Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Focus

Verdi con Juric può rilanciarsi: i minuti finali con la Sampdoria sono un segnale

FLORENCE, ITALY - AUGUST 28: Simone Verdi of Torino FC in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and Torino FC at Stadio Artemio Franchi on August 28, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

L'allenatore croato dà una chance a tutti: Verdi può approfittarne per rilanciarsi

Luca Bonello

Appena tornato a disposizione dopo il problema fisico che lo ha tenuto fuori per quasi tutto il mese di ottobre, Simone Verdi è stato inserito a gara in corso nella sfida contro la Sampdoria. Per il numero 24 granata 5 minuti abbondanti di gara, nei quali ha anche trovato un gol, poi annullato per fuorigioco dal Var. In generale un bell'impatto sulla gara per l'ex Napoli e Bologna, che vuole mettersi alle spalle diversi anni difficili.

RILANCIO - Dal momento del suo approdo sulla panchina del Torino, Ivan Juric ha voluto esaminare tutti i componenti della rosa e dare a tutti la chance di mettersi in mostra. Infatti, diversi giocatori considerati ai margini del progetto ad inizio luglio, ora sono elementi importanti per il Toro, alcuni addirittura titolarissimi. E' questo il caso di Djidji, Rodriguez e Aina, ai quali vuole aggiungersi anche Verdi. Il 29 enne deve però risalire le gerarchie, dato che, sulla trequarti, al momento è la quinta scelta, alle spalle di Brekalo, Praet, Pjaca e Linetty. Se c'è però un allenatore con cui non è mai detta l'ultima parola, questo è proprio Ivan Juric, la cui specialità è rilanciare giocatori in difficoltà.

SEGNALI - Verdi non è sicuramente al momento una prima scelta, nemmeno forse la seconda, ma può comunque dire la sua, a maggior ragione adesso che è stato deresponsabilizzato. Se infatti nelle passate stagioni sentiva il peso di essere colui che deve fare la differenza, ora non lo è certamente più e per questo può giocare con la testa più libera e con meno pressione addosso. Quest'anno può essere davvero quello del suo rilancio e il gol, seppur non convalidato, è un segnale importante e che dà fiducia ad un giocatore che comunque, nonostante i soli 88 minuti giocati, ha già trovato una rete, quella del 2-1 con la Fiorentina e una gli è stata annullata. Insomma, Verdi vuole rilanciarsi e chissà che il suo nuovo taglio di capelli, tendenti al rasato, non sia un altro segnale di ripartenza.

tutte le notizie di