Iachini batte Giampaolo: Fiorentina rodata, Torino work in progress

Il Confronto / Ancora un cantiere quello granata, la Viola è già una squadra. Vojvoda poteva essere inserito prima?

di Andrea Calderoni

Da una parte un allenatore al suo posto da nove mesi e con una squadra già rodata tra le mani, dall’altra un tecnico che ha dovuto testare la tenuta della sua formazione per la prima volta in stagione non in un’amichevole bensì al Franchi di Firenze nel primo turno di Serie A. Nel mezzo scorrono una moltitudine di differenze che permettono di spiegare in maniera abbastanza efficace l’1 a 0 meritato della Fiorentina di Beppe Iachini sul primo Torino targato Marco Giampaolo. Il tecnico abruzzese è tornato dalla trasferta toscana con due certezze: la squadra inizia a metabolizzare la sua idea di calcio, ma c’è ancora molto da fare per consolidare la tenuta fisica e mentale del gruppo.

LEGGI ANCHE: Toro, difficoltà a centrocampo e in attacco: a Giampaolo serve una mano dal mercato

INADEGUATEZZA – Se la conferenza stampa di venerdì ha permesso a Giampaolo di congedare Simone Edera, la partita di ieri sera al Franchi ha dimostrato che alcuni elementi schierati dal 1’ non sono del tutto idonei alle richieste dell’abruzzese. I confronti con Davide Vagnati, perciò, a partire da oggi potranno fondarsi su fatti reali, perché testati in una partita vera contro un avversario pragmatico ma munito anche di grandi qualità. Gli sprazzi di gioco di Giampaolo si sono visti nei primi 45 minuti. Non sono mancati il possesso palla e il baricentro alto. La ripresa, invece, non è stata all’altezza della situazione e il Torino, già vacillante sul finire della prima frazione, ha giustamente pagato dazio.

LEGGI ANCHE: Fiorentina-Torino 1-0, il tabellino: tra i granata ammonito solo Linetty

SOSTITUZIONI – Giampaolo ha anticipato le sostituzioni rispetto a Iachini, preoccupato della tenuta fisica dei suoi, come ha dichiarato anche nella conferenza stampa di fine partita. Ha agito sulla mediana con una sostituzione che potrebbe diventare classica: Lukic per Meité. E poi, come era lecito attendersi, ha tolto Berenguer e ha inserito Verdi (era uno dei ballottaggi della vigilia, risolto premiando la migliore condizione dello spagnolo). Un po’ tardivo, forse, l’inserimento del neoacquisto Vojvoda, che ha avuto pochissimi minuti a disposizione al posto di Izzo. E’ un giocatore che a questa squadra serve e deve mettere il prima possibile nelle gambe minuti preziosi. La mossa della disperazione ha visto Giampaolo pescare dalla panchina Millico, ma anche per lui, come per Vojvoda, il tempo è stato tiranno. Tutte tra il 34’ e il 43’, invece, le sostituzioni di Iachini, che ha mosso le pedine soltanto dopo aver sbloccato la gara. Anche in questo si può notare la maggior conoscenza della rosa da parte di Iachini rispetto ad un Giampaolo, che è ancora in una fase di work in progress con il suo Torino.

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pauta7_304 - 1 mese fa

    Stessa squadra dello scorso anno, centrocampo e attaco ( Belotti a parte) da rifondare, altrimenti sarà serie b sicura. Tanto non arriverà più nessuno, se non qualche scarto come sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Messere Granata - 1 mese fa

    Cerchiamo di vedere anche le cose positive. Siamo a 3 punti dallo Scudetto. Direi bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GRANATORO - 1 mese fa

    Sarebbe da ridere se la fiorentina prendesse torreira, nell’eventualità non vorrei essere nei panni di cairo e vagnati, mancano 2 settimane alla fine del calciomercato e ancora siamo ad aspettare 2/3 acquisti e 3/4 cessioni, sempre la stessa superficialità di arrivare alla fine…con le idee poco chiare….e con la tensione che avanza….che dilettanti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Emilianozapata - 1 mese fa

    Riferendomi al titolo dell’articolo, penso che un cantiere, a volte, sia sinistramenre simile a una rovina. Sono solo due esempi diversi di una incompiutezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pupi - 1 mese fa

    Ma in attesa del “colpo di mercato” un Cigarini a 20 mila euro non si poteva prendere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pupi - 1 mese fa

    “Pulgar verso la premier, Leeds e West Ham su di lui. Torreira ritorna obbiettivo della viola.”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vidison - 1 mese fa

    Izzo, Meite, Berenguer, Verdi e Zaza, più giocano e più il prezzo del cartellino diminuisce..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. bloodyhell - 1 mese fa

    non ha azzeccato molte cose ieri,gianpaolo. invece di togliere linetty, avrei tolto zaza, perchè tento con lui giochiamo sempre uno in meno. poi aver lasciato ansaldi solo contro uno che correva il doppio di lui,è stato un suicidio. izzo ormai con la testa sta altrove,inutile continuare a farlo giocare. meglio, a questo punto e finchè non arrivi dal mercato finalmente qualcosa di sensato, giocare con berenguer(o verdi) e ansaldi come esterni alti, sperando così di liberare qualche potenzialità di belotti. non avendo nessuno capace di operare fra le linee e non avendo un regista, non credo ci siano altre alternative per renderci pericolosi da centrocampo in su. l’unica nota positiva,dove si vede il lavoro di gianpaolo,è la fase difensiva.l’anno scorso in una partita del genere ne avremmo presi almeno tre.infine, sono convinto che con un impiego stabile di vojvoda e rodriguez, certe libertà di crossare degli avversari che si sono viste ieri, se ne vedranno di meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      Boh io ho visto la stessa identica difesa dello scorso anno e se non abbiamo preso tre gol è solo frutto del caso e di sirigu.
      Per il resto Nkolu non ha mai visti kouame neanche per sbaglio.
      Continuiamo come lo scorso anno ad essere sempre inferiori all’avversario in marcatura.
      Questo è un problema di calciatori singoli non di allenatore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bloodyhell - 1 mese fa

        si è vista una difesa più “stretta” e compatta, con la scelta di lasciare più spazio nelle corsie esterne,per non subire aperture(buchi) improvvise di varchi al centro, problema che l’anno scorso ha procurato gol a grappoli a nostro danno. ovvio che la scelta di lasciare agevolmente la parte esterna della difesa, avrebbe avuto bisogno di due terzini con più gamba:magari vojvoda e rodriguez, o anche singo. quindi ieri, al netto delle prestazioni insufficienti di ansaldi e izzo, quel che contava era anche vedere il lavoro dell’allenatore.e nella fase difensiva si è visto, persino nell’uscita dalla nostra area,dove prima eravamo più frenetici e inconcludenti. Se per te questa è la stessa situazione difensiva dell’anno scorso, solo perchè hai visto gli stessi giocatori in campo, allora abbiamo una leggera idea diversa di come si debba guardare il calcio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

          No vediamo cose diverse.
          Ho visto nkolu che si è perso sempre l’uomo in marcatura come lo scorso anno quando abbiamo preso una marea di gol perdendo l’uomo.
          E il gol l’abbiamo preso perdendo di nuovo l’uomo.
          Quello guardo io se poi tu non lo vedi non so cosa dirti avrò avuto un’altra televisione.
          Se finiva 4 a 1 non c’era nulla da dire.
          Chi nega questo non so cosa abbia guardato.
          Le idee di calcio stanno a zero conta il campo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

            Questo per dire che l allenatore può ben poco quando sbagliano i giocatori individualmente

            Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 1 mese fa

      Vi invito a non parlare del allenatore. Sono parole inutili. Loro vedono quotidianamente i ragazzi. Gli allenamenti portano alle scelte della domenica. È il materiale che manca. Esempi. Rincon ha spezzato varie trame. È quello che sa fare. Poi peccato che su 10 passaggi ne sbaglia 5. Izzo? Non é un terzino. Non ha il passo e i tempi. Si é visto sull unica apertura di Berenguer dove era palesemente in ritardo non occupando correttamente lo spazio e non avendo la falcata per raggiungere il pallone. Il gol preso? Ha stretto troppo sul centro perché abituato da terzo di difesa a 3 a fare così perché in teoria dietro avrebbe dovuto avere il fluidificante. Berenguer? Zero visione. Zero verticalizzqzione.zaza e Belotti? Hanno fraseggiato in 3 occasioni e una 2 contro uno non sono riusciti ad andare in porta. Era 1 a 0 per noi. Meité? Non ha il passo per giocare mezzala. Non accorciava mai. Ne avanti e ne indietro per andare in raddoppio e affrontare il loro esterno aiutando ansaldi. Il toro é calato quando linetty non ne aveva più. Così come ansaldi. Gli unici che hanno giocato sono i giocatori in grado di interpretare il modulo in maniera dignitosa. Ogni altro commento é superfluo. Parliamo di scelte di mercato folli non di cambi. Non diamo alibi al mandrogno. Ne ne merita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        E ma non lo si è ancora capito!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. bloodyhell - 1 mese fa

        l’articolo parla degli allenatori, quando parlerà dei presidenti, parleremo dei presidenti. e se izzo nonè un terzino, e lo fai giocare da terzino, allora si ha qualche problema nellescelte dell’allenatore. non è che in ogni articolo possiamo parlare di quanto sia taccagno e incompetente cairo. ormai lo si è detto in tutte le salse. ieri gianpaolo ha commessodegli errori di valutazione. non so se singo fosse disponibile, ma se lo era forse sarebbe stata una scelta migliore di izzo. da quel che hai scritto, izzo non ha il passo del terzino e sul gol ha sbagliato tutto. chi lo ha messoin campo in quel ruolo, cairo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 1 mese fa

          Si. Lo ha messo Cairo. Perché se non dai gli uomini all allenatore fa con cosa ha. Sìngo si allena da 1 settimana dopo l intervento alla spalla. Murru é arrivato giovedì. Vojvoda ha avuto un acciacco e Rodriguez é rotto. Buongiorno ha fatto anche il terzino in b ma a sinistra ma cmq é un centrale. Rimanevano ansaldi e izzo. Vojvoda poteva entrare per uno spezzone ed é entrato così come murru poteva fare uno spezzone. Quello che volevo dire é che se la squadra non gira(non parlo di punti parlo di campo perché a Firenze si può perdere) non dobbiamo star lì a spulciare alternative con il senno di poi. Io e te siamo a casa e parlare dopo a gare conclusa vale 0.mi fido 100 volte di più di uno che allena professionisti da 20 anni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mimmo75 - 1 mese fa

    Io direi Commisso batte Cairo, perché il primo ha operato “presto e bene” mettendo a disposizione qualità, quantità e tempo, il nostro è partito bene a razzo per poi tirare il freno a mano sbattendosene il…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GRANATORO - 1 mese fa

    In progress non so da quanto tempo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. pieffe6_12241756 - 1 mese fa

    Da anni ormai le uniche mie soddisfazioni da tifoso del Toro sono le disfatte della Juve in Champions League

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Pure le mie. Pure qualche sconfitta degli stessi gobbi in coppa Italia, ma mi sarei pure rotto di non avere una squadra con cui avere qualche soddisfazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-14356946 - 1 mese fa

    Poi x favore Zaza via subito gioca proprio da gobbo !!!!!! Ci gioca contro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-14356946 - 1 mese fa

    Ma cosa dite???????…..è la squadra dell’altr’anno!!!!!scarsa che lotterà x non retrocedere fino all’ultima giornata! Cairo x favore vattene di corsa! Ci stai distruggendo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Pik67 - 1 mese fa

    Ieri sera si è vista la stessa squadra dell’anno scorso a parte Linetty.Contro una Fiorentina mediocre che fa schifo abbiamo subito perchè siamo inesistenti a parte i soliti due…Mancano un centrocampista e un attaccante perchè Zaza,non cambierà,quello è e quello rimane.Inutile dilungarsi in commenti sterili…Se hai una rosa che può competere allora puoi fare una disamina sull’allenatore per come impiega i giocatori per il modulo e così via,ma se hai questi giocatori,puoi solo raccogliere quello che hai seminato cioè,poco o nulla.Grazie Cairo che ci fai sognare tutti gli anni,grazie di cuore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granatasky - 1 mese fa

    Calderoni, ti sei dimenticato di scrivere che manca l’amalgama.

    Se ci fosse stato ancora Massimino, magari al posto del mandrogno, ce l’avrebbe comprata di sicuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. pieffe6_12241756 - 1 mese fa

    Work in progress per arrivare a cosa? Una salvezza tranquilla? È questo il nostro massimo obiettivo? Che pena.
    Per me il Toro è finito dopo Mondonico. Da anni ormai non mi scalda più il cuore, solo tante delusioni e amarezze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. filippo67 - 1 mese fa

    Quante chiacchiere inutili,sempre gli stessi servizi basati su aria fritta:”Work in progress” “manca la condizione” “siamo alla prima” “giocava questo,giocava quell’altro” ecc ecc.La questione è una e una sola: Manca la qualità tecnica,punto e basta servono giocatori di QUALITA’,capite questa parola??QUALITA’.
    A Napoli si dice:”Senza denari non si cantano messe”.Punto,il resto sono solo chiacchiere per riempire gli spazi e farci innervosire ancora di piu’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Roberto - 1 mese fa

    È ovvio che ad un allenatore serva un po di tempo per far assimilare la propria idea di gioco…. Ma è altrettanto vero che giocatori tipo…… Izzo al di fuori… di testa è altrove, deve andare via e quindi non deve giocare…
    Rincon e Zaza invece non possono giocare perché incapaci….. Verdi, non riesco a spiegarmi come non riesca a fermare una palla e perderle tutte….
    Inoltre.. È possibile che con tutti gli allenatori debba perdurare questo cazzo di giro palla davanti al portiere che ci crea i maggiori pericoli….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Se sei capace il giro palla lo fai nella loro metà campo, se hai Zaza e altri carrettieri lo fai nella tua.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Non so voi ad un certo punto quando Biraghi sfornava cross su cross e chiesa nel secondo tempo anche, ho pensato ma il gallo così tanti cross non li vede in un anno…se il gallo ieri giocava con loro un paio di gol.li faceva..non si inventa niente nel calcio..se la miglior stagione del gallo è coincisa quando al suo fianco vi erano iago e lijaic che mettevano assist da buttar dentro dico io forse ma forse capire che il gallo non può giocare con zaza( che non può giocare a calcio) e deve stare nel centro e possibilmente ricevere cross o comunque palloni in area giocabili è così complicato??abbiamo il centroavanti della nazionale ma lo sfruttiamo da 2 anni come difensore aggiunto centrocampista stopper.spero che Giampaolo che vuole giocare a calcio e lo spero almeno lui capisca che il gallo deve stare in area ed essere servito come ieri è stato servito kuame’..piccolo pensiero mentre guardavo la partita..e tanti mah spero che sparisconol col tempo che chiedono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Per fare i cross devi avere qualcuno che sappia farli, se hai degli scarpari meglio non farli e fare tiki taka nella tua area, pregando che intervenga San Sirigu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luizmuller - 1 mese fa

        Rodriguez, Vojvoda e Murru, per quanto se ne sa, i cross li sanno fare, e credo siano stati presi anche – o soprattutto – per questo. Il primo è infortunato, si sa, il secondo è entrato a 10′ dall fine (perché non prima?) e ha già fatto vedere qualcosa, il terzo… boh?! forse hanno chiuso la pratica di ingaggio troppo tardi e non conosceva nemmeno i suoi compagni. Cerco di darmi delle spiegazioni all’assurdo impiego di Ansaldi arretrato e del 5, che prego di non vedere più in granata quanto prima. Spero quindi, in uno slancio di ottimismo, che sabato prossimo giochino Murru e Vojvoda, dal 1° minuto, e anche (qui devo affidarmi alla forza della disperazione) che dopo tutte quelle belle parole il tecnico tolga di mezzo Rincon e butti dentro Segre. Anche se, a parer mio, il vero regista ieri era N’Koulou, e il venzuelano, sempre secondo me, faceva il suo solito gioco (o non gioco…).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Nero77 - 1 mese fa

    Mi viene il dubbio che l ingaggio di Giampalo lo paghi in parte il Milan e che Urbanetto abbia ricambiato il favore con Rodriguez. Mettici un ds che non conta nulla e le mani in pasta le tiene Sempre l editore più grande d Italia,ostinato nelle sue idee riformiste-sparagnine!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 1 mese fa

      Il Milan fa mercato con il rent to buy permesso dall’eclissi del FFP, figurati se tira fuori soldi per altro. In condizioni normali il Milan, come lo scorso anno, sarebbe stato escluso dall’El.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 1 mese fa

      ahahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy