Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Toro, ora che fai con Nkoulou? A San Siro lampi del Nicolas di una volta

MILAN, ITALY - JANUARY 12: Hakan Calhanoglu of Milan is challenged by Nicolas Nkoulou of Torino during the Coppa Italia match between AC Milan and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on January 12, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Focus on / Buona partita del camerunese, che non giocava titolare dal 12 dicembre. Ma il suo futuro resta un rebus

Redazione Toro News

"Di Nicolas Nkoulou si erano perse le tracce dal 12 dicembre 2020, quando uscì all’intervallo di Torino-Udinese, forse la gara peggiore giocata dal Torino di Giampaolo. Da allora, sei partite passate in panchina dall’inizio alla fine. Una situazione paradossale per uno che, fino a pochi mesi fa, era ritenuto un insostituibile; una situazione che non può non ricondursi anche a dinamiche “mercatare”, se si tiene presente che il contratto del camerunese scade il 30 giugno prossimo e se si ricordano tutti i trascorsi poco felici del rapporto tra il giocatore e la società granata. Per la partita di Coppa Italia contro il Milan, tuttavia, Giampaolo – che ha sempre e comunque convocato Nkoulou, portandolo ogni volta in panchina, a differenza di altri giocatori in uscita come Meité ed Edera – ha rispolverato il camerunese al centro della difesa.

PRESTAZIONE – Una scelta dovuta anche al turnover varato in ottica Spezia, certo. Inoltre, era giusto dare minuti a un professionista che si sta comunque allenando con disciplina e in silenzio. Quali che siano le ragioni di questo “ripescaggio”, i fatti dicono che Nkoulou ha risposto con una gara positiva. Gli otto palloni intercettati (miglior dato tra tutti i giocatori in campo) e altri dati positivi rendono merito alla prestazione del difensore centrale camerunese, che è stato colto di sorpresa in un’unica occasione, ossia quando Diaz ha liberato Leao con un ottimo filtrante e poi il brasiliano è stato chiuso da Milinkovic-Savic in uscita.

IL FUTURO – Certo, non basta una partita per dire che Nkoulou possa tornare protagonista a tutti gli effetti di questo Torino. Lecito però chiedersi cosa ne sarà di un giocatore che – su questo non c’è dubbio – può essere ancora utile eccome, se assistito dalla giusta carica agonistica. Nkoulou potrebbe arrivare a fine contratto e liberarsi a parametro zero a giugno, oppure quella di ieri potrebbe esser stata l’ultima presenza in granata prima di una partenza in questo mese di gennaio. Le dinamiche di calciomercato sono difficilmente prevedibili e questa ipotesi non può essere esclusa, sebbene al momento non risultino piste calde per trattative in uscita (il Bologna ha mollato la presa dopo l’acquisto di Soumaoro). Se però quella di ieri si rivelasse l’ultima recita in granata di Nkoulou, si può dire che sia stata all’altezza delle sue qualità.

Potresti esserti perso