Tra il Torino e la salvezza c’è Iago Falque: l’incrocio con lo spagnolo è per cuori forti

Verso il match, gli ex dell’incontro / Lo spagnolo potrebbe giocare da titolare contro la squadra che detiene ancora il suo cartellino

di Luca Sardo

Ha iniziato la stagione con sulle spalle la maglia numero 10 del Torino, ma ora cercherà di affossarlo. Il calcio è strano e Iago Falque non si sarebbe mai aspettato di vivere uno scontro simile contro la squadra che detiene il suo cartellino. Domani sera alle 19.30 Torino e Genoa si giocheranno forse la partita più importante della stagione in ottica salvezza. I granata sono a quota 34 punti e distano 5 punti dal Lecce terzultimo a 29, mentre i rossoblu hanno un punto di vantaggio dalla squadra di Liverani. Uno dei protagonisti più attesi sarà senza dubbio l’esterno galiziano, che è stato ceduto in prestito con diritto di riscatto dal Torino al Genoa nel mercato di gennaio: reduce da una lunga serie di infortuni, Iago ha scelto di tornare in una squadra dove aveva già giocato (era la stagione 2014-2015) per ritrovare continuità e sensazioni.

LEGGI ANCHE: Torino, chi gioca contro il Genoa? Può tornare il tridente Zaza-Verdi-Belotti

IAGO FALQUE – Per l’attuale numero 10 rossoblu si tratta della prima gara da ex e il contesto sarà di quelli molto particolari. Ci sono buone probabilità che Iago parta titolare. Dal suo arrivo al Genoa l’attaccante ha collezionato con la maglia rossoblu 6 presenze in campionato e segnato 2 gol su rigore contro Parma e Brescia. Nella scorsa gara contro la Spal (match in cui ha sbagliato anche un rigore), ha trovato un assist. Ora c’è il Torino e lo spagnolo spera di ritrovare i guizzi dei tempi migliori nello stadio che lo ha visto grande protagonista per tre stagioni e mezza. Poi, a fine campionato, dovrà essere deciso il suo futuro: il Genoa ha un diritto di riscatto di circa 8 milioni ma le possibilità che venga esercitato dipendono anche dalla categoria in cui giocherà il Grifone l’anno prossimo. E allora non è assolutamente da scartare l’ipotesi che ad agosto Iago faccia ritorno sotto la Mole.

ALTRI EX – Torino-Genoa è un match molto particolare anche per il buon numero di ex da una parte e dall’altra. L’allenatore genoano Davide Nicola da calciatore ha ottenuto la promozione nel 2005/2006 con il Torino, segnando al Mantova in un match indimenticabile. E il legame di Nicola col Toro è stato consolidato anche dalla scelta di terminare al Filadelfia il suo giro d’Italia in bicicletta, il famoso voto per la salvezza del suo Crotone nel 2017. Tra i giocatori c’è poi Antonio Barreca, ragazzo cresciuto a pane e Toro: con la maglia dei rossoblu ha collezionato 14 presenze in Serie A e anche domani sera potrebbe prendere parte al match. Ci sono poi calciatori del Torino che han vestito – prima di quella granata – la casacca rossoblu: si tratta di Tomas Rincon, Cristian Ansaldi e Armando Izzo (qui il focus sul difensore napoletano, la cui titolarità è in discussione). Insomma, la posta in palio di questa sfida sarà molto importante: tutti dovranno dimenticare il proprio passato e pensare al presente. Entrambe le squadre dovranno dare il cento per cento per trovare una vittoria che sarebbe importantissima per il futuro e la permanenza nel campionato di Serie A.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

    Tra il torino e la salvezza co sono 6 punti da conquistare in 6 partite.
    Che sommati ai 7 conquistati da longo fanno 13…
    Che sommati ai 27 di Mazzarri fanno 40

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14356946 - 3 mesi fa

    Il poi avrai di tutti gioca con noi……..izzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy