Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

giovanili

Sei positivi nel Torino e cinque gare rinviate nel Primavera 1: ombre sul futuro del campionato

Focus / Anche Empoli e Sampdoria hanno riscontrato diversi casi e gli è stato concesso di non giocare le prossime due gare

Roberto Ugliono

Cinque gare per due giornate di Primavera 1 sono state rinviate, tra cui Torino-Milan che si sarebbe dovuta disputare oggi. Nel frattempo in Lombardia è arrivata la decisione di sospendere i campionati dilettantistici, che si aggiunge allo stop nazionale per lo sport di contatto a livello amatoriale. Il futuro dei campionati giovanili - tanto dei professionisti, quanto dei dilettanti - è oscuro. E se ci sono dubbi sul proseguo della Serie A, figurarsi per il campionato Primavera e quelli dei più giovani.

RISCHIO RAGAZZI - Il rinvio della gara del Torino è arrivata dopo che i granata avevano riscontrato sei casi di positività. Un aspetto che non sorprende. I giovani sono portati alla socialità. Tra scuola e vita privata. Sia ben chiaro, non bisogna tirare le orecchie a loro. Giustamente conducono una vita al di fuori dello studio e del calcio, ma è chiaro che così aumenta il rischio contagi. Una situazione comprensibile e l'unico modo per salvaguardare lo staff, i ragazzi e le relative famiglie potrebbe essere proprio lo stop dei campionati.

FUTURO - Le società stanno facendo il massimo per rispettare i protocolli, investendo molto anche a livello economico. Tutte le squadre stanno facendo controlli a tappeto da quando è iniziata la stagione per ogni categoria, dai più piccoli alla Prima squadra. Chiaro che sulle giovanili ci sono protocolli più "leggeri" rispetto a quelli in vigore per la Serie A, ma sembra lampante che, se nemmeno nei grandi la situazione è totalmente gestibile, tra i giovani è ancora più difficile. A livello mondiale solamente l'NBA ha avuto numeri di positività molto bassi (2), ma in quel caso il campionato si è svolto in una bolla, cosa che potrebbe essere riproposta con difficoltà sulle Prime squadre. Sulle giovanili la storia cambia. Prima ancora dell'inizio della stagione c'erano dubbi, ora ancora di più.

Potresti esserti perso