Calciomercato Torino, Zaccagno in uscita: si cerca un’acquirente in B

Calciomercato Torino, Zaccagno in uscita: si cerca un’acquirente in B

Focus on / Il portiere classe 1997 sembra sul punto di lasciare definitivamente il granata

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Le strade del Torino e di Andrea Zaccagno, con ogni probabilità, si divideranno presto. L’estremo difensore si è aggregato al ritiro degli uomini di Marco Giampaolo lo scorso 30 agosto, ma con il ritorno di Sirigu e Ujkani dalle rispettive Nazionali si troverebbe ad essere la quinta scelta. Il classe 1997, che è reduce da una annata complessa alla Virtus Entella – tanti i problemi fisici e nessuna apparizione in stagione – cerca ora l’opportunità di confermarsi nel campionato cadetto dopo le esperienze positive in Serie C.

LEGGI ANCHE: Toro, dilemma Milinkovic-Savic: piace a Giampaolo, ma è chiuso dalla concorrenza

MERCATO – Il valore sul campo di Zaccagno è risultato evidente già in passato: nella stagione 2014/2015 ha vinto da protagonista il campionato Primavera con Moreno Longo in panchina, ma non solo. Il classe 1997 ha infatti avuto modo di mettersi in luce anche in diverse realtà del campionato di Serie C come Pro Vercelli, Pistoiese, Pro Piacenza e Vibonese, accumulando così un buon bagaglio di esperienza tra i professionisti. Nella terza serie infatti il gradimento nei confronti del portiere di proprietà del Torino è alto e il suo profilo ha molto mercato.

LEGGI ANCHE: Torino, il perché delle cinque amichevoli: così Giampaolo lavora sull’intensità

FORMULA – La volontà del giocatore è però quella di trovare un approdo in una piazza di Serie B per provare a giocarsi le proprie carte in maniera più concreta di quanto accaduto a Chiavari. Ma dal momento che in granata non potrebbe trovare spazio, saranno valutate tutte le opzioni cercando di accontentare la società e il calciatore. Il contratto che lega l’estremo difensore al Toro scadrà nel 2021 ed è dunque praticamente certo che il suo cartellino verrà ceduto a titolo definitivo. Resta quindi da capire la destinazione.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft+Bresciani - 2 settimane fa

    Non vorrei che poi dovremo rimpiangere questa cessione, come con Marchetti..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marikus - 2 settimane fa

    peccato.. speravo restasse, prima dell’infortunio non aveva giocato male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy