Juventus-Torino 2-1, l’analisi dei gol: due errori fotocopia costano il derby

Analisi / I granata subiscono l’ennesima rimonta questa volta perdendosi le marcature su due situazioni uguali

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

ANALISI

TURIN, ITALY – DECEMBER 05: Leonardo Bonucci of Juventus celebrates after scoring his team’s second goal with teammate Weston McKennie during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Ancora una sconfitta in rimonta per il Torino. Il Derby della Mole l’ha vinto la Juventus e come da copione lo fa nell’ultimo quarto d’ora, il momento della partita in cui i granata subiscono più reti. A inizio primo tempo i granata sbloccano la sfida con Nkoulou, tornato titolare dopo la partita con l’Inter. Nella ripresa McKennie (primo gol in Serie A per l’americano) e Bonucci ribaltano la situazione.

LEGGI ANCHE: Ci vuole un vaccino anche per questo Toro

Ecco l’analisi dei gol.

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. come un pugno chiuso - 2 mesi fa

    due film dell’orrore in rapida sequenza, altro che virgole, due sconcertanti blackout da triplo punto esclamativo

    e la perla sfornata del pelato nel primo tempo, lanciato solissimo in porta ? altro episodio di cui Stephen King avrà preso nota per il suo prossimo romanzo

    siamo sull’orlo del baratro con in rosa centravanti e portiere in seconda della nazionale, solo la cairese poteva riuscire in questa impresa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TOROPERDUTO - 2 mesi fa

    Colpa dell’allenatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rossogranata - 2 mesi fa

    Ma scusate, Cuadrado continuava a fare cross ai suoi 4/5 compagni in “area del portiere” e il nostro Sirigu rimaneva sempre impalato sulla linea di porta.
    Nessuno riesce a consigliare al nostro bravo portierone che conviene uscire di pugno ???
    Dopo queste continue prestazioni, non sarebbe il caso di metterlo ” a riposo per qualche settimana? Capisco che ci sono problemi in difesa e a centro campo, però un portiere del genere non è un “grande incoraggiamento” per il resto della squadra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granata doc 50 - 2 mesi fa

    Premesso che non mi atteggio ad esperto di calcio e che la mia è solo un opinione, penso che nelle ultime partite i nostri difensori affollino l’area di porta perché non si fidano più di Sirigu che appare una copia sbiadita di se stesso. Anche nel derby ho contato almeno due salvataggi della porta da parte dei difensori su tiri che avrebbero dovuto essere “facile” preda del portiere. Questo non l’ho visto nelle partite di coppa italia dove il portiere era un altro.
    Forse un po’ di panchina non farebbe male, anche solo per far temere una riduzione sia del valore che di appetibilità sul mercato a chi vuole andarsene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. cuoretoro - 2 mesi fa

    Le colpe principali die due gol sicuramente di Sirigu non può un portiere prendere gol da colpi di testa nell’area piccola da cross che vengono da trenta metri, sopratutto nel secondo ma anche nel primo lui deve essere già al limite dell’area piccola quando parte il cross invece è inchiodato sulla linea di porta e nel secondo fa un passo indietro invece di avanzare. Se solo va a contrasto con l’avversario intanto non lo lascia colpire indisturbato e se solo mette i pugni intimidisce l’avversario poi comunque è nettamente favorito anche perchè se viene toccato è sempre fallo. Sirigu deve andare in panca ormai sono troppe le partite che ci ha fatto perdere per errori evidenti. anche con la samp nel 2 gol di quagliarella se fosse uscito non avrebbe segnato, con il sassuolo il 3° gol uguale con la lazio il 4° gol con l’inter il 1° gol, senza parlare del 3° gol con il cagliari e il 2° con la lazio papere evidenti. BASTA SIRIGU BASTA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 mesi fa

      Fermo restando che Sirigu a mio avviso debba rimanere titolare sono d’accordo che i due gol sono SOLO colpa sua x i motivi che hai citato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 2 mesi fa

      Se ci sono 4 giocatori iuventini contro due del toro vuol dire che eravamo posizionati male ….meite linetti e rincon a fine partita non avevano più la forza e lucidità per difendere bene mentre lavjuve ha inserito giocatori freschi…i cambi sono fondamentali…lo dicono tutti …perché Giampaolo non li ha fatti? Sirigu ha parato quello che doveva

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. miele - 2 mesi fa

    Normalmente quando si prendono valanghe di gol come sta facendo questo Toro disastrato, le responsabilità sono da dividere tra centrocampo e difesa. Non per nulla abbiamo il centrocampo più sconclusiinato di tutta la serie A ed una difesa che avrebbe dovuto essere rinforzata con un centrale di buon livello ed esperienza, decidendo in modo chiaro quale tipo di schieramento adottare. Hanno cercato di cedere Lyanco e Nkoulou in tutti i modi senza riuscirci. Bremer doveva essere titolare nello schieramento a 4 ed ora fa la riserva a Rodriguez che invece era stato preso per fare il terzino. Sirigu se ne voleva andare ed ora gioca demotivato. L’allenatore è in confusione, non azzecca un cambio, ritardandoli all’inverosimile. Le sue granitiche convinzioni si stanno squagliando. Non per niente la sua carriera è una sequenza di esoneri. E questo fenomeno l’ha assunto il volpone nel momento peggiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. leggendagranata - 2 mesi fa

    C’ è una sola grande verità che spiega i due gol della Juventus: nelle fila del Toro mezza squadra era cotta e dalla panchina non arrivavano cambi. A me non interessa criticare per partito preso Giampaolo, chiederne la testa, ma evidenziare i fatti. E i fatti dicono che dall’ inizio del campionato il Toro gioca per un’ ora, spesso anche in modo gradevole, e poi crolla. Possibile che un professionista che allena una squadra di Serie A non se ne accorga? E non si dica che ieri non aveva cambi dignitosi: c’ erano Bremer, che in questa stagione ha fatto buone prestazioni, Segre, mandato in campo molto tardivamente come scrive Gigi Garanzini, intenditore raffinato di calcio sulla Stampa (“da quel poco che s’è visto poteva forse starci anche prima”), Izzo. Tanto per citare i migliori. E invece Giampaolo che fa? Toglie una punta che fino a quel momento aveva fatto a sportellate con i difensori della Juventus e lo sostituisce con un Lukic, a cortissimo di preparazione e non in grado nè di impensierire i difensori juventini, nè di dare una mano ai nostri difensori. Insomma alle mosse di Pirlo non ha opposto alcuna contromossa: era già accaduto con l’ Inter e con la Sampdoria. Un buon allenatore non è solo quello che fa giocare bene, ma che si dimostra anche uno stratega. Poi si possono fare mille discorsi sulle colpe della società, chiamare in causa i veleni di un ambiente ormai più portato a demolire che a dare una mano alla propria squadra, ma alcune verità sono lapalissiane: Giampaolo ha fatto comprare giocatori mediocri (che non vuol dire brocchi) come Rodriguez, Murru, Lynetti e Bonazzoli; insiste su una linea di mediana Lynetti-Meitè-Rincon, che non regge i 90′ (Meitè ormai lo conosciamo, Lynetti lo abbiamo visto in questa stagione) e dove nessuno è in grado di andare al tiro o lanciare le punte; ha scarsa fiducia nei giovani, Segre gioca pochissimo e Singo ha scaldato la panchina per 7 giornate (sempre Garanzini oggi scrive: “Dov’era Singo sino a due settimane fa? Come sarà venuto in mente alla società di buttare quattrini per Vojvoda, avendo in retrovia un esterno destro di qualità superiore al resto della rosa, eccezion fatta per l’eroico Belotti?”; fa cambi molte volte cervellotici e sempre tardivi.
    Una persona intelligente impara dai propri errori, spero che Giampaolo abbia questa capacità, altrimenti è facile prevedere che non mangerà il panettone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Opi - 2 mesi fa

      Questo è un commento ! Cazzo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paulinStantun - 2 mesi fa

      Io non leggo Garanzini ma se ha detto quello è uno bravissimo a fare le previsioni sul passato.

      Io non conosco Giampaolo e non so se sia un grande allenatore o meno, però le considerazioni che facciamo noi sono certo che ci arrivi anche lui a farle (ripeto non lo conosco ma non penso sia un minorato mentale incapace anche di fare il minimo ragionamento).
      Se l’abbiamo visto noi che non correvano più l’avrà visto anche lui e sono abbastanza certo che lo sapesse che di sostituzioni può farne 5, quindi se non l’ha fatto avrà avuto i suoi motivi (non dico che abbia fatto bene però l’ha fatto più a ragion veduta di chiunque di noi visto che gli allenamenti li vede e li dirige lui, con i giocatori ci parla lui etc).
      Per esempio tu hai visto che Zaza non era da sostituire perchè faceva a sportellate, io ho visto che Zaza non ha preso una palla di testa (come sempre) difende 2 palloni a partita e uno dei due lo scarica nei piedi degli avversari (mentre Belotti difende palloni in mezzo a 3 avversari facendosi fare fallo almeno 15 volte a partita), quindi io direi che Giampaolo ha sbagliato non nel toglierlo ma nel metterlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Muller 66 - 2 mesi fa

        Bravo tutto giusto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. miele - 2 mesi fa

      Concordo su tutto, preciso solo che Giampaolo avrebbe voluto ben altri giocatori rispetto a Rodriguez, Murru, Bonazzoli. Forse solo su Linetty è stato soddisfatto (purtroppo). Poi, su tutte le altre osservazioni che lo riguardano, hai perfettamente ragione: come stratega non è granché ed anche sulla valutazione dei giocatori che ha a disposizione non mi pare un’aquila.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pau - 2 mesi fa

        Penso anche io così, e magari visto che Vagnati non riusciva a prenderglieli ha deciso di usare i suoi contatti e richiamato, più per emergenza che per altro, giocatori che già conosceva

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Opi - 2 mesi fa

    Tranquilli,,,,,,, per il mister sono “ VIRGOLE”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. altoro - 2 mesi fa

    Lo stato d’animo del popolo granata, il quale visualizza già chiaro e nitido lo spettro della retrocessione, è perfettamente descritto dallo striscione esposto e applicato sulle antiche mura dello Stadio Filadelfia , nelle ore successive alla diciannovesima sconfitta nel derby cittadino ad opera della fallimentare gestione societaria del patron Urbano Cairo.
    Personalmente condivido pienamente l’analisi della prestazione del TORO di ieri sera effettuata dal centravanti del TORO del 7° Scudetto, datato Maggio 1976, Francesco Graziani il quale ha definito disastroso il secondo tempo della squadra granata, la quale abbassandosi in modo eccessivo durante il secondo tempo, come già accaduto costantemente nelle precedenti partite, ha offerto spazio alla squadra avversaria agevolandogli con tale autolesionistico atteggiamento tattico l’ennesima ineluttabile rimonta.
    Al termine della sua analisi della partita, Graziani, opinionista fisso della trasmissione denominata “Sport Mediaset XXL” ha giustamente bacchettato il portiere Sirigu per la mancata uscita nell’area piccola di sua esclusiva competenza del ruolo specifico in occasione delle due reti “fotocopia” subite e realizzate di testa dai gobbi.
    In considerazione dell’ennesima prestazione negativa del portiere sardo, personalmente ieri sera mi sono convinto nell’animo che lo stesso appartiene alla schiera degli “scontenti”, allo stesso modo di Izzo e Nkoulou, ossia quei calciatori che avrebbero voluto cambiare aria la scorsa estate.
    In occasione della sessione estiva di mercato il patron Cairo e il Direttore Sportivo Vagnati evidentemente non ricevettero sulla scrivania un offerta ritenuta adeguata al valore del cartellino dei sopramenzionati “scontenti”, i quali sono così costretti a rispettare il loro contratto almeno sino al termine della stagione in corso a fronte di un importante ingaggio, nello specifico del portiere sardo un milione e settecentomila euro netti a stagione. Il costante atteggiamento da” minimo sindacale”, assolutamente manifesto, dell’ex “San Sirigu” del passato, costituisce in modo assolutamente oggettivo una delle principali cause della totale e disarmante arrendevolezza collettiva della squadra granata, il cui reparto della difesa è condannato dalla spietata crudeltà dei numeri per i quali la stessa risulta attualmente la peggiore della Serie A in assoluto con le 24 reti subite in 10 giornate ossia la catastrofica media di quasi due reti e mezza a partita subite dal TORO durante questo disastroso avvio di campionato, in assoluto tra i peggiori del nostro amato TORO durante i 114 anni della sua gloriosa storia.
    I complicati e inutili giri di parole espresse dall'”incantatore di serpenti”, nell’ambiente denominato “Professore”, tecnico Giampaolo in occasione della conferenza stampa della vigilia del derby per provare a giustificare tale dato oggettivo costituiscono alla resa dei conti un vuoto e inutile esercizio dialettico, assolutamente fine a sè stesso.
    A questo punto la prossima partita interna contro l’Udinese di sabato prossimo riveste un significato di fondamentale importanza logistica per il tecnico abruzzese, infatti nella malaugurata ipotesi di mancata vittoria del TORO, egli si troverebbe già inevitabilmente sulla graticola… . In assenza totale di risultati sportivi della squadra granata, terzultima in classifica , al tecnico abruzzese diviene complicato concedere ulteriore tempo allo stesso Giampaolo, il quale lo ha invocato esplicitamente all’intero ambiente del mondo TORO in occasione della conferenza di presentazione alla stampa specializzata locale, accaduta circa 4 mesi fa, lo scorso 6 Agosto. Quindi è presumibile che il prossimo match TORO – Udinese di sabato prossimo costituisca la reale “ultima spiaggia” di Giampaolo sulla panchina granata. Amen. Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

    Sirigu deve uscire…l’area piccola è terra del portiere..sul primo gol ieri diamo il beneficio che pensi che Lyanco e Singo possano intervenire su quel pallone..ma sul secondo caxxo no..cross morbido Bonucci colpisce DENTRO L’AREA PICCOLA lui inveve di uscire va indietro..ma dove vai se esci quel pallone è tuo e basta..errore grave gravissimo…mi spiace gli scorsi anni ci ha salvato il sedere tante volte..quest’anno voleva andarsene e il suo rendimento è nettamente proporzionato alla sua voglia di restare che era poca o nulla!! Col.Cagliari sul gol del.3 a 2 che ci è costato almeno un punto aveva chiesto scusa…da li in avanti ancora errori il terzo gol di caputo col sassuolo è ancora un testa dentro l’area piccola…e via dicendo..su cross morbidi leggibili..uscite e coi piedi mai stato il.suo forte..ma se amche di testa non è con noi al 100% lo dica si faccia un attimo da parte e si provi Savic..sicuramente coi piedi e in uscita è meglio..in porta subiamo pochi tiri e anche con Sirigu entrano quindi provare a dargli una chanche sarebbe utile a tutti ..ma credo che Giampaolo non lo farà e su ogni cross saremo li col patema..poi società assente colpevole..allenatore lasciato al suo destino e tutto quello che si vuole..ma l’articolo parla di errori sui gol..e per me il primo è colpa da dividere tra difesa e pprtiere il secondo è colpa con dispiacere lo dico di un Sirigu in netta difficoltà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

      Contro una gobba alla nostra portata tra l’altro..nulla di che..e questo fa più rabbia..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paulinStantun - 2 mesi fa

      Sul secondo gol credo anche io che Sirigu abbia una buona fetta di colpe, però non credo che verrà panchinato in fretta. Sembra che Sirigu non abbia un carattere molto malleabile, quindi metterlo in panca ora scatenerebbe un po’ di casini…
      Secondo me verrà messo in panca nel momento in cui si è certi di volerlo cedere e non contare più su di lui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

        Si credo che fino al mercato di gennaio sarà così..se avrà ancora voglia di andare come era chiaro lo fosse questa estate con una trattativa confermata dai procuratori di uno scambio all ultimo giorno con Sepe, tante grazie e vai pure…in queste 10 giornate ha fatto più errori che nei 3 anni che le hanno precedute..MAI TENERE UN GIOCATORE SE VUOLE ANDARE.MAI.!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. paulinStantun - 2 mesi fa

          Sul mai tenere un giocatore se vuole andare: probabilmente lo dici ora, ma se l’avessero ceduto giù insulti alla società…
          Non è così facile: se un giocatore vuole andarsene deve comunque arrivare una offerta congrua, altrimenti sei fregato per sempre. Ad esempio Izzo voleva andare ma non c’è stato nessuno che ha fatto una offerta congrua, facciamo finta che alla fine pur di accontentarlo l’avessero lasciato andare per diciamo 4 milioni. Negli ambienti calcistici la notizia sarebbe circolata e magari adesso una qualche squadra starebbe dicendo a Singo: “a gennaio di che te ne vuoi andare, la società dirà di no e tu smetti di giocare così a fine stagione ti fanno partire a qualsiasi cifra e io ti posso pagare di più”. Poi oltre a questo se la società annuncia di aver venduto un pezzo pregiato al prezzo delle patate i tifosi giustamente la attaccherebbero dicendo, pazienza se cedi qualcuno ma fattelo pagare in modo da poter prendere qualcun altro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

            no non lo dico ora..quando dicevano di uno scambio con Sepe seppur a malincuore visto il rendimeto di Sirigu mi dicevo Sepe non è Sirigu ma nel.Toro ci può stare…quindi lo penso da sempre se uno vuole andare via è perché non ha più voglia di granata e chi non ha più voglia di granata per me può andare…mi dispiacerebbe solo per il gallo il resto sono tutti uguali..i giocatori i mister prima o poi vanno.. maglia resta e va onorata sempre…capisco il.tuo pensiero ma non dirmi lo dici ora..non mi conosci ti dico a 50 anni ne ho visto di Toro che il mio pensiero
            è quello che ti ho citato.

            Mi piace Non mi piace
  11. Nero77 - 2 mesi fa

    Ho aspettato tanto per dirlo,ma rimpiango lo scarpone toscano avvinazzato!Lanci lunghi o catenaccio la squadra metteva punti in cascina.Adesso con il fioretto del maestro imbarchiamo figure di merda ad ogni partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Jerry - 2 mesi fa

    I problemi di questi goal fotocopia sono due: in primis è la libertà che Cuadrado ha avuto per effettuare i cross indisturbato, quindi il mancato pressing. E secondo è la marcatura a zona in aerea di rigore. Se sul primo ci può stare che Cuadrado sia libero di crossare, in quanto la squadra era completamente schiacciata in aerea, sul secondo è inammissibile che si lasci liberi così tanti giocatori in area di rigore. In queste occasioni è vitale la vecchia e cara marcatura a uomo. Se ognuno di loro avesse preso un uomo di riferimento è lo avesse seguito, la possibilità di prendere goal sì riducono notevolmente. Ma se si occupa la propria zona e per lo più in maniera statica e invertibile che prima o poi il gol lo becchi. Queste sono errori che da giocatori di serie A non dovresti vedere, ed invece ne sono pieni zeppe le partite di tutta la seria A…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 2 mesi fa

      Non sono d’accordo sul discorso del primo goal. Sono in due a battere il calcio d’angolo, mentre in zona il Toro ha solo Lukic, e poi sono in 4 nella zona di area dove ci sono solo Singo e Lyanco, quindi 6 gobbi nella zona di influenza di 3 del Toro. In una situazione del genere mi aspetto che nessun altro possa ricevere il pallone, invece cuadrado è libero con Meite e Rincon che lo aspettano a 10 metri.
      Guarda poi nelle due immagini Linetty: vedi i due difensori del Toro che corrono a difendere (senza successo, ma è un altro discorso) mentre lui è tassellato a terra (guarda il riferimento del dischetto del rigore: mentre Singo e Lyanco hanno fatto 3 metri verso la porta lui si è spostato di 20 cm…).
      In conclusione: una bambola di mezza squadra… che in una squadra di serie A dovrebbe non concedere mai (poi è vero come dici tu che succedono a tutti, però qui succedono troppo spesso).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Miscoppiailcuoreperte - 2 mesi fa

        Ripeto erano fermi da 20 minuti. Altrimenti non si spiega che una squadra senza idee imbrigliata comodamente per 60 minuti, ci schiacci nell’ultima mezz’ora. Unico alibi la pochezza delle alternative in panchina.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. granataLondinese - 2 mesi fa

    E questi non sono problemi che partono dalla panchina?

    Chi sceglie chi gioca, chi in settimana dovrebbe far rivedere gli errori, prendiamo goals sempre così, ormai lo sanno tutte le squadre, persino quel pirla di Pirlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 2 mesi fa

      Come ho scritto in un altra risposta: sicuramente GP deve allenare di più queste situazioni, però non credo che abbia detto alla squadra quando crossano lasciate pure Lyanco e Singo in mezzo a 4 avversari che tanto ci devono pensare loro.
      Per esempio nel gol dell’americano c’è un errore individuale (Lyanco che se lo perde) ma anche di squadra (c’è mezza gobba li in 4 metri quadri dove ci sono solo 2 del Toro) e di conseguenza anche l’allenatore deve metterci una pezza.

      Per quanto tu sia sicuramente un allenatore molto più valido di Giampaolo non puoi pensare che non riesca ad accorgersi che sono già successe più volte queste imbarcate e non li faccia rivedere ai suoi… dai… Evidentemente al momento non è ancora riuscito a metterci una pezza (e speriamo ci riesca e anche in fretta), però credo che il tuo consiglio sia superfluo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Miscoppiailcuoreperte - 2 mesi fa

        Ormai erano sulle ginocchia, bastano due finte per liberarsi. La difesa presepe è facile da battere. Idem quando si riparte. Tutti a fare la volata di sacrificio come se fosse l’ultima palla. Anche se manca ancora una mezz’ora. Non pensino di salvare la faccia facendo corse inutili. Devono giocar come squadra tutti e 100 i minuti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bollinger - 2 mesi fa

    Errori gravi in ogni partita. Se vogliamo salvarci bisogna fare a tutti i costi almeno 9 o 10 punti da qui alla fine del girone di andata e poi intervenire in modo pesante sul mercato di gennaio. In caso contrario non vedo come questa squadra possa salvarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Junior - 2 mesi fa

    I nostri centrali andassero a zappare la terra. Pigliamo gol a fotocopia ne abbiamo presi così almeno 10.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. paulinStantun - 2 mesi fa

    Questo è preoccupante: due gol in fotocopia… in 10 minuti…
    Cuadrado con il giocatore più vicino a 10 metri e una mandria di gobbi sul secondo palo con in mezzo un solo difensore del Toro…
    E non è la prima volta che si prendono gol del genere (negli altri casi il cross veniva dalla parte destra della difesa invece che dalla sinistra come questa volta ma poco cambia).
    La cosa che preoccupa ancora di più è che questo è successo con la difesa a 5 che dovrebbe essere meno soggetta a questo tipo di situazioni…
    Io non sono un tecnico (altrimenti guadagnerei centinaia di migliaia di euro andando stando su qualche panchina di squadra prestigiosa e non a scrivere su un blog) però ho l’impressione che sarebbe meglio a continuare a giocare a 4: si prendono gli stessi goal ma si gioca un po’ meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 mesi fa

      Per me sarebbe ora che si dessero tutti una svegliata e che si prendessero provvedimenti seri. Cambiare La guida tecnica senza giocatori giusti come è stato fatto non serve a nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paulinStantun - 2 mesi fa

        Si non è facile individuare il colpevole, perchè credo sia un concorso di colpe multiplo, però devono vedere di mettere una pezza a queste situazioni: una volta può capitare, anche più di una ma in diverse partite, ma due volte in una stessa partita non è tanto accettabile.
        Sul gol dell’americano è vero che Lyanco se lo è perso ma in zona c’erano Lyanco, Singo e QUATTRO GOBBI!!! Non deve succedere in una squadra anche solo decente.
        Quindi: GP veda di allenare questa situazione, i giocatori vedano di non perdersi gli avversari e il portiere veda di uscire.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy