Toro, sono dalla tua parte: ora basta!

Toro, sono dalla tua parte: ora basta!

Granatina / Tra arbitri pagliacci e una Lega che dimentica il 4 maggio

di Roberta Picco

Non è bastata la splendida tripletta di Immobile e la sua magia di sinistro all’Olimpico per accendere gli animi dei tifosi granata, che subito è arriva la legnata di un fuorigioco non segnalato a rovinare tutto. Non è possibile. Ma dico io? Non sarebbe tutto più facile con la moviola in campo? Diranno: facile a dirsi. No, Facile anche a farsi!

La tecnologia ce lo permette. Ma su questo argomento, ovviamente si sono già srotolate discussioni a non finire che però, si possono riassumere in due correnti di pensiero. Da una parte chi è a favore della moviola, già usata in molti altri sport (tennis, basket, rugby, football americano, ecc.), perché darebbe sicuramente più valore ad uno sport che ormai è diventato una barzelletta. Dall’altra c’è chi è contro perché, dicono, sarebbe la morte del calcio. Sarà, ma quando si parla di “morte del calcio” a me vengono subito in mente le continue polemiche per gli errori arbitrali, mi viene in mente calciopoli, mi vengono in mente sguardi di tifosi che non sanno come dare una giustificazione a certi scempi, penso a tutti quei genitori che si trovano a spiegare ai bimbi, tristi per la sconfitta, che in realtà non doveva andare così, ma purtroppo, il sistema è questo.

Sarebbe, quindi, la moviola in campo, la morte del calcio? Se proprio vogliamo parlare di morte del calcio parliamo del diniego da parte della Lega Calcio di spostare la partita del 4 maggio. Questa è la morte del calcio signori miei, la morte dello sport e dei valori che dovrebbe insegnare, tra cui quello del rispetto per i defunti, per esempio.

E non venitemi a dire che è un continuo attaccarsi al passato, perché qui si tratta solo di tentare di salvare, ciò che è ancora salvabile, in questa pagliacciata di campionato. Un campionato in cui ci si scandalizza per la moviola in campo, ma non si punisce una curva che offende la storia propria e altrui. In questo campionato in cui sembra assolutamente normale sbagliare un arbitraggio, (o più di uno) ogni domenica, ma risulta impossibile spostare di un giorno una gara per commemorare una parte della storia del calcio italiano.

E poi, dato che tante volte, la scusa è: “Eh, ma in campo non si vedeva bene…” Appunto!! La moviola in campo non vi sembra la magica soluzione a tutti questi dubbi? Dov’è il problema? Se alcune squadre sono così forti, se c’è addirittura chi ha osato autonominarsi “invincibili”, cosa c’è da temere per un piccolo schermino in campo? Coda di paglia?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy