Gaggini (Unione Sarda): “Attento Belotti, Walukiewicz ti ha già fermato in Nazionale”

Il giornalista: “Sicuramente con la partenza di Nainggolan i rossoblù hanno perso molto, ma credo che il centrocampo isolano sia ancora più forte rispetto a quello del Toro”

di Marco De Rito, @marcoderito
belotti

Domenica alle 15.00 al “Grande Torino” scenderanno in campo il Toro e il Cagliari. Per commentare il momento degli avversari dei granata Toro News si affida a Fabiano Gaggini, caposervizio dello sport de “L’Unione Sarda”.

Fabiano, che partita si aspetta da Torino e Cagliari?

Secondo me sarà una gara molto tattica, le due squadre non hanno iniziato nei migliori dei modi ma hanno anche affrontato avversarie ostiche e questo sarà il primo vero test per Eusebio Di Francesco e Marco Giampaolo. Inoltre non mi sorprende il fatto che i due tecnici abbiano avuto un inizio a rilento, anzi sarebbe stato strano il contrario. Per mettere in atto le loro idee di gioco ci vogliono tempo, pazienza e tanti allenamenti.

Leggi anche: Torino-Cagliari, la sfida degli ex: da quel rifiuto di Giampaolo al divorzio con Sottil

La sosta delle Nazionali ha dato modo ai due allenatori di far assimilare alle proprie squadre i propri dettami in modo più approfondito? 

Certamente. Ma questo lo dice anche la storia dei due allenatori. Giampaolo ha effettuato la sua stagione migliore alla Sampdoria, ma all’inizio ricordo che ebbe molte difficoltà anche là. Bisogna lasciare a entrambi il giusto tempo. Secondo me il tecnico granata è uno dei migliori in circolazione in Italia. Ha allenato anche il Cagliari ma era all’inizio della sua carriera, adesso ha sviluppato un’idea di gioco ben definita.

Chi tra i rossoblù i granata dovranno temere di più?

Un nome su tutti è Joao Pedro. Sia per i gol che fa ma anche per l’intensità di gioco che ci mette. I granata dovranno marcarlo stretto, altrimenti per loro non sarà una partita affatto semplice. Le qualità dell’attaccante sono note a tutti e rappresenta una spina nel fianco per le difese avversarie.

Leggi anche: Granata in Nazionale: Belotti sul podio con 29 presenze, meglio di lui solo Dossena e Graziani

L’anno scorso a Cagliari la differenza lapalissiana tra il Toro e gli isolani è stata proprio il centrocampo. Con la cessione di Nainggolan i reparti delle due squadre si sono equilibrati?

Sicuramente con la partenza di Nainggolan il Cagliari ha perso molto, ma credo che il centrocampo sia ancora più forte rispetto a quello del Toro. Le conferme di Nandez e Rog rappresentano comunque due pedine di qualità che rendono il centrocampo rossoblù un reparto di assicura affidabilità. 

La difesa sarda come si sta attrezzando per neutralizzare Belotti? 

Intanto Walukiewicz l’ha già bloccato in Nazionale, Belotti contro la Polonia non ha reso come ci si attendeva anche perché neutralizzato bene dal reparto arretrato di Brzęczek e il difensore polacco rossoblù dunque ha avuto modo di studiarlo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rolandinho9 - 2 settimane fa

    Vero, é un ottimo centrale Walukiewicz, spero Vagnati lo tenga in considerazione per il giorno in cui riusciremo a liberarci dei vari Lyanco Izzo e Djidji a titolo definitivo.sempre che non costi già troppo in quel momento. Se lo aggiungi a Bremer e Buongiorno bel terzetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy