Filadelfia, striscioni contro Cairo: “Da Torino te ne devi andare”

Filadelfia, striscioni contro Cairo: “Da Torino te ne devi andare”

Toro News / Prosegue la contestazione nei confronti del presidente: “15 anni da giullare, da Torino te ne devi andare”

di Redazione Toro News

“15 anni da giullare, da Torino te ne devi andare”. Questo lo striscione rivolto al presidente Urbano Cairo apparso alle prime luci dell’alba di questa mattina sui cancelli del Filadelfia. Prosegue dunque la contestazione nei confronti del patron granata, che nelle scorse settimane era già stato bersaglio di tre sit-in pacifici da parte dei tifosi del Torino: il primo fuori dallo stadio Olimpico Grande Torino, il secondo fuori dalla sede di RCS a Milano ed il terzo fuori dalla sede del club in via dell’Arcivescovado.

SEI SODDISFATTO DI GIAMPAOLO COME NUOVO ALLENATORE? VOTA IL SONDAGGIO

120 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Prawda - 1 mese fa

    Ogni volta che c’e’ un articolo su Cairo si scatenano i commenti, tra chi contesta e chi fra mille distinguo alla fine se lo terrebbe. Questa e’ stata sicuramente la piu’ grande furbata di Cairo, quello di dividere la tifoseria, di spazzare via la vecchia curva Maratona, di creare appunto i distinguo; lo scrivo da vecchio tifoso granata, che ha visto giocare Ferrini ed Agroppi al vecchio Comunale.
    Una tifoseria quella granata che si sta lentamentamente sciogliendo come neve al sole, sta lentamente perdendo quelle che erano le sue peculiarita’, si sta adeguando ad un calcio che sta diventando solo un grande spettacolo e di conseguenza sta scomparendo.
    A parte le considerazioni su Cairo che ognuno e’ ovviamente libero di fare, vi sono dei dati che sono oggettivi:
    – questi 15 anni sono da un punto di vista sportivo i peggiori di tutta la storia del Toro, mai si trovano 15 anni consecutivi con risultati piu’ scadenti.
    – Cairo nel Torino non ha investito un euro, i passivi degli ultimi due anni sono ampiamente coperti dagli utili pregressi.
    – Cairo quando prese il Torino 15 anni fa per 10k euro era un illustre sconosciuto, dopo 15 anni la situazione e’ decisamente cambiata per Cairo, e’ rimasta invece mediocre per il Torino.
    – Da un punto di vista finanziario il Torino sta in piedi unicamente grazie ai diritti televisivi, nessuna magica gestione, solo tanti soldi dalle televisioni, nella stagione appena conclusa oltre 60M che consentono di coprire tutti i costi ordinari; nell’ultimo bilancio si puo’ vedere come, escluso il player trading, la gestione ordinaria fosse positiva.
    Ho letto molte inesattezze su diritti televisivi o su presidenti passati, ma sinceramente ha poca importanza fare le pulci, io credo che i tifosi debbano molto semplicemente decidere se contestare questa pessima presidenza con l’auspicio che questo possa portare ad una cessione o continuare ad accettare una societa’ che ha come obiettivo il decimo posto, meglio ha tutt’altri obiettivi ma da un punto di vista sportivo il decimo posto va benissimo.
    Questa e’ molto semplicemente l’alternativa, io da parte mia vivendo da anni all’estero semplicente ho rinunciato in quelle poche occasioni di ritorno in Italia ad andare allo stadio, mi dispiace solo aver trasmesso questa passione a mio figlio ma ritengo sia solo questione di tempo e poi lentamente fara’ altre scelte.
    Il Torino come ho scritto tante volte con Cairo e’ destinato ad una lenta e lunga agonia, per quanto mi riguarda, forse per una questione caratteriale o molto semplicemente perche’ ricordo ancora molto bene cosa e’ stato il vero Toro, semplicemente non posso accettare quello che e’ diventato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata63 - 1 mese fa

      Bravo. Concordo sulle gestione di cairo. Su tuo figlio, con il massimo rispetto, non sono d’accordo. Ricordo le partite sulle spalle di mio padre per vedere meglio, altri tempi. I viaggi a Milano, Firenze, i derby con lui da piccolo, Superga. Sono cose che rimangono in eredità e te le porti dentro. Hai fatto un regalo a tuo figlio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bischero - 1 mese fa

    Mi fai ribrezzo urbano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gallochecanta - 1 mese fa

    Presunta offerta da 80 milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gallochecanta - 1 mese fa

    Buon patrimonio familiare, ma scarsa esperienza imprenditoriale propria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dattero - 1 mese fa

    no no leo junior,non accetto ste furbate,no no,allora diciamo che,qualsiasi caf te lo spiega,non ci vuole Marconi o Fermi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gallochecanta - 1 mese fa

    Mauro Chiesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      Federico Chiesa al massimo….:D

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

      Sarebbe il reboot di Mister-X ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        Giulietto Chiesa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. marione - 1 mese fa

    Allora: come si taroccano i bilanci e come si fa del nero per dummies

    – I calciatori brasiliani sono in maggior parte detenuti da fondi. Il giocatore vale 20 ci si mette d’accordo per pagarlo 30 si trasferiscono 30 in Brasile e abbiamo creato 10 di nero. Dal Barsile si passano ove vi pare: Panama, Austria fino a poco tempo fa, isole del Canale, Delaware ecc ecc ecc..
    Non l’ho scoperto io, lo sanno cani e porci, strano che chi dice di occuparsi di economia e bilanci non ne sia al corrente
    – Talmente sono credibili i bilanci che l’analisi fondamentale (basata sui bilanci) ha lasciato il posto all’analisi tecnica in base al principio “non c’è un bilancio vero”
    – La più grande società di revisione al mondo A.A. è stata sciolta perchè falsificava tutto il possibile. Mai sdentito Enron? Una delle più grandi società al mondo. Fallita perchè era tutto falso. Andiamo, ma mica sono tutti babbei…

    Viene però coinvolto nell’inchiesta Mani pulite: al processo Cairo chiede il patteggiamento, a differenza degli altri manager Fininvest, e concorda una pena di diciannove mesi con la condizionale, per i reati di appropriazione indebita, fatture per operazioni inesistenti e falso in bilancio[4]. La sentenza diventa definitiva nel 1999. Questo è wikipedia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 1 mese fa

    lui suo padre e pure il figlio si prendono uno stipendio,dalla societa’..e tante altre cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. dattero - 1 mese fa

    i fan del proprietario van giu di pipponi.
    Basta pero’ dire che qua non si puo perche i gobbi e la famiglia..
    bastaaaa,senno’ ci sotterriamo,nulla è statico è nulla e eterno.
    Poi,se qualcuno non si capacita’ di come la proprieta’ guadagna col Toro,parli con un commercialista,spiega in breve tempo.
    cairoti cairoti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      Sei un ignorante!!!!!
      Come può venirti in mente che guadagna con il Toro!!!!!
      C’erano San Francesco d’Assisi, Ghandi, e Urbano Cairo da Masio.
      Ma se non sai la storia stai zitto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gelofsgranat - 1 mese fa

        Finiscila di insultare cairota lacchè e finiscila una buona volta di sparare delle emerite stupidaggini.

        Il mandrogno “filantropo”….!!!!

        Questa è la migliore della settimana.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 1 mese fa

      ma spiega cosa, dattero? dipende cosa vuol dire “guadagna”. Ne ho lette di così strampalate sui commenti in questo ed altri siti. Le affermazioni vanno argomentate e se la materia è sconosciuta è meglio cambiare argomento. Ce ne sono tanti per attaccare Cairo.
      Non ci sono molti modi per un socio di una società per “guadagnare”, come dici tu. Pagarsi i dividendi. Cosa che non mi risulta sia mai avvenuta.
      Se poi parli di guadagni futuri (vendita società), di immagine, potere e fino ad arrivare a deliranti accuse di guadagni in “nero”, come sopra. Argomenta e poi ne parliamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        Perdonami ma non c’è nulla da argomentare, ci manca ancora che uno debba argomentare sul fatto che in imprenditore come cairo tenga una società di calcio senza tornaconto.
        Dai per favore non scherzare è un insulto all’intelligenza tua e di tutti.
        Ti pare sensato?
        La visibilità e l’immagine per un editore sono soldi a palate.
        Di cosa stiamo parlando?
        Sta diventando imbarazzante sta discussione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LeoJunior - 1 mese fa

          ma dove ho scritto che non lo tiene per tornaconto. Ho chiesto di definire il termine guadagno. Altrimenti parliamo di nulla.
          tieni conto che dattero parla di commercialisti che dovrebbero spiegare come si guadagna, quindi non fa riferimento a immagine, lobby, potere. Ma evidentemente si riferisce ad altro. Che non argomenta affatto.
          Io sono qui pronto a sentire

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Kieft - 1 mese fa

    Io non difendo Cairo perché se va via sono anche contento ….ma devono andare via anche quei giocatori che volevano il premio per l’Europa dopo che il Milan è stato escluso ….perché sono riusciti a perdere contro ‘Empoli quando dovevano vincere e contro la Lazio l’ultima di campionato è stata una passeggiata …..inoltre con Mazzarri hanno giocato da schifo per due anni …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. n.a. - 1 mese fa

    Commento qui : le telecamere di sicurezza li riprendono ogni volta anche se vanno al mattino presto a posizionare gli striscioni 🙂 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      E quindi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. n.a. - 1 mese fa

        cioè?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 1 mese fa

          E adesso?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            E allora?

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 1 mese fa

            Ahahah Ahahah risata gorgogliante

            Mi piace Non mi piace
  12. Claudio - 1 mese fa

    Sinceramente mi ero ripromesso di non commentare piu’ perche’ purtroppo, per i pochi interventi civili ed intelligenti e che generano un sano confronto che vedo, ce ne son ben di piu’ beceri ed offensivi oltre che irrispettosi per chiunque non la pensi come chi li scrive, pero’ qua ho letto roba su cui non riesco ad esprimere un parere.
    Premetto che non sono un fan assoluto di Cairo, al quale riconosco indiscutibili meriti ma anche altrettanti demeriti, che sia chiaro.
    Pero’, continuo a rimarcare quanto gia’ espresso molteplici volte, la base dalla quale partire e’ che il calcio di oggi e’ tutta un’altra cosa da quello che molti nostalgici ancora credono possa esistere. Lo spartiqcque netto e’ nel campionato 1999-2000 quando Tele+ e StreamTV acquistano le partite casalinghe di molte squadre. Ma ancora piu’ dal 2004 quando Sky ha tutti i diritti satellitari mentre Mediaset e Cartapiu’ quelli terrestri. Per il calcio e’ l’anno zero, la gestione di un club completamente rivoluzionata, e il problema piu’ grosso secondo me, e’ stato l’essere fuori dalla rosa dei club che gestiscono questa nuova, enorme fonte di soldi in entrata, a Cairo di questo non puo’ essere imputato molto, visto che entra nel 2005, ma le allora 7 sorelle hanno gia purtroppo gettato le basi di una gestione dei diritti televisivi in cui sara’ complicato entrare per gli altri club, non a caso e’ una battaglia che De Laurentis (che di diritti si intende) combatte da sempre!
    Comunque sia non solo sono cambiate da quel periodo le dinamiche di gestione dei club, ma si e’ anche enormemente ampliata la forbice fra i “grandi” club, e gli altri, aumentando ovviamente il divario calcistico, e su questo Cairo secondo me si e’ pure mosso bene, visto che oggi il Toro e’ fra i club di seconda fascia che percepisce una bella fetta di diritti tv.
    Poi sta’ storia delle plusvalenze, ma mi dimostrate con prove certe che Cairo si intasca i soldi del Toro?, perche’ legalmente non puo’, ci sono bilanci e consigli di ammionistrazione, dato che il Torino FC e’ una spa, e anche se a socio unico a doveri amministrativi assoluti, chi pensa che se ora Sirigu esce per 30 ML e Ciro se li intasca dimostra veramente una cecita’ ideologica enorme.
    Non esiste piu’ il presidente che firma l’assegno lo volete capire ?
    Ancdhe volendo non sarebbe cosi semplice metterli, poi da dove li prende? Per quanto ricco non credo possa disporre di 100 ML in contanti da versare nelle casse della societa’, quindi?
    Gli va dato atto di una gestione corretta, i club ora sono aziende, e anche molto fragili, perche’ molto legate ai risultati, quindi ai rendimenti dei singoli, quindi estremamente volubili, difficili da gestire, i costi sono alle stelle, perche’ la ricchezza dei club maggiori fanno lievitare i costi di tutti, un calciatore decente per la serie A oggi non percepisce meno di 1 ML netto, quindi 2 per chi lo paga! Fatevi due conti!
    Guarda caso tutti i maggiori club non solo italiani ma mondiali sono in mano a societa e gruppi di investimento.
    La rubentus e’ quotata in borsa, tanto per cominciare, e non e’ degli agnelli, ma della EXOR N.V., che detiene il 68%, neanche tutta, poi e’ vero che la EXOR N.V. e’ la cassaforte di famiglia agnelli, ma ha dentro un mosaico di investitori non indifferente.
    Tutto questo per dire che pensare che arrivi un nuovo borsano che con un po’ di farfugli imbastisca una squadra da primi posti e’ pensiero da terrapiattisti, poi ogniuno veda la realta’ che vuole.
    Poi Cairo ha fatto bene fino ad ora? NO assolutamente, ha dimostrato una pochezza nella gestione del pianeta Toro notevole, su questo sono d’accordo, pero’ a me la tiritera dello spirito Toro non piace, lo spirito Toro va ricostruito non coi Policano che prendono a calcioni tutti quelli che gli passano vicino, che oggi in campo rimarebbe si e no 10 minuti, ma con i risultati di una societa’ seria, integra sana, e quello che e’ fondamentale, che possa stabilmente giocare in europa, perche’ per la rimanere anche nei sogni dei bambini ci vuole visibilita’, ed ora noi ne abbiamo meno del Sassuolo.
    Questa e’ la grande sfida, questo e’ da chiedere alla societa’. noni Policano, per carita’.
    Poi non so’ a volte leggo di gente che sembra rimasta appesa ad ‘autonomia operaia’ e ‘lotta al potere’, ma bho, intanto le vedute politiche dovrebbero rimanere fuori dallo sport, poi li si che veramnte non sono piu’ i tempi.
    Oppure tanti della maratona hanno paura di perdere qualche privilegio? perche anche li non sono piu’ i tempi e prima i club saranno fuori da qualsiasi contatto con i gruppi organizzati e meglio sara’!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlGrandePolicano - 1 mese fa

      Strano…per difendere l’indifendibile nano si schierano sempre utenti che postano commenti lunghissimi….ma che dicono sempre le stesse cose.
      Però tutti lunghissimi.
      Ma lunghissimi proprio.
      …quasi a voler “annacquare” i post di tutti quelli che si sono rotti le palle del nano e ne richiedono la defenestrazione.
      VIA IL NANO DA TORINO E BASTA!
      …potete scrivere anche 20 volte la bibbia ma non potrete mai nascondere che il nano è il cancro del Toro.
      Punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. n.a. - 1 mese fa

        Secondo me se già iniziassimo a riferirci a persone come noi con aggettivi che non offendano altre persone che valgono come noi se non di più, si farebbe già UN GRAN PASSO A AVANTI!!!! Poi si discute di tutto ma solo con educazione e rispetto del prossimo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. n.a. - 1 mese fa

        Secondo me se già si iniziasse a parlare di altri umani come noi non usando aggettivi che screditano altrettanti umani come noi e che valgono anche di più di noi si farebbe un bel passo avanti socialmente parlando!! Poi si discute e si critica, ma almeno si parte da un piano di rispetto basilare nella nostra vita quotidiana.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

          Sei messo male eh se valuti le persone con i soldi, ora si capiscono tante cose

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            …ah, ma tu dici che il commento a quanto ho scritto si riferiva al termine “nano”?…chiariscimi tu le idee…anche perché “nano” è un sostantivo e non un aggettivo…e dici che il suo commento su “chi vale anche più di noi” significa che il nano è più importante di noi perché è più ricco?…illuminami perché io ingenuamente non avevo compreso tutto ciò.

            Mi piace Non mi piace
          2. n.a. - 1 mese fa

            Valuto le persone per i soldi??? Ma le persone sono persone e non soldi. Rispetto le persone sempre , questo si te lo permetto!

            Mi piace Non mi piace
          3. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            Sì sì sì riferiva al fatto che hai apostrofato il grande pres con il termine nano.
            E poi tu non vali un cazzo perché non hai i suoi soldi.
            Fattene una ragione Policano non valiamo una cazzo

            Mi piace Non mi piace
          4. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            Hai ragione, scusa. Di te non mi permetto di dirlo assolutamente, ma è verissimo che io non valga un cazzo perché non ho i suoi soldi.
            Per cui, non valendo un cazzo, posso scrivere quello che mi pare perché non conta altrettanto un cazzo ciò che scrivo, no?
            NANO NANO NANO NANO NANO NANO.
            NANO soprattutto a livello morale.
            Un MORALMENTE NANO…d’altra parte, condannato per corruzione. Meglio contare un cazzo perché poveri, ma onesti, che contare (per la gente come n.a.) perché hai i soldi…che hai guadagnato con prodezze da fedina penale.
            Un abbraccio a tutti quelli che non contano un cazzo.

            Mi piace Non mi piace
        2. IlGrandePolicano - 1 mese fa

          ….e quale sarebbe l’aggettivo che ti infastidisce nel mio intervento?…forse “lunghissimi”?…scusa la mia volgarità…
          Prometto che non scriverò mai più “lunghissimi”.
          …va bene “chilometrici”?…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. n.a. - 1 mese fa

            Se ti rivolgi ad un altra persona di norma non usi un aggettivo qualificativo o non qualificativo. Stai davanti ad uno come te che come te vuole essere rispettato ed amato. Null’altro! Parti da queste basi e la critica sarà sempre ben accetta , caro mio!

            Mi piace Non mi piace
          2. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            Infatti…ribadisco, nessun aggettivo. Solo un sostantivo:
            IL NANO.
            …ora non vorrete anche dirmi che è alto!…se non è UN NANO lui chi lo è allora?

            Mi piace Non mi piace
      3. Remus Lupin - 1 mese fa

        perdonami …nano è un aggettivo ..solo per info.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IlGrandePolicano - 1 mese fa

          Se hai un dizionario a portata di mano ti conviene usarlo. “Nano” è un sostantivo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. gelofsgranat - 1 mese fa

          Come s. m.: a. Individuo di ridotta statura corporea, la cui altezza, a pari condizione di gruppo etnico ed età, risulta di gran lunga inferiore alla norma: un n. e una n.; i n. del circo equestre.

          Viene usato come aggettivo quando segue il sostantivo: es. Un cavallo nano.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Remus Lupin - 1 mese fa

            nella fattispecie non essendo il soggetto affetto da nanismo diventa aggettivo. in questo caso direi anche dispregiativo.

            Mi piace Non mi piace
          2. Remus Lupin - 1 mese fa

            dimenticavo .. non ho bisogno del dizionario. so cos’è un nano

            Mi piace Non mi piace
          3. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            gelosfgranat, grazie.
            Ma dovresti spiegare che “come s.m.” significa “come sostantivo maschile”.
            Perché ci sono persone che dimostrano di non saperlo.
            E Remus Lupin…se scrivo (come ho fatto) “il nano”, il termine è un sostantivo.
            Punto.
            …ripassino di analisi grammaticale?
            …di solito si fa in terza elementare…

            Mi piace Non mi piace
          4. Remus Lupin - 1 mese fa

            si si arrampicatevi; convinti voi

            Mi piace Non mi piace
          5. gelofsgranat - 1 mese fa

            Eccome no…adesso diventa aggettivo perche il mandrogno non è un nano…!!!

            Fantastica questa.

            Mettiamo in discussione la grammatica italiana perchè, non essendo il soggetto affetto da nanismo, diventa aggettivo.

            Ma gaute la nata e va a ripassare che è meglio.

            Mi piace Non mi piace
    2. marione - 1 mese fa

      jajajajaja uaaahahahahahah
      “perche’ legalmente non puo’, ci sono bilanci e consigli di ammionistrazione,”

      jajajajaja sei un grande… legalmente non si può jajjajajaja eh già non si possono mica falsificare i bilanci.jajajajajaja

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Miliu - 1 mese fa

    Buongiorno a tutti,
    un tifoso l’altro giorno commentava la volontà di Urbano Cairo di essere già al lavoro per riportare il Toro dove gli compete. La domanda lecita del tifoso era: cosa intende Cairo con “dove gli compete?”.
    Sono andato a documentarmi un pò, ho visto le statistiche da allenatore di Giampaolo e sto guardando i profili che sta cercando di accaparrarsi Vagnati. Ho analizzato un pò di statistiche e chiesto lumi all’oracolo….La mia risposta è 9°-11° posto salvo imprevisti. Se vogliamo veramente mettere il presidente della nostra amata squadra in condizione di passare la mano, dobbiamo bloccare gli introiti del Torino calcio, ovvero la società non deve essere più fonte di guadagno per lui. Come possiamo fare? Niente stadio, la partita si guarda al bar. Stop a merchandising, maglie, sciarpe, stemmi, loghi, figurine. Non deve entrare più un soldo. Lui degli striscioni se ne frega. Sono gli introiti che gli dobbiamo togliere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      se quando era da Champions hanno demeritato la salvezza, da 9-11 esimo posto è B sicura. 0ttima immagine per la cairese.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Claudio - 1 mese fa

      Ma dove guadagna con il Torino FC ce lo spieghi chiaramente ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        Sta a vedere che è filantropo.
        Ma dai o veramente ma ci credete veramente in quello che scrivete?
        Vi rileggete?
        Veramente a leggere non ci si crede.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Claudio - 1 mese fa

          Io personalmente credo che il guadagno maggiore sia in visibilita’, prima dell’acquisizione del Toro nessuno sapeva chi fose, ad oggi e’ sicuramente un personaggio conosciuto in tutta Italia, e questo per lui e’ sicuramente importante, poi pero’ non vedo fonti di introiti nel Torino FC, magari avra’ un lauto compenso come amministratore, ma non credo si parli di cifre a 6 zeri, poi se a bilancio a fine anno c’e’ utile quello puo’ intascarlo, sono d’accordo, ma non mi pare che il Torino abbia grandi utili, pero’ se qualchuno ha letto i bilanci societari magari puo’ riferire, io non lo so’. Poi se ci sono ‘strade traverse’ al di fuori del lecito e’ un’altra cosa, ma se pensi o sai cose del genere e le puoi assolutamente provare si entra in tutti altri discorsi.
          Quindi ripeto la domanda, e non sono ironico, ma veramnente vorrei sapere come e quanto guadagna Cairo con il Torino FC, se lo sai spiegamenlo, per cortesia, altrimenti si parla del niente

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            Gli utili arrivano tutti alla Cairo communication grazie al Toro.
            Prima di prenderlo se chiedevi chi fosse nessuno se lo inculava.
            Per cui il minimo che possa fare è dare senso e credibilità a questa squadra e non solo al suo portafoglio.
            Poi se per voi la dimensione ed il futuro di questa squadra debba essere vivacchiare senza programmare niente, perché 12 allenatori in 15 anni vuol dire non programmare niente, se per voi il massimo di cui vi accontentite è che non sottragga i soldi al Toro illecitamente, perché ormai siamo in talmente caduti tutti in basso che ci si accontenta di cose che dovrebbero essere la norma, allora prego ve ne prendete voi la responsabilità,io non avvallero mai nulla di tutto questo

            Mi piace Non mi piace
      2. CLAUDIO - 1 mese fa

        ma oltre la visibilita’ che gli ha dato e lui vive con i suoi businnes di visibilita’
        ti sembra poco aver acquistato il toro a diecimila euro, per la precisione 16 assegni circolari da 640 euro l’uno ed ora valutarlo 350 milioni?
        ed ovviamente quando lo vendera’ perche’ prima o poi dovra’ farlo! la cifra magari non sara’ quella ma un duecento milioni li tira su di sicuro.
        no perche’ se questo non basta allora chiediamo subito la beatificazione.
        urbano santo subito.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Andrea D’Alberto - 1 mese fa

      eh si lo mandi fallito!gli incassi da stadio e merchandising sono irrisori,al massimo coprono le spese dei panini che si magna ogni domenica in tribuna

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. granata63 - 1 mese fa

      Ho il massimo rispetto per chi scrive qui. Non ci sono nemici in questo forum, motivo per cui, in assoluto, non esistono motivazioni per mancare di rispetto a chi non la pensa come vorremmo. Detto questo, trovo che quanto rappresentato da Miliu sia corretto. L’unico problema è rappresentato dal fatto che cairo sfrutta il toro per pubblicità personale. Lui è pagato dalla società Torino FC. Pensate che si faccia problemi se ha meno introiti o se gli mettono gli striscioni sotto la sede? Chi lo conosceva prima di prendere il torino? Nessuno. Adesso è una figura di riferimento, proposto per assumere iniziative politiche. A che prezzo tutto questo? Poco o niente. Cairo non ha bisogno di avvocati difensori, ne ha già tanti, anche su questo forum. Ho imparato che, per quanto una persona possa comportarsi male, ci saranno sempre persone inspiegabilmente disposte a difenderla. Ergo, ritengo sia improbabile che si privi di questo veicolo pubblicitario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. suoladicane - 1 mese fa

      da quando è stato venduto cerci lo faccio, ti dirò di più, boicotto sistematicamente i prodotti degli sponsor ed ogni tanto gli scrivo pure, perchè realizzino anche loro il ritorno mer.oso degli investimenti pubblicitari che fanno; è una battaglia che si potrebbe vincere se fossimo almeno 10.000 tifosi a farla in modo sistematico; poi ti scontri con chi critica tutti però l’abbonamento lo fa, la pay tv la compra ecc.. ecc… allora sai che ti dico? ha ragione cairo a prendervi per il culo
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. dennislaw - 1 mese fa

    striscioni telecomandati ? da Chi? dai novelli Gerbie De finis che fecero fuori uno dei milgiori presidenti della storia del Toro? Mah, questa contestazione non mi convince. Prima si faccia avanti qualcuno di serio. Cairo ne ha sbagliate molte , ma , come si dice. non c’è limite al peggio e l’abbiamo già visto: Oltre ai due già citati, Calleri, Borsano,Goveani, Cimminelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Tutta gente che ha vinto più di questo presiniente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. n.a. - 1 mese fa

        Ma Marione….. Calleri?, Cimminelli?, Gerbi?, De Finis? Se togli la Mitropa di Borsano solo Goveani (GOVEANI!!!!!!………) è l’unico che era li seduto sulla poltrona quando abbiamo vinto al Coppa Italia…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. maxx72 - 1 mese fa

    Dopo questo avvenimento sconvolgente di sicuro Cairo stanotte vende a pipicella e fugge anche dall’Italia.
    Peccato che alle favole nessuno ci crede.
    Leggetevi il commento di fratello Christian di sotto che ha capito tutto, non sto scherzando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

    Secondo mio commento ad una settimana da quello precedente su altro articolo di TN ove, con sorpresa, non mi pare di essere stato insultato da nessuno e di questo vi ringrazio, anche se, fra persone civili e, soprattutto fra noi, il Rispetto dovrebbe essere la normalità aldilà delle opinioni diverse.
    E’ il Nostro Toro che ce lo ha insegnato e non dobbiamo dimenticarlo mai.
    Cari fratelli granata io non sono più molto giovane (sigh) e a -4 da 60 anni posso solo dirvi che leggere post inneggianti all’era Borsano mi fanno male, molto male.
    E’ come se una delle mie figlie avesse detto una parolaccia senza saperne il significato.
    Durante la mia vita ricordo solo due presidenti veri cuori granata: Pianelli e Sergio Rossi.
    Se si va a leggere la storia si potrà facilmente riscontrare che Pianelli acquistò il Toro all’inizio degli anni 60 e lo scudetto arrivò 16 anni dopo, con qualche piccola soddisfazione (Coppa Italia) e poco, poco altro.
    Pianelli pagò caro quello scudetto che lo costrinse pochi anni dopo a lasciare perché indebitato fino al collo. Era consapevole che il calcio stava cambiando e aveva constatato di persona che per rimanere in quota occorrevano risorse finanziarie che solo pochi potevano permettersi già a quei tempi.
    Io ero ragazzino e quegli anni sono stati STUPENDI!!! Il Toro faceva paura, incuteva rispetto e ti faceva godere per come giocava e, soprattutto, attaccava da Toro (guardate i tabellini delle partite in casa, raramente finivano con punteggi al di sotto di 3-0…).
    Girare per il quartiere (abitavo a pochi metri dal Fila) e per Torino in quegli anni era libidine pura e i gobbi silenzio e rispetto.
    Impagabile.
    Impagabile al punto che Pianelli non aveva più soldi per confermare il Toro dove gli competeva.
    Il secondo presidente che ho stimato molto è Sergio Rossi che richiamò Radice e gli mise a disposizione una squadra frutto di una programmazione seria e con un signor giocatore a governare: Junior.
    Direi che praticamente ho detto tutto.
    Era visibile addirittura da Andromeda che era iniziata una nuova era eppure..improvvisamente scoppiarono tali e tante contestazioni assurde e cretine da parte della tifoseria che dalla sera alla mattina, Sergio Rossi si stufò e l’era è rimasta una chimera e si è trasformata in incubo.

    Eravamo arrivati SECONDI in campionato…e ti lamenti ? Di cosa ?

    E l’incubo è diventato inferno sempre più profondo con i susseguirsi di Borsano, Goveani, Calleri, cordate liguri innominabili e de prufundis Cimminelli che ha come colpa principale aver favorito (non posso scrivere altro) la distruzione del mondo Toro: il Filadelfia.
    Non che i suoi predecessori avessero fatto meno peggio…(vivaio, bilancio, vendite sottocosto di campioni – Vieri un esempio). Pazzie che noi fratelli leggevamo e dovevamo inghiottire e basta.
    Perché ?
    Secondo me non c’entra molto l’altra squadra di periferia, ma i soldi si.
    Maledetti sempre loro la causa…
    Tutti questi personaggi che ci hanno posseduto come il diavolo, hanno campato con il calcio, si sono aggrappati a questo “business” quando le loro aziende erano fritte e si sono arricchiti economicamente alle spalle del Toro, non hanno mai lavorato PER IL TORO.
    Due acquisti di nome appena arrivati e poi dopo uno, due, tre anni vendita con miliardi di debiti sul groppone del Toro.
    Da questo sfacelo, nel 2005 il ns. attuale presidente ci è parso il messia.
    A tutti.
    Gli abbiamo creduto e dato fiducia.
    Ha commesso errori, anche madornali, non ha preso decisioni che avrebbero richiesto spese “abbordabili” per assicurarsi giocatori o infrastrutture in grado di far capire a noi tutti che “si sta investendo”.

    Nulla.

    Domanda retorica che vorrei condividere con Voi:
    Ma se hai un figlio, ti aspetti che prenda la laurea dopo lo svezzamento ?
    Mi fa ridere scriverlo, ma il “percorso di crescita” non dura un paio di stagioni!
    Se si hanno obiettivi di lungo periodo per i nostri figli, ci sta che devono fare l’asilo, le elementari, le medie, le superiori e poi l’università.
    Malcontati 15 anni a carico e pazienza di mamma e papà e non penso che siamo tutti ricchi sfondati da permettere lussi ed agi e scorciatoie ai ns. figli.
    Non saremmo del Toro altrimenti…a noi piace vincere con MERITO ED ONORE.
    E quanto te le fanno girare non vogliamo dirlo ?
    Quindi pazienza e soldi anche se non ne hai più.
    E poi inizia a lavorare (forse) e magari dopo 10 anni inizi a vedere che tuo figlio inizia a camminare (!!!) da solo e quando compie 35 anni hai la conferma che forse ha raggiunto l’obiettivo (e anche tu finalmente).
    30/35 anni.
    Ora starà a lui continuare a crescere e cercare di non cadere.
    Confermarsi ed evolversi.
    30/35 anni.
    Ecco.
    Questo è l’orizzonte temporale che secondo me sarà necessario iniziare a seguire per portare il ns. Toro a quello che vogliamo tutti noi.
    Questo presidente, che fra l’altro è l’unico DI FATTO che ha preso un Toro che non voleva E NON VUOLE NESSUNO (i fatti lo dimostrano da 30 e più anni) e si è già bruciato 15 anni.
    Quindi ritornando a quanto sopra:
    – asilo benino, simpatico con i compagni;
    – elementari così così (potrebbe far meglio)
    – medie un disastro eppure le basi le aveva…
    – Superiori primo anno: papà sta pensando di farlo lasciare per mandarlo a lavorare in fonderia (sempreché lo prendono). Lui insiste nel voler rimanere a scuola ma papà pensa che lo faccia solo per scaldare il banco e conoscere le ragazzine…un pelandrone!
    Vogliamo questo ?
    Il ns. presidente da 10 anni a questa parte ha avuto successi imprenditoriali notevoli ed indiscutibili e non può più permettersi di venire deriso perché la sua squadra di calcio ZOPPICA!
    Se e quando lascerà il Toro sarà perché ha raggiunto l’obiettivo sportivo che si era posto: OBIETTIVO ALLINEATO ALL’IMMAGINE DI IMPRENDITORE CHE HA ASSUNTO IN QUESTI ANNI!
    Non può venire meno a questo concetto perché E’ FAMOSO e la sua REPUTAZIONE non può essere e non deve in alcun modo essere intaccata da un Toro che fa simili figure come quest’anno.
    Adesso dovrà dimostrare “a papà” che a 15 anni ha deciso di proseguire gli studi e quindi, dopo essere stato promosso alla seconda con un SEI TIRATO e PER GRAZIA RICEVUTA, da oggi cambia musica.
    Papà ha perso la pazienza e adesso vuole fatti.
    Vediamo questa estate come ti prepari per il prossimo anno, perché sarà duro, molto duro perché finora hai pensato più a divertirti che studiare.
    Alla fine del prossimo anno personalmente tirerò le somme dei risultati sportivi e dirigenziali raggiunti e sulla base di questi potrò verificare se quanto ho scritto finora va esattamente in quella direzione (e spero vivamente che sia così).
    Durante questo periodo io sarò muto e silente su questi argomenti anche se dentro di me…un delirio.
    Perché ?
    Perchè secondo me non si crescono i figli continuando a rompere le balle, ad urlargli contro, menarli ed insultarli… anche se certe volte se lo meriterebbero, eccome se se lo meriterebbero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      Bellissimo post.
      C’è solo un però…. Per crescere bisogna fare qualcosa per gettare le basi seminare per poi raccogliere.
      Se guardi il percorso questo non è stato fatto anzi si è andato distruggendo il poco che si stava facendo, non solo ma la vedo dura poter crescere senza comunicare mai nulla.
      È il peggiore da questo punto di vista.

      Per quanto riguarda cimminelli molti dovrebbero rivedere i propri giudizi e mai e poi mai incensare l’operato di Cairo prendendo a paragone cimminelli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

        Ciao Toroperduto, fra le righe intendevo proprio quello che scrivi.
        A parole finora Cairo ha banfato anche troppo perchè, secondo me, finora HA PENSATO che se è bravo nel business è bravo anche a gestire una squadra di calcio come il TORO e non si è accorto della marea di cazzate che ha fatto applicando regole di business che nel calcio non sono praticabili.
        Una squadra di calcio non può essere gestita da un dirigista solo, come fa nelle sue aziende…
        Per Cimminelli ho espresso solo il risultato della sua gestione: Filadelfia distrutto e Toro fallito consegnato a costo zero a Cairo che è stato tirato dentro da Chiamparino sennò adesso il Toro sarebbe solo più su Wikipedia…
        Cimminelli è stato costretto a comprare il Toro e ha cercato di tenerlo vivo fino a quando le pecore gli hanno passato le commesse di lavoro ma era il periodo della triade che sappiamo che fine ha fatto e cosa dicevano pubblicamente, anche sui giornali (una squadra sola a Torino…).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

          Ma tu come te lo spieghi questo?
          Voglio dire uno che dovrebbe vivere di comunicazione.
          Insomma voglio dire dimostri di mancare delle basi, se sei proprietario di un club sportivo in qualsiasi sport non puoi pensare di non dover e poter dialogare con i tifosi.
          Io sono basito da questo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

            Completamente d’accordo con quello che scrivi!
            Una cappellata assurda si sta facendo perché continua a ragionare da dirigista e non ascolta il suo pubblico!
            Siamo i suoi clienti esattamente come quelli che gli comprano i giornali e guardano le sue televisioni e comperano i suoi spazi pubblicitari e non l’ha ancora capito!!!!
            Questa pantomima che ha messo in piedi con il TORO non può più menarla per molto perché è un enorme danno alla SUA immagine di Businessman vincente.
            Quando si renderà conto veramente che il Toro è la SUA FACCIA ESPOSTA AL PUBBLICO (non solo a Noi), o vende e ammette di essere una pippa, oppure deve dimostrare a mondo imprenditoriale che E’ UN VINCENTE SEMPRE.
            Per me è un concetto cristallino vista la sua posizione che adesso è molto diversa da 10 anni fa e non può più presentarsi ai microfoni con il vestito buono e di moda e fare due parole che promettono di spaccare il mondo e poi…figura di merda.
            Il business di oggi ti squarta per molto meno (nodo della cravatta sbagliato, occhiali fuori tendenza, slang inglese non allineato al trend..) e quando capirà la cappella (e la capirà) secondo me cambierà atteggiamento.
            Senza IMMAGINE non è nulla.

            Mi piace Non mi piace
    2. IlGrandePolicano - 1 mese fa

      …eccolo qua.
      Qui abbiamo superato ogni record…ora tocca anche leggere chi dice che solo dopo 30 ANNI DI CAIRO si può valutare la sua presidenza…
      Non so se ridere o se piangere.
      Non insulto nessuno ma faccio fatica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

        Ciao carissimo, non intendevo 30 anni di Cairo e mentre te lo scrivo mi tocco…Intendo 30 anni prima per raggiungere il livello che spetta una squadra leggendaria come la nostra.
        Scusa equivoco, devo aver scritto male.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. suoladicane - 1 mese fa

          mah…30 anni….il programma apollo, per citare una cosa che ha funzionato ed ha cambiato il mondo e la tecnologia, partendo da foglio bianco in 15 anni ha mandato e fatto tornare l’uomo dalla luna
          non so senti rendi conto;
          estremizzando meno, Comisso dopo pochi giorni che era il proprietario della viola ha posto le basi per rifare lo stadio di firenze sui gravano i medesimo vincoli (esattamente gli stessi) del comunale di torino
          poi se non volete vedere, continuate pure

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

            ciao suoladicane, lascio da parte tuo post su Comisso che secondo me sarà una meteora e mi spiace per i gemelli fiorentini.
            Programma Apollo era una guerra che gli USA dovevano vincere a tutti i costi contro URSS perché ne andava della loro immagine e credibilità mondiale.
            Chi arriva prima vince a qualsiasi costo.
            Ed è costato un botto perchè nel frattempo erano anche andati in vacanza in Vietnam…
            In ogni caso è giusto il concetto che cerchi di esprimere e nel ns caso non viene applicato correttamente e chiaramente da quello li (non farmelo più nominare te ne prego).
            Per contro però occorre essere consapevoli che un imprenditore valuta di intraprendere una nuova attività valutando i costi dell’operazione rispetto agli introiti (che per lui sono immagine in primis e contratti pubblicitari per sue aziende).
            Tirando giù due conti a mente penso che sarai d’accordo che per una operazione imprenditoriale del tipo:
            10 anni presidente della squadra x
            Obiettivo:
            Entro primi 3 anni: primi 6
            Entro 5 anni: Partecipazione a coppe europee
            Entro 10 anni: prime 3, champions e …non farmelo scrivere
            Siamo su un investimento di 6/8 MILIARDI DI EURO.
            Questi sono i numeri che secondo me sarebbero necessari per portare il ns. Toro alle posizioni che ci piacerebbero.
            Pensiamo allo stipendio di CR7 che, da solo, si mangerebbe tutto il fatturato di un anno delToro…e questi pregiudicati che quando escono dalle Vallette non si cambiano nemmeno la maglietta di giocatori così ne hanno una ventina.
            Ogni anno solo di stipendi.
            Ad oggi per me il ns. presidente è UGUALE a quello del Genoa = UNA PIPPA.
            Sta a lui dimostrare che è vincente come quello a cui si è ispirato fin da giovane e adesso è presidente del Monza perché con il Milan HA VINTO TUTTO.

            Mi piace Non mi piace
    3. maxx72 - 1 mese fa

      Sig.Mosso le faccio i complimenti per questo suo “editoriale”. E anche se non sono del tutto d’accordo con ciò che ha scritto (tante teste tante idee…) mi è piaciuto molto perché si legge che è scritto con il CUORE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        Mi fai troppo scassare Maxx, ti propongo per l’utente più educato del forum, conta pure su di me per il premio.
        Cercherò di imparare da te ma sono troppo impulsivo.
        Mi sa che scopo troppo poco

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

        Grazie maxx72 è proprio così, anche se penso che tutti noi fratelli granata quando parliamo, scriviamo, pensiamo, respiriamo di Toro, ci mettiamo il cuore.
        Quando ero piccolo, oltre a mio padre, l’amore per questa maglia me lo ha insegnato un tal Giorgio Ferrini perché quando finivo i compiti e andavo sul piazzale del Fila a giocare a pallone con i miei amici, arrivava lui e faceva rapporto.
        Chi non aveva studiato o non andava bene a scuola o aveva preso un brutto voto…a casa.
        Aveva una memoria da elefante (pure quale interrogazione dovevi fare si ricordava!) e chiudeva dicendo che chi era del Toro non molla mai e si impegna fino alla morte.
        Stampato nel cervello come regola di vita.
        E poi andava via con Cereser.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 1 mese fa

      Innanzi tutto forse ricordi male, Pianelli non ‘aveva più soldi’ ,non perché si era dissanguato col Toro, ma perché la Fiat per la quale aveva commesse per la prigettazione e costruzione di stabilimenti per la produzione di auto non pagava ad avanzamento lavori, ma anzi come succede ancora oggi , i fornitori facevano e fanno da banca al cliente. Ricordo che la Pianelli&Traversa fece un grosso lavoro a Togliattigrad per la costruzione dello stabilimento Autovaz soffiando la commessa a Comau, cosa che alla famiglia non andò giù. Per ciò che concerne Borsano, con lui ho goduto per 3 anni ,era un faccendiere ma ti ricordo che Cairo patteggio una pena per la vicenda Mondadori dove il suo capo Berlusconi fu condannato. Quindi anche Cairo non è che sia una vergine… A me interessano i risultati sportivi , il bilancio a posto deve essere un mezzo e non un fine. Qui facciamo da anni figure di m… con risultati infimi. Non mi sta proprio bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marco.mosso.196_13983596 - 1 mese fa

        Ciao Ddavide69. Ho evitato di scrivere tutto su Pianelli ed è corretto quanto hai scritto, fra cui il rapimento del nipote nel 77 (quello dei 50 e 51 punti…epico) e quello è un altro importante motivo che, a ben vedere, conferma quello che ho scritto.
        Nella situazione in cui era finito (non da ultimo il casinò), Pianelli si rese conto che anche se non gli fossero capitate tutte quelle disavventure, lo stare in cima costava troppo anche per lui.
        Riguardo a Cairo, non si arriva a quei livelli con le mani pulite e…devi avere il pelo.
        Solo così fai i soldi e raggiungi i risultati sportivi secondo me.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. marione - 1 mese fa

      Balle e super balle. Il Toro era fallito senza che questo pezzente muovesse un dito. Quando ha visto che stava passando in altre mani si è fatto avanti lui. FUORI si venda oi giocatori e porti i libri in tribunale (NO, forse questa non gli conviene)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. n.a. - 1 mese fa

      Io comunque a -3 dai 60, non gliela faccio…… AMO troppo il Toro e faccio mio quello che ho! Non mi taglio le mani per impedirmi di comprare l’abbonamento ed andare al Grande Torino. Poi mi incavolo, ma ogni volta penso e spero sarà meglio. E ne ho visti anche io di Presidenti, giocatori ed allenatori passare. Il fatto è che il Toro NON E’ NOSTRO!!! Perchè una cosa sia nostra la si deve possedere secondo le leggi del nostro Stato; ma così non è mettiamoci l’animo in pace. Noi siamo i suoi AMANTI e stop.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        È qui che ti sbagli e di grosso.
        Legalmente hai ragione ma noi non siamo nel legalmente per cui perdonami ma il tuo discorso non mio piace per niente, io lo schiavo non lo faccio, per cui Cairo possiede il Toro ma non i suoi tifosi oggi seguire e piegarsi a lui vuol dire essere suoi.
        Non si può fare questa scissione che vi ostinate a fare tra Cairo da un lato e Toro dall’altro proprio per quello che dici tu che legalmente il Toro è suo per cui non vi può essere scissione.
        Andare allo stadio oggi vuol dire avvallare il suo operato..
        Fine del discorso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. IlGrandePolicano - 1 mese fa

    Non scrivo qui da un bel po’….da prima del lockdown per il Covid19.
    Mi sarei sentito un vero coglione a scrivere commenti sul calcio con tutto quello che stava succedendo.
    Riprendo a commentare e vedo che la situazione non è molto diversa da prima…
    Il nano che devasta quel poco di dignità che è rimasto alla maglia granata…i soliti leccapiedi che lo difendono…
    Noto però con piacere che non siamo solo più in 3 o 4 come negli anni scorsi a gridare che il nano deve andarsene.
    Fino a qualche mese fa prendevo tonnellate di insulti quando dicevo che il nano era il cancro del Toro e che la squadra ormai era la “Cairese” e non più il Toro…ora vedo che molti Fratelli hanno aperto gli occhi e la situazione è ormai palese a tutti (tranne che a quelli a libro paga e ai cerebrolesi).
    Questo un pizzico mi consola…ma non avrò pace finché non ci libereremo di questo omino impresentabile.
    Certo che vedere la Viola, la Roma, il Parma….acquistati da realtà solide straniere e non avere mai nessuna chance di vedere il Toro preso in considerazione per un’opportunità simile fa male. Speriamo che un giorno arrivi qualcuno che non abbia paura della famiglia che non nomino nemmeno tanto mi fa schifo.
    ..nel frattempo anche un Borsano, un narcotrafficante, un Satana mi farebbe vergognare meno del presiniente attuale.
    Un abbraccio ai Granata che non molleranno mai.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 1 mese fa

      Che bello rileggerti fratello Policano. Sono contento di vederti sempre bello carico, ricambio il tuo abbraccio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IlGrandePolicano - 1 mese fa

        Grazie.
        Non manchi mai di rispondere a qualsiasi commento….fatto in qualsiasi momento, su qualsiasi post.
        O hai 12 pc collegati 24 ore su 24 e fai solo questo perché sei molto ricco per cui vivi di rendita o mi sa che il tuo “ruolo” di moderatore non è tanto un passatempo volontario quanto una professione.
        Ma va bene lo stesso. Capisco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 1 mese fa

          Sai Policano capisco anch’io. La tua risposta mi ha lasciato veramente l’amaro in bocca perché tu con il tuo post metti in dubbio l’integrità di una persona che manco conosci. Eppure dopo alcuni scontri epici avevamo imparato a rispettarci. Ma io lo so che tu hai il dubbio che io lavori per toronews ma non ho nemmeno più voglia di negarlo, ti posso solo dire che io sono il capo di me stesso e lavoro sempre in smart working con mia moglie, mi prendo le pause che voglio, mi guardo toronews quando mi pare perché mi va così.
          Questo per dirti che non devo giustificarmi con nessuno su quante risposte do su questo sito. E di più non posso dirti perché ci tengo alla privacy,sei libero di crederci o no ma io d’ora in avanti eviterò anche solo di salutarti così tu non pensi di avere a che fare con un bugiardo.
          Adios.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            Ecco siete riusciti a farmelo incazzare!!!!

            Mi piace Non mi piace
          2. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            Accidenti…ti avessi dato del gobbo te la prendevi di meno.
            Sai, alcuni tuoi scambi con Bacigalupo1967 sono stati illuminanti.
            Non devi prendertela così.
            In fondo non c’è mica nulla di male nel fare il moderatore.
            Mica c’è da vergognarsi.
            Come ho già detto, capisco benissimo.
            Io.

            Mi piace Non mi piace
          3. maxx72 - 1 mese fa

            Infatti non sono offeso, solo amareggiato. Volevo solo essere gentile non radiografato da persone che manco mi conoscono.

            Mi piace Non mi piace
  18. suoladicane - 1 mese fa

    questi striscioni sembrano scritti dalla maratona (volutamente in minuscolo)
    forse sono state ridotte la paghette per effetto covid-19……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Il problema se gli acquirenti sono i Pipicella e company stiamo messi male.Ci vuole imprenditori seri con denari e voglia.poi torino e’ stata e restera’ granata ma dagli ovini sti imprenditori devono passare..doppio problema quindi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-13657940 - 1 mese fa

    Saranno i soliti sfigati della primavera a mettere gli striscioni!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      torna a cuccia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. FORZA TORO - 1 mese fa

    @ redazione com già altri hanno detto è diventato difficile commentare e seguire questo sito,fa schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. gelofsgranat - 1 mese fa

    Mi raccomando, cairoboys, con “l’insegnante di calcio” che allena e con i “colpi mastodontici” di mercato che realizeranno il duo mandrogno/vagnati, ognuno di voi dovrà sottoscrivere almeno 10 abbonamenti, per sostenere la “causa cairese”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 mese fa

      tu sei uno di quelli che mettono i dislike a chi incita Giampaolo o il Toro,fai pena

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gelofsgranat - 1 mese fa

        La cairese, prego.

        Il Toro è morto e sepolto da 15 anni.

        Ciao, cairoboy.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 1 mese fa

          Quindi vediamo se ho capito bene: chiunque si augura che il toro attuale vinca anche solo una partita è un cairoboy. Ho capito bene?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 1 mese fa

            Chiedo scusa per la ripetizione

            Mi piace Non mi piace
          2. gelofsgranat - 1 mese fa

            “Quelli di adesso” (cit. Paolo Pulici)

            …questa è la cairese, NON il Toro attuale.

            Mi piace Non mi piace
          3. maxx72 - 1 mese fa

            Vero che Paolo Pulici ha detto “quelli di adesso” ma non mi risulta che abbia mai usato il termine “cairese”. Però vedi su queste basi NON dovremmo tifare toro finché c’è Cairo. E io tifo toro anche se il presidente fosse Vallanzasca. Poi ognuno giustamente fa quello che vuole.

            Mi piace Non mi piace
        2. gior_425 - 1 mese fa

          Ma se il Toro è morto cosa cazzo vieni a sfracellarci I coglioni postando centinaia di commenti fotocopia. Esci dal sito, ma soprattutto esci ogni tanto di casa e fatti una vita

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. IlGrandePolicano - 1 mese fa

            Si può dire anche a te…se non ti piacciono i suoi commenti non leggerli e basta, invece di rompere altrettanto i coglioni commentando.
            Anche tu hai una vita che ti aspetta fuori, no?

            Mi piace Non mi piace
          2. gelofsgranat - 1 mese fa

            Cosa ti devo dire, quando un cairota si incaxxa per un mio commneto, va in escandescenza e insulta, è musica per le mie orecchie.

            La verità offende sempre.

            Mi piace Non mi piace
      2. maxx72 - 1 mese fa

        Ce l’hai con me?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. FVCG80 - 1 mese fa

    Mi avete cancellato il commento? Allora mi sa che ci ho preso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 1 mese fa

      ripostalo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. gelofsgranat - 1 mese fa

    Adesso che è arrivato l’ennesimo fallito aziendalista che “insegna calcio”, possimao finalmente ambire a battere tutti i record negativi del campionato appena trascorso e cominciare la discesa agli inferi, naturalmente dopo che il madrogno avrà realizzato le varie plusvalenze, a cominciare da Sirigu e Belotti.

    Sirigu, in particolare, è quello che, con la sua esperienza e la sua presa di posizione al punto tale da richiedere di essere ceduto, ha descritto perfettamente qual è lo stato delle cose della società cairese FC: una società di sterco, in cui il mandrogno e i suoi lacchè distruggono tutto quel che toccano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. palmiro - 1 mese fa

    Ingrati! Il vostro santo benefattore ci ha messo 30 milioni di tasca sua nel TORO! Poteva comprarsi una barca o un aereo personale! Non ve lo meritate un santo così! Se fossi in voi, vista la situazione,
    eviterei di fare qualsiasi abbonamento. Tanto non apprezzereste gli sforzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13958142 - 1 mese fa

    Certo che è veramente difficile così eh… qui si fa la gara a chi danneggia più pesantemente il toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. wally - 1 mese fa

    Alternative?…Offerte?..Idee?…o ci dobbiamo prendere quei tre quaqquaraqquà della settimana scorsa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. palmiro - 1 mese fa

      Non sia mai! Decisamente meglio i mezz’uomini, gli ominicchi e i pigliainc.lo che hanno ammorbato l’aria del TORO negli ultimi 15 anni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FVCG80 - 1 mese fa

      Il coordinamento dei tifosi dovrebbe scrivere a Cairo una lettera aperta, in cui si chieda un incontro. Nell’incontro chiedere la realizzazione di determinati obiettivi, non parlo di risultati sportivi, ma di strutture, investimenti e programmazione. Mettere tutto nero su bianco e firmare. Altrimenti contestazione ad oltranza alla società. Questa è la mia idea. È più un’utopia, visto che in 15 anni Cairo ha dimostrato ampiamente che di noi tifosi se ne sbatte, fra gobbi in Maratona e esperimenti sociali

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        Se ne fotte giustamente perché a leggere anche su questo forum è riuscito a “comprarsi” tanti tifosi senza spendere un soldo.

        Pensaci un po’, e leggendo lo vedrai, ha fatto entrare molti nel meccanismo del se non c’era lui, mettili tu i soldi, non ci sono alternative ecc ecc così tanti troppi hanno la cacarella nel contestarlo e stai tranquillo che sarebbero capaci di andare avanti altri trent’anni in questo limbo.

        Purtroppo constato che essendo questo il meccanismo il tifoso medio del Toro è diventato una mignotta barattando la propria dignità per una manciata di punti in più o in meno in serie A.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. n.a. - 1 mese fa

          Certo che sta storia di “comprare” proprio proprio mi piacerebbe sapere da dove arriva… Chi ha a libro paga chi è contro Cairo allora? Una bella domanda da farti……

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. n.a. - 1 mese fa

          Bho e sempre a parlare di soldi e libri paga… Ma chi invece è contrario a Cairo da chi è pagato? O come leggo, chi gli da la paghetta??? Tutte anime libere???? Ma va laaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            Ti dò un consiglio prima di rispondere o sentenziare impara a leggerli i commenti perché non hai capito nulla di quello che ho scritto ma non avevo dubbi

            Mi piace Non mi piace
  28. user-13967438 - 1 mese fa

    Intanto è colpa dei tifosi che non hanno quantificato l’offerta congrua a mani dei cialtroni sedicenti advisor… che forse si sono scordati di fare la questua per mettere assieme il gettone con cui fare la telefonata a Cairo…
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Iv73 - 1 mese fa

    Finche’ non si e’ tutti uniti …questo non se ne andra’ mai.
    C’e’ ancora gente che nonostante 15anni di figure di m……nonostante ha gia’ preso un altro allenatore mediamente scarso….nonostante stia gia’facendo l’ennesima campagna acquisti
    di giocatori scarsi e prestitucci….va avanti imperterrita a credere in lui….che tristezza..
    ripeto…meglio 3 anni di goduria con mauro borsano che 100 con questo buffone!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      Dai sii ottimista magari tra 25 anni apriranno gli occhi se nel mentre non gli è venuta la cataratta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. CLAUDIO - 1 mese fa

      dai che mancano ancora………
      e poi in mano a chi andiamo………..
      compralo tu allora il toro………….
      se non c’era cairo saremmo falliti…………..
      questo ha comperato il toro a 10.000 euro diecimilaaaaaaaa tutto documentato ed ora dopo 15 anni di disastri vuole 350 milioni per andarsene be dai un guadagno di 349 milioni e novecentonovantamila euro nemmeno tanto ………
      senza contare la pubblicita’ gratuita che si e’ fatto e continua a farsi, cairo prima di prendere il toro era conosciuto da pochi intimi ora grazie al marchio toro le sue aziende hanno una visibilita’ decuplicata.
      una persona seria come sirigu se ne andra’ per divergenze con la dirigenza cioe’ cairo!!!!!!
      ma cosa deve ancora accadere perche’ apriate gli occhi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 1 mese fa

        ……….devono finire le paghette

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. TOROPERDUTO - 1 mese fa

    Metteteli voi i soldi ingrati!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Bastone e Carota - 1 mese fa

    Prenderà quelle lenzuola, le metterà in candeggina e ci farà il completo di riserva da Sceicco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. christian85 - 2 mesi fa

    ….. e purtroppo, più viene contestato, più lui si intestardisce a rimanere.
    Non venderà mai, a meno di 300 milioni.

    E nessuno, nemmeno quelli che hanno 10 volte il fatturato di Cairo, avrà interesse a comprare a quella cifra il Toro, finchè ci sarà sempre l’altra squadra di mezzo. E’ inutile….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy