Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Focus

Toro in numeri: Singo calcia di più ma dribbla di meno. E i cross restano pochi

Toro in numeri: Singo calcia di più ma dribbla di meno. E i cross restano pochi

L'analisi statistica sui giocatori del Torino secondo i dati di Whoscored.com e Opta

Andrea Calderoni

Wilfried Stephane Singo è stato uomo partita, secondo Whoscored.com, agenzia internazionale di statistiche che elabora i dati ufficiali di Opta, al "Penzo" di Venezia nell'1 a 1 del Torino contro la formazione di Paolo Zanetti. Il suo rating in questa Serie A è notevole. Supera abbondantemente il 6,5 e si attesta a quota 6,76. In 950 minuti disputati ha segnato un gol (Sampdoria), ha fornito due assist (Lazio e Venezia) e ha preso un cartellino giallo. Il processo di crescita dell'ivoriano, dunque, prosegue ma ci sono diversi aspetti che potrebbero migliorare.

 TURIN, ITALY - JANUARY 16: Riccardo Marchizza of Spezia and Wilfried Singo of Torino battle for possession during the Serie A match between Torino FC and Spezia Calcio at Stadio Olimpico di Torino on January 16, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

ATTACCO - In primo luogo balza all'occhio un dato: 0,6 cross a partita nelle dodici gare giocate in campionato, un po' poco considerando il ruolo da tornante. Ad esempio, se lo paragoniamo a Cristian Ansaldi tra i due non c'è partita con l'argentino che ne effettua 1,4 a gara, posizionandosi all'ottavo posto della speciale graduatoria del campionato, guidata da Lorenzo Pellegrini con 2,8 traversoni a match. Singo continua a crossare poco ma calcia molto di più rispetto alla scorsa stagione (1,3 tiri in media a match contro lo 0,4 della precedente annata). Sempre rispetto allo scorso campionato spicca in negativo il dato relativo ai dribbling effettuati. In media ne fa 0,8 a partita contro i 3 del primo della classe, Jeremie Boga del Sassuolo. Nell'annata scorsa si attestava appena sotto i 2. Alcuni aspetti offensivi, dunque, potrebbero essere migliorati, anche perchè al classe 2000 non mancano certo i mezzi fisici, non sempre supportati a pieno regime da appropriati mezzi tecnici e tattici.

DIFESA - Singo appare ancora un talento grezzo con veramente amplissimi margini di miglioramento, sotto tanti punti di vista. Eppure, non sta assolutamente sfigurando quest'anno, anzi. Come detto, il suo rating medio è pari a 6,76 con picchi che hanno superato i 7 contro Lazio, Venezia, Napoli e Sampdoria. Sotto il profilo difensivo ha compiuto ulteriori passetti in avanti. Lo testimonia ad esempio il fatto che patisce appena 0,3 dribblig a gara, segno che ha imparato maggiormente a temporeggiare e ad aspettare il momento adatto per l'uscita (nel passato campionato erano 0,6 i dribbling subiti).

tutte le notizie di