Derby della Mole, contro la Juventus servirà il cuore Toro

Derby della Mole, contro la Juventus servirà il cuore Toro

Lavagna Tattica / Torna l’appuntamento con Lello Vernacchia: “I granata dovranno fare attenzione a Dybala, l’uomo più in forma dei bianconceri”

di Lello Vernacchia

L’ora X del Derby della Mole sta per scattare. Domani alle 17.15 all’Allianz Stadium i granata di Moreno Longo – reduci da una sconfitta casalinga con la Lazio per 2-1 – sfideranno la Juventus di Maurizio Sarri. I granata sono alla ricerca di punti in ottica salvezza: attualmente sono a +6 dal terzultimo posto, occupato dal Lecce.

LEGGI: Torino, chi gioca contro la Juventus? Difficoltà per Longo sugli esterni

LA PARTITA – Quella di domani pomeriggio non sarà una gara facile per i granata, considerato lo stato di forma di entrambe le squadre. Bisogna stare molto attenti a Cristiano Ronaldo, anche se il giocatore più in forma della Juventus è Paulo Dybala. Gli uomini chiave del Toro dovranno essere Belotti e Sirigu, la squadra si dovrà aggrappare a loro anche se è evidente che non si può far conto solo loro due. Tutti i giocatori chiamati in causa da Longo dovranno dare il cento per cento in campo. Importante sarà per il Toro rimanere sempre concentrati e non commettere sciocchezze.

LEGGI ANCHESerie A: nel giorno del derby della Mole il Lecce sfida il Sassuolo

CUORE TORO –  Ci dovrà essere uno spirito battagliero, uno spirito combattivo. Senza pensare alla forza e la qualità della Juventus, il Toro dovrà scendere in campo consapevole del fatto che ci sarà da lottare per tutti e novanta i minuti. La cosa fondamentale è non mollare nel caso in cui ci si dovesse ritrovare sotto di un gol. Per quanto riguarda il discorso tattico, sarà importante non lasciare campo alla squadra di Sarri e tenere la linea alta: i giocatori dovranno essere bravi a tenere le linee strette tra difesa e centrocampo. Il Toro dovrà cercare di restare sempre in partita, anche i cambi a gara in corso potrebbero essere molto importanti. Poi alla fine, il derby è sempre il derby ed è una partita in cui tutto può succedere.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tor zone - 3 mesi fa

    La palla è però sempre rotonda…
    Turn over per Desi Gallo e Meite, gestione verdi e Ansaldi.
    Dentro dall’inizio Millico e Singo, come loro faranno scendere in campo le seconde linee.
    Magari tieni lo 0a0 nel primo tempo.
    Sirigu
    Izzo nkoulou Bremer
    Singo Rincon Lyanco Lukic Aina
    Millico Zaza
    E forza toro sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MASSIMO64 - 3 mesi fa

    BASTA!!! Col cuore Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iugen - 3 mesi fa

    Ma basta con sta retorica del cuore toro. Serve gente che sappia giocare a calcio, altroché cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Attesa entusiasmante come andare dal dentista, quella consapevolezza che ben che vada non sarà una gioia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

    Lasciamo stare il cuore.
    Vediamo di non prendere un’imbarcata e di vincere contro il Brescia.
    Come ha dimostrato l’Udinese ieri sera i risultati non sono scontati. I 6 punti (che poi sono 5 visti gli scontri diretti) sul lecce sono poca cosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Il cuore Toro non c’è più, scomparso come il Toro stesso. Oggi c’è il Torino FC, senza cuore ma con molto fegato, quello con cui ci propone lo squallido spettacolo di una compagine senza arte né parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy