Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio mercato

Calciomercato, chi è Gaston Ramirez: “genio e sregolatezza” sulla trequarti

TURIN, ITALY - JULY 26: Leonardo Bonucci of Juventus competes for the ball with Gaston Ramirez of UC Sampdoria during the Serie A match between Juventus and  UC Sampdoria at Allianz Stadium on July 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Filippo Alfero - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Focus on / Chi è il trequartista uruguaiano che potrebbe presto riabbracciare Giampaolo: dagli inizi al Peñarol all'esplosione al Bologna, fino agli ultimi anni alla Samp

Nicolò Muggianu

Gaston Ramirez potrebbe essere presto un nuovo giocatore del Torino. Il trequartista classe 1990, reduce da tre stagioni positive alla Sampdoria, è stato individuato da Giampaolo come rinforzo ideale per la trequarti: trattativa in corso tra il club granata e quello blucerchiato, può essere lui l'uomo di fantasia da schierare dietro le due punte dello scacchiere del Torino. Attenzione, tuttavia, all'interesse di altri club di Serie A come Verona e Lazio.

GLI INIZI - Ma chi è Gaston Ramirez? Nato il 2 dicembre 1990 a Fray Bentos, in Uruguay, Gastón Exequiel Ramírez Pereyra esordisce tra i professionisti nel marzo 2009 ad appena 18 anni con la maglia del Peñarol; squadra con cui l'anno seguente vincerà il campionato di Clausura 2010 contribuendo con 6 reti in 20 partite. Definito spesso “genio e sregolatezza”, Ramirez è un centrocampista offensivo di piede mancino e dotato di buon fisico (183 cm per 78 kg). Nel 2010 attira su di sé le attenzioni del Bologna che lo porta in Italia per 3 milioni di euro. A soli 20 anni e con il numero 10 sulle spalle, Gaston disputa due stagioni da protagonista fra le file emiliane, con l’apice raggiunto nel 2011-2012 con le 8 reti messe a segno in 33 partite.

DELUSIONE - Nell’agosto 2012 passa a titolo definitivo al Southampton, che lo strappa al Bologna per la cifra di 15 milioni di euro. In Premier però non rispetta le aspettative e, dopo una prima stagione tutto sommato soddisfacente fatta di 27 gare e 5 reti, Ramirez cala fino al brutto infortunio alla caviglia che nel 2014 lo fa uscire definitivamente dai radar dei Saints. Il ritorno in campo sarà sempre in Premier, ma questa volta con le maglie di Hull City e Middlesbrough. Esperienza, quest'ultima che terminerà con una retrocessione che sembra sancire la fine definitiva di un talento che aveva fatto innamorare ai tempi del Bologna. Ed è proprio l'Italia chenel 2017 gli dà la seconda grande chance di rilancio della sua carriera: ad acquistarlo è la Sampdoria di Marco Giampaolo, che lo compra dal Middlesbrough per 9 milioni di euro più tre di bonus. Un giocatore che, nonostante i dubbi iniziali, si rivelerà perfetto per il 4-3-1-2 del tecnico abruzzese, capace di rivitalizzare almeno a tratti l'estro del fantasista classe 1990.

RILANCIO - Nel suo primo anno in blucerchiato Ramirez non esce quasi mai dal campo, collezionando 3 gol e 9 assist in 37 partite. Poi altre due stagioni positive: la prima, sempre agli ordini di Giampaolo, fatta di 4 gol e 5 assist in 27 apparizioni e la seconda caratterizzata da 7 reti (due delle quali segnate proprio al Torino) e 2 assist in 27 giornate. Ora, dopo tre stagioni alla Sampdoria, il suo futuro potrebbe essere proprio al Torino, squadra in cui ritroverebbe Marco Giampaolo. Il Torino, così come già accaduto con Linetty, potrebbe approfittare del contratto in scadenza del 2021 e della volontà del giocatore che ha già comunicato alla società la propria intenzione di non rinnovare.

Potresti esserti perso