (che credo diventera’ un buon giocatore) – vuol dire che continua.. se va bene. Se nel secondo tempo non l’avessimo avuto a portare avanti palloni dal centrocampo – senza mai perderli – col c…o che recuperavamo. Non dico che per parlare si debba per forzca capire di calcio, ma almeno guardare le partite si’.. Se no si parla bene o male di un giocatore “a prescindere”..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. KanYasuda - 3 anni fa

    Partita bellissima…
    Stasera posso risentirmi orgoglioso di essere un Tifoso Granata…
    Il Destino ci perseguita quando diamo il meglio di Noi, non pareggiare sarebbe stata un’autentica beffa, la Vittoria un Merito che mai ci ricompensa, come sempre…
    ma la partita di oggi ci offre moltissimi spunti su cui parlare e rivedere tantissime critiche che si spiattellano su quelli che invece non sono i Veri problemi di quando la Squadra non “gira”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      Dai il primo tempo e’ stato buttato via.
      Credo perche’ del neri sia riuscito ad imbavagliare il centrocampo del toro e praticamente al gallo non e’ arrivato un pallone.

      CMQ come al solito 2 tiri due goal eh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 3 anni fa

        Dopo quanto successo nella prima parte di campionato, che si è evidenziata la “debolezza fisica” della Squadra, è da un bel pezzo che non vedo più il Toro aggredire sin dall’inizio…
        Però secondo me i Giocatori erano convinti di voler vincere la partita; abbiamo preso il primo gol per una prodezza di Jankto ( cosa che dalla ns. parte non potrai mai sognare che succeda da chi era stato acquistato per fare la differenza con giocate straordinarie, soprattutto in trasferta) ed il secondo perché eravamo troppo sbilanciati.
        Siamo stati anche sfortunati, ed il Gol di Belotti era regolare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 3 anni fa

    Se ne salvano due da inizio anno, Gallo e Belotti e non è un caso che abbiano agguantato il pareggio proprio loro.
    Zappa forse si salva.
    E Boye e Lopez sprecati in panchina per far giocare altri, chissà come mai.
    E poi il solito assedio con 5, dopo aver parlato coi giornalisti che siamo sbilanciati.
    Ma torna a coverciano a studiare come si gioca al calcio o vattene via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      *Moretti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 3 anni fa

        Io spero sempre che ci ripensi ed accetti le offerte cinesi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawn - 3 anni fa

          Io spero che ci vadano tutti, Miha, Adem e Sophia in Cina.

          Il 4-0-6 li darebbe dei risultati di un certo livello

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ciroforever - 3 anni fa

      mettici messi suarez gesù cristo…a calcio così non si gioca,,,ma nemmeno il barca gioca così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 3 anni fa

        In man city ci va vicino, cmq guardiola con una squadra BILIONARIA altro che MILIONARIA sta ricevendo non poche critiche e sono quarti in classifica..

        Caballero, Clichy, Kolarov, Stones. Fernandinho, Yaya Toure, Sane, Sterling, Silva (c), De Bruyne, G Jesus

        gioca spesso con un 4-2-4-1

        ma mica abbiamo sta gente noi? Miha va ad allenare a Manchester vai!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawn - 3 anni fa

          *3-2-4-1 oggi non ce la faccio proprio

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy