Serie A, è il giorno decisivo? Attesa per il vertice FIGC-Governo sulla ripartenza

Serie A, è il giorno decisivo? Attesa per il vertice FIGC-Governo sulla ripartenza

Ripartenza / Tre opzioni per il campionato: il 13 giugno la data della possibile ripartenza per il Torino. Ma il caso di positività al Bologna semina dubbi

di Redazione Toro News

Dopo mesi di polemiche, di confronti sui protocolli e di incontri interlocutori, siamo finalmente giunti ad una data cruciale per il calcio italiano. Salvo ulteriori rinvii, nella giornata di oggi si svolgerà un incontro decisivo tra la FIGC e i rappresentanti di governo, con in testa il ministro per lo sport Vincenzo Spadafora, per stabilire la data e le modalità della ripresa del calcio in Italia. Non c’è dubbio che si vada verso la ripartenza della Serie A: in questa direzione vanno la volontà della Federazione (qui l’esito dell’ultimo Consiglio Federale e qui le ultime dichiarazioni del presidente Gravina) e della Lega Serie A (la cui assemblea in due occasioni ha votato all’unanimità per la ripartenza). E le squadre da circa una settimana hanno ripreso gli allenamenti collettivi. Devono però essere decise le date, gli orari, le misure sanitarie da intraprendere. Il giorno cerchiato in rosso sul calendario è il 13 giugno. Le ipotesi al vaglio delle istituzioni sono tre: la prima è di ripartire dai recuperi della venticinquesima giornata (inclusa Torino-Parma), la seconda è di riprendere dalle 10 partite della ventisettesima giornata, mentre il terzo scenario è ricominciare con le due semifinali di Coppa Italia, Napoli-Inter e Juventus-Milan.

LE DATE – Salvo ulteriori rinvii, come dicevamo. Nel caso in cui dal vertice col Governo non uscisse una data certa, la ripartenza rischierebbe di slittare ancora e visti gli scontri delle ultime settimane non ci sarebbe da sorprendersi più di tanto. La data ipotizzata dalla Federcalcio è come detto quella del 13 giugno, ma serve il via libera del Governo, che deciderà sulla base dei dati della pandemia in Italia supportato dalle indicazioni del comitato tecnico scientifico. In tal senso, ad inquietare il fronte di chi spera nella ripartenza della Serie A c’è la nuova positività riscontrata in seno al Bologna, che mette la squadra rossoblù a rischio quarantena. Staremo a vedere cosa accadrà, in questo vertice spartiacque che potrebbe finalmente fare chiarezza sulle sorti del calcio italiano post-Covid.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy