Il presidente dell’Argentinos: “Dobbiamo vendere. Per Vera c’è tempo fino al 5 ottobre”

In Entrata / Le parole del numero uno degli argentini

di Andrea Calderoni

“Ci chiamano dall’Europa per Vera. Dobbiamo vendere, ma c’è tempo fino al 5 ottobre e lo prendiamo con calma”: così ha parlato Cristian Malaspina presidente dell’Argentinos Juniors, il club di Fausto Vera, uno degli obiettivi di mercato per la cabina di regia del Torino di Urbano Cairo, Davide Vagnati e Marco Giampaolo. L’Argentinos non vuole svendere Vera e il Torino questo l’ha capito ormai da parecchie settimane. Il tira e molla, perciò, prosegue. Vera in giornata ha, tra l’altro rilasciato un’intervista in cui ha dichiarato: Al momento sono tranquillo, sono felice all’Argentinos Juniors. Ovviamente ascoltiamo proposte dall’estero ma dobbiamo aspettare e quando arriverà qualcosa che avvantaggia me e la società valuteremo la possibilità del mio trasferimento”.

LEGGI ANCHE: Toro, chi è Fausto Vera: il regista dell’Argentinos Juniors che si ispira a De Rossi

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. TOROPERDUTO - 4 settimane fa

    Cazzo è una cima questo presidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bastone e Carota - 4 settimane fa

    L’Argentinos e Vera hanno tirato un po’ troppo la corda. Rinnovo del contratto e prezzo di vendita esagerato, ovvio che dall’Europa, di questi tempi, non arrivino offertone. Ecco dunque che l’Argentinos inizia con la campagna pubblicitaria di inizio saldi, vedremo a quanto saranno disposti a scendere e se ci sarà qualcuno disposto a spendere per un buon prospetto, che però è solo una promessa non un giocatore affermato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 4 settimane fa

    In Sudamerica i prezzi dei giocatori fluttuano come le quotazioni di borsa. L’ultimo giorno di mercato si capirà quanto costa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Mi sembra chiaro che non c’è la fila per comprare Vera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcogol - 4 settimane fa

      strano vero? ucci ucci…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GalloMania - 4 settimane fa

        Sento odor di nanucci avarucci

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13967438 - 4 settimane fa

    Guarderò l’esito del mercato un minuto dopo il gong, che magari sul filo di lana mandiamo una pec.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rino_xx_9797854 - 4 settimane fa

    Loro devono vendere, ergo vogliono moneta sonante. Vera non arriverà mai al Torino FC, i soldi di cioccolato non bastano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. L’Armadillo - 4 settimane fa

    “ma dobbiamo aspettare e quando arriverà qualcosa che avvantaggia me e la società valuteremo la possibilità del mio trasferimento”. Quali sono le fonti per cui avete iniziato ad accennare ad un’apertura al Toro di Vera e dell’Argentinos? O è solo perché Torreira non può più essere spammato e allora si prende il brodino mediatico più recente? Capisco riportare le notizie; ma con questa frequenza, con indizi simili alle fiamme “giallo-rosse”, invece che blu come i fuochi fatui, di Izzo, diventa un po’ un modo per attirare i più speranzosi che però poi si incazzano. Così diventa controproducente per il DS del Toro e per l’intera società. Io se avessimo detto Petriccione dall’inizio e si fosse detto “speranza Torreira” e non “quasi-chiuso”/” ad un passo” sarei stato più che felice; perché Petriccione è giovane e un buon giocatore che Giampaolo potrebbe far crescere. Invece ora se e quando arriverà un buon profilo senza nome altisonante la tifoseria sarà delusa, ma parte del minestrone del malcontento lo fate anche voi. È ovvio che se prometti ad un dipendente 5.000 euro al mese per spostare tre vasi e poi verosimilmente gli dai 50 euro, anche se 50 euro non son male, poi il dipendente si incazza; tanto più un tifoso per cui questa è una passione senza tornaconto economico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 4 settimane fa

    Questo Vera è un giocatore che, per ciò che costa, qualsiasi società medio-bassa lo metterebbe 3-4 mesi ad imparare. Qui sembra l’unica acqua della fonte. Pezzente nano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GalloMania - 4 settimane fa

      Impeccabile, come spesso accade

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. aledranata81 - 4 settimane fa

    Questo presidente ha quasi le sembianze del presidente della longobarda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CLAUDIO - 4 settimane fa

      No quello era più serio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy