Toro, il centrocampo dell’Udinese: Nicola punta su quantità e velocità

Toro, il centrocampo dell’Udinese: Nicola punta su quantità e velocità

L’avversario / Poca qualità, ma gli esterni sanno fare male in contropiede

di Redazione Toro News

Dopo il passo falso di Ferrara contro la Spal, il Toro troverà l’Udinese sulla propria strada, con l’obbligo di un immediato riscatto per rimanere attaccato al treno europeo. Analizzato il reparto arretrato dei friulani (qui l’approfondimento), andiamo ora a vedere da vicino il centrocampo bianconero.

POCA QUALITÀ – Nel 3-5-2 che Davide Nicola ha portato ad Udine, Behrami, Fofana e Mandragora sono i tre principali candidati ad una maglia da titolare. Un centrocampo molto fisico e muscolare, dunque, che fatica però a rifornire nel migliore dei modi gli attaccanti. Un limite emerso nelle ultime giornate è infatti la mancanza di qualità e fantasia in mezzo al campo, in un centrocampo che è tanto bravo nel distruggere il gioco avversario quanto macchinoso nel trovare il giusto sbocco per mandare a rete gli attaccanti.

Da esempio virtuoso a monito per il Torino: il declino del modello-Udinese

VELOCITÀ IN RIPARTENZA – Il punto di forza dei friulani è così rappresentato dalla velocità degli esterni di centrocampo, sempre pericolosi in azioni di contropiede. Proprio da una ripartenza veloce, nell’ultima giornata di campionato, è arrivato il gol del momentaneo vantaggio dell’Udinese sulla Fiorentina. Contro il Toro sulle fasce dovrebbero essere confermati Larsen e D’Alessandro, per una squadra che soprattutto perché in trasferta cercherà di colpire in contropiede lasciando giocare il Toro.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso della Maglia - 7 mesi fa

    praticamente hanno fatto un copia e incolla dal sito dell’Udinese cambiando il titolo da ” Udinese ecco il centrocampo del Toro”

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy