Mario Rigamonti: genio e sregolatezza al servizio degli Invincibili

Mario Rigamonti: genio e sregolatezza al servizio degli Invincibili

Figurine / Il difensore del Grande Torino nacque il 17 dicembre del 1922

di Redazione Toro News
Mario Rigamonti

Nacque il 17 dicembre del 1922 Mario Rigamonti, difensore del Grande Torino, tragicamente perito nella tragedia di Superga insieme al gruppo degli Invincibili. Un giocatore tutto genio e sregolatezza, con una passione sfrenata per le motociclette: spesso in ritardo a partite ed allenamenti,Rigamonti militò con la casacca granata per quattro stagioni, collezionando un totale di 140 presenze e divenendo un pilastro di quella squadra indimenticabile.

A Rigamonti è intitolato lo stadio di Brescia, sua città natale, e quello di Lecco (insieme a Mario Ceppi); a Roma inoltre, nella zona di Grottaperfetta, una via porta il suo nome.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy