Le pagelle di Sassuolo-Torino 2-1: Laxalt per Verdi e il Toro non c’è più

Le pagelle di Sassuolo-Torino 2-1: Laxalt per Verdi e il Toro non c’è più

I voti di TN / I neroverdi prendono il sopravvento dopo il cambio di Mazzarri. Aina, altra distrazione fatale

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

LE PAGELLE

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – JANUARY 18: Domenico Berardi of US Sassuolo celebrates after scoring his team second goal during the Serie A match between US Sassuolo and Torino FC at Mapei Stadium – Città  del Tricolore on January 18, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

 

 

 

 

 

nostro inviato a Reggio Emilia

Termina Sassuolo-Torino, prima gara del girone di ritorno 2019/2020, ed è il momento delle pagelle. Avrebbe dovuto essere la partita della continuità, i granata invece ripiombano nella mediocrità facendosi ribaltare nella ripresa. La rimonta del Sassuolo matura nel secondo tempo: il cambio Laxalt-Verdi dopo sette minuti della ripresa non ha aiutato di certo. Da quel momento, i padroni prendono possesso della metà campo e ribaltano il risultato. Non bastano stavolta un’altra bella prova di Belotti e le parate di Sirigu: la sconfitta granata è meritata per come la squadra è sparita nella ripresa e col senno di poi è pesante l’errore di Verdi a fine primo tempo.

 

DI SEGUITO LE PAGELLE DI SASSUOLO-TORINO 2-1

53 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 8 mesi fa

    Io di una cosa continuo a non capacitarmi: le scelte sbagliate degli “uomini” da parte di Mazzarri.
    Il tentativo, e io spero che rimanga solo un tentativo, di allontanare Millico, Bonifazi, Falque, e, sebbene molti co-tifosi non condividano, anche Zaza, Parigini, Edera, e in genere tutti i giovani più promettenti e molti tra gli uomini più validi, lo ritengo un “ENORME ERRORE”.
    Cosiccome il non cercare di vendere, e possibilmente sostituire, Aina e Meité, ma anche Djidji e Bremer (magari ques’ultimo in prestito, data la giovane età)”.
    Perché, ripeto non mi capacito, perché vendere ragazzi che solo promesse non sono più (Millico, Bonifazi), e buoni giocatori (Falque, Zaza), x tenere quelli meno capaci, quelli che dimostrano ogni settimana tutte le loro lacune??
    Sono anche convinta che molti calciatori non “rendano” il dovuto perché fatti giocare fuori ruolo o tenuti troppo a lungo in panchina.
    Molti si vedono la carriera rovinata dalle scelte di questo allenatore: ne conseguono rabbia,
    delusioni, malumori!
    E guai a dire che “stai bene e vorresti giocare”!!!
    Lesa Maestà ed epurazione a vita tra le file granata!
    Una volta il Toro faceva “plusvalenze” : almeno raccoglieva soldi..
    Ora i ragazzi, e gli uomini, valgono meno di quando il Toro li ha acquistati.
    Grazie a Mazzarri il Toro “inaugurerà” le minusvalenze!!
    E di un’altra cosa continuo a non capacitarmi: il “non intervento” di Cairo che, secondo me, grazie a questo allenatore, ha buttato e continuerà a buttare un sacco di danari!!
    Nonché a pagare a lui e ai suoi prediletti “stipendi da favola”, per me immeritati.
    Si vuole continuare a tenere Mazzarri fino a giugno, tanto ormai “l’anno è andato”???
    Pazienza, accettiamolo!
    Ma almeno gli si impedisca di “gestire” la campagna “vendite/acquisti” di questo gennaio!!!
    Gli si impedisca di smantellare la squadra e di dare via giocatori che poi Società, nuovo allenatore e tifosi non potranno far altro che rimpiangere!!
    Il Presidente e la Dirigenza impediscano a Mazzarri di smembrare e disfare e rovinare la squadra!!
    Per quale motivo, poi, Mazzarri agisca in questo modo vorrei proprio saperlo!!
    Via lui, torneremo a come eravamo ante- Ventura, con una squadra da ricostruire quasi totalmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SiculoGranataSempre - 8 mesi fa

    Vista allo Stadio:
    Sirigu: S.v – E’ il più forte e basta. Non merita voti perchè sarebbe come giudicare un Santo.
    Nkouluo: 6,5 – Quando sembra che tutto è perduto e noi siamo già con le mani ai capelli, lui in area c’è e ci fa respirare.
    Izzo: 6 – Efficace e sicuro ma sbaglia due rinvii identici dall’esterno del campo mandando la sfera direttamente in out. Piede da registrare quanto prima
    Djidji: 6 – Anche lui dà abbastanza sicurezza. Il problema del reparto difensivo è che gli avversari arrivano troppo facilmente in area per colpa dei nostri esterni che sono il nulla. E lui è dalla parte di Aina: tutto dire.
    Rincon: 6,5- Fa il suo mestiere sempre. Di fatto, a parte l’eurogol di Boga, le azioni più pericolose il Sassuolo le fa quando entra dall’esterno, perchè (mi ripeto) gli esterni sono il nulla. Non nato per costruire, però tira e fa gol (o autogol)
    Lukic: 5 – Passi indietro e condizione atletica da sistemare. Non abbiamo un metronomo
    De Silvestri: 4,5 – Può fare il terzino in una difesa a 4 ma da esterno a tutto campo manca di tecnica, dribbling e efficacia nei cross superiore al 25% – Due cross sull’uomo con rimbalzo in calcio d’angolo e nulla più
    Meitè: 3 – Giocatore ad oggi inutile. Riesce a guadagnare 3 metri solo se li ha liberi davanti. Prova ad allargare su Millico due volte con due cross così sbagliati che non potrebbe stopparli neppure Ibra. In fase difensiva non ha grinta. Colpevole gravemente sul gol di Berardi. Svogliato.
    Aina: 3 – Giocatore da dare via subito. Insieme all’amico Meitè guardano Berardi che arriva e non provano neanche a raggiungere la palla. Sulla fascia è lento, permette sempre agli esterni del Sassuolo di arrivare in area e mette in difficoltà i centrali di difesa. Non ne ferma uno.
    Verdi: 5 – Si vede che c’è qualità. Ma non più di quella che può offrire Falque e offriva Ljajic. Se deve giocare così, il suo acquisto perde significato. Però sono ottimista, bisogna aspettare.
    Berenguer: 5 – In attacco: chi l’ha visto? Si sbatte nella fase difensiva e ora ha un fisico da calciatore. Riesce addirittura a fare fallo con una spallata.
    Belotti: 7 – A parte una cappella sulla trequarti con conseguente ripartenza del Sassuolo, se facciamo gol o ci avviciniamo a farlo, lui è l’ispiratore. Giocatore da altri livelli, insostituibile e speriamo non si stufi della mediocrità
    Laxalt: 6 – Voto per l’impegno, considerato che Mazzarri insiste a mettere fuori ruolo i calciatori per reinventarli e prendersene il merito. E non ci azzecca mai. L’ultima è che Edera studia da centravanti. Laxalt sulla fascia sarebbe tra i più veloci della serie A. Ma a noi il gioco veloce non piace farlo…
    Millico: 7 – Sbaglia solo due stop impossibili da due cross fuori misura di Meitè. Mette scompiglio con freschezza, dribbling e ci fa saltare in piedi su un meraviglioso tiro che sembrava dentro. Sarebbe un 6,5 ma mezzo punto in più perchè insieme a Belotti illumina il buio pesto di ieri sera.
    Mazzarri: 4 – Non se ne può più (e basta). Non deve insistere su Meitè e Aina solo per evitare minusvalenze alla Società. Laxalt doveva giocare dall’inizio a posto di Aina perchè fisicamente poteva tranquillamente reggere Berardi, che non è certo Lukaku, anche in fase difensiva. A posto di Rincon, doveva entrare Baselli dato che era in panchina. Oggi come oggi chiunque sarebbe meglio di Meitè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 8 mesi fa

      Condivido ogni singola parola. Solo sarei meno severa su De Silvestri, che spesso “salva” in extremis ciò che gli altri non hanno fermato prima, e, se la squadra glielo permette, va in avanti a cercare di colpire di testa. E qualche volta segna pure!
      De Silvestri corre, suda e si impegna sempre al massimo: per il Toro e nel Toro ci mette l’anima.
      Che non sia un campione lo sappiamo tutti, ma un discreto e dignitoso giocatore, sì.
      L’impegno di De Silvestri Aina non si sogna neanche lontanamente di metterlo in campo!!!
      Lui, e il suo degno compare Meité!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SiculoGranataSempre - 8 mesi fa

        Si Madama, forse rileggendo ha ragione. Correggo a 5. Però a Lollo non ho mai disconosciuto la sua volontà, impegno, dedizione, serietà di calciatore e uomo anche di spogliatoio. E in più lo stimo. Ma ha i suoi limiti. Ottimo, visto l’età, per rincalzo ma, siamo sinceri, non può fare di più di quello che fa o gli vogliono far fare. Di conseguenza le prestazioni sono quelle. Buono per il Toro che vuole stare tra l’8° e il 10° posto. Per andare oltre ci vuole altro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. old grenade heart - 8 mesi fa

    Voglio scrivere a freddo.
    Mazzarri continua a farmi paura, proclama di “avere visto il pericolo” e poi continua ad aver amnesie, giocatori fuori ruolo, non giocatori titolari,sostituzioni illogiche.
    I giocatori sono contagiati e oplà il gioco è fatto.
    FVCGG! (Forza Vecchio Cuore Gonfio Granata)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 8 mesi fa

    Dopo due vittorie fatte di catenaccio e fortuna, ecco che la societa’ pensa di chiamare a rinforzo i due piu’ rappresentativi della rosa, quelli a cui nessuno puo’ dire nulla per l’impegno e il cuore. Gli fa fare dichiarazioni per creare sensi di colpa nei tifosi cattivoni che criticano solo. Facendo in modo di girare la frittata e fare in modo di far dimenticare il motivo dello sciopero del tifo: i fatti della curva primavera e la mancanza di un progetto concreto.
    Arrivano poi a dare rinforzo per giorni dei NICK NUOVI che si presentano ad spingere contro i maicuntent, ovvio che oggi questi stanno nei loro rifugi sotterranei…
    Dopo aver ancora visto lo scempio che Mazzarri sta facendo con i giocatori, vendiamo Falque’ un gioiello se ben utilizzato, diamo via Millico, un gol e una traversa nelle ultime uscite di pochi minuti. Questa e’ incompetenza o volonta? E’ tutto voluto oppure siamo in mano a gente senza senso? Non riesco a capacitarmi di tutto cio’…. Mazzarri come allenatore e’ finito e dovrebbe andare in pensione.
    C’E’ UNA SOLA COSA CHE MI RINCUORA E MI FA SPERARE IN BENE: LO SCIOPERO DEL TIFO. FUNZIONA!
    Avete visto come stanno venendo fuori le loro paure…? FA MALE EH? COMINCIANO ad INFASTIDIRSI!
    SIGNIFICA CHE ABBIAMO FATTO LA COSA GIUSTA, da quel lato patiscono. Continuare lo sciopero del tifo e’ L’UNICA VI PERCORRIBILE! L’UNICA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 8 mesi fa

      A parte le righe su Mazzarri concordo su tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Kieft - 8 mesi fa

    Mazzarri non l’ho potuto vedere dal primo momento in cui è arrivato e ha messo in panchina Ljiaic per un mese e mezzo ….per poi dover ricredersi ….e poi farlo vendere per due soldi. Dopo più di un anno lo abbiamo sostituito con un giocatore che ha lo stesso valore ma è costato 5 volte in più. In due anni ho sto giocare bene il toro l’anno scorso a Genova contro la Samp e quest’anno per 60 minuti contro il Verona . Però finché siamo dentro la coppa Italia non lo cambierei ……se usciamo dalla coppa tra quelli liberi quello che preferisco è di Francesco anche se non è di Torino e non ha un trascorso …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 8 mesi fa

      Verdi ha lo stesso valore di Ljajic?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 8 mesi fa

      Verdi sa giocare a calcio ….dallo a gasperini e vedrai

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 8 mesi fa

        I numeri dicono un’altra cosa.
        E quelli non mentono mai

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Athletic - 8 mesi fa

      Ljajic non è neanche da paragonare a Verdi. Anche se ha la testa fatta a modo suo, Ljajic è un giocatore di livello ben superiore alla media e con un altro carattere avrebbe fatto secondo me una carriera di livello altissimo. Verdi ha all’attivo una stagione ottima, prima e dopo è stato un giocatore normale. Non dico che non ci si possa tirare fuori nulla di buono e non escludo che Gasperini potrebbe in qualche modo “ricostruirlo”, ma il paragone con il serbo non ci sta minimamente, sempre a mio avviso ovviamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 8 mesi fa

        Verdi gli spiccia casa a Ljajic

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fede Granata - 8 mesi fa

    Ieri sera Millico ha fatto vedere chi è. …E noi diamolo via…banda di incompetenti.. teniamo i meglio come Meite Aina e Mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale82 - 8 mesi fa

      Diamo via anche Bonifazi. Perché questa squadra non si può migliorare, Messi non è in vendita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nero77 - 8 mesi fa

    Squadra senza anima e senza gioco.Grazie società, grazie mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Madama_granata - 8 mesi fa

    Ma perché i voti vanno dal 5 al 6½?: troppo buonismo!
    4 ad Aina e Meité: irritanti, inguardabili, non ne fanno una giusta! E Mazzarri si ostina a farli giocare!!
    Fa mettere metà squadra “in vendita”, esclusi questi due!!!
    4½ a Berenguer, assente in campo x tutta la partita. Mi spiace, ma non è mai costante nel rendimento tra una gara e l’altra
    8 a Sirigu: senza le sue prodezze ne prendevamo 4 o 5 dal Sassuolo!!
    7½ a Millico: frizzante, scattante: l’unico “guizzo” di vita tra tanti “zombi” in campo
    7 a Rincon: sempre grintoso.
    Con Sirigu e Belotti forse è l’unico che incarna lo “spirito granata”
    6½ a Belotti:come vorrei vederlo duettare con Millico!!
    6 a Lukic: perché non dargli la sufficienza? 5½ a lui e 5 ad Aina mi sembra in insulto al ragazzo serbo
    6 a Nkoulou,Izzo,De Silvestri
    5½ a Djidj: meglio del solito, ma ha fatto qualcosa in meno dei suoi compagni
    5 a Verdi, Laxalt: pesci fuor d’acqua!
    3 a Mazzarri! Cocciuto ed ostinato continua a mettere in campo Meité ed Aina che non ne fanno una giusta!
    Ha fatto buttare tanti a Cairo x acquisti sbagliati e ha fatto svendere giocatori utili alla causa.
    Ora continua, e sarà sempre peggio!
    Tutti aspettano che se ne vada, ora o a giugno, solo che la “campagna svendite” di questo mese, disgraziatamente, la farà ancora lui…
    Saranno di nuovo venduti o svenduti ottimi elementi e rimarranno le “zavorre”!
    L’allenatore che verrà si ritroverà una squadra decimata, e con in rosa molti, troppi giocatori scadenti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 8 mesi fa

      Rincon è uno scarpone ….spirito granata non preclude a saper giocare a calcio….non ha mai fatto un assist importante da quando è al toro…nel goal di boga si è fatto saltare come un dilettante ! Il suo goal in realtà è una autorete. Ne lui ne de silvestri sono giocatori per andare in Europa….serve saper giocare a pallone oltre che grinta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 8 mesi fa

        Non è il suo ruolo quello di fare assist come non lo era al suo tempo quello di Gattuso.
        Deve recuperare palloni e lo fa Egregiamente.

        Domandati invece xké non li fanno coloro che giocano più avanti (Baselli, Verdi, Meite, Berenguer)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Granata69 - 8 mesi fa

    Un discreto primo tempo, poi un cambio che sicuramente segnala alla squadra l’intenzione di tenere il vantaggio. Ma abbiamo solo centrocampisti da corsa, nessuno che ragiona e spezza il gioco avversario tenendo palla. Poi che Boga fosse il pericolo principale si sapeva, è stato contenuto anche bene. Se Rincon non fosse stato già ammonito, per colpa di verdi, non si sarebbe fatto fare il tunnel, lo avrebbe spinto e speso li l’ammonizione. Poi gran gol,niente da dire. Purtroppo con quel brocco di Aina la disattenzione è sempre dietro l’angolo. Chiude al centro per non marcare nessuno, eppure sapeva di avere berardi dietro,perché nel replay si vede che lo guarda. Meite alcune chicche su lanci di 30 metri sbagliati di 10. Lo stesso aina, i lanci per belotti sui cartelloni pubblicitari.
    Eppure basterebbe così poco, laxalt per aina e millico per verdi. Dall’inizio però.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. sigfabry - 8 mesi fa

    De Zerbi tatticamente l’ha preparata meglio , se avete visto la partita non è stato Mazzarri ad arretrare il baricentro della squadra , ma il Sassuolo ti ha fatto arretrare .
    Siamo partiti a mille , e potevamo anche segnare altri gol ad essere onesti , De Zerbi mi incuriosisce parecchio , solo non capisco se la fase difensiva sia un suo punto debole , o magari più una questione di interpreti. Loro tatticamente meglio, ma i nostri sono più bravi , ma se Verdi non faceva quella cosa inspiegabile alla fine del primo tempo era due a Zero, Boga ha fatto un gol allucinante, il raddoppio è l’ennesimo regalo del dottor Aina, incrocio di Millico, una sequenza di ripartenze abortite malamente alcune addirittura si sono trasformate in contro contropiedi del sassuolo .
    Nelle nostre partite succede tutto e il contrario di tutto, sono difficili pure da riesaminare o da analizzare .
    Che io oggi non sia morto di infarto a livello medico rimarrà un mistero, ma non sto scherzando, anche perchè voi che siete maestri Jedi granata come me , non mi venite a dire che da come era finito il primo tempo e da come era iniziato il secondo,non avete avvertito tutti (un turbamento nella forza!) e a percepire un certo tipo di destino ?
    E non crediate che io sia uno che si tira la sfiga, anzi .
    Il fenomeno di cui parlo io lo definirei più il classico caso di incubo ricorrente , ma vissuto ad occhi aperti; o solo io la vedo in questo modo??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 8 mesi fa

      Dopo i primi minuti del secondo tempo anche io avevo la sensazione della fine che avremmo fatto. Troppo molli mentalmente. Senza nerbo. Mollato il buon pressing del primo tempo siamo spariti. Preso il 2 a 1 si sono di nuovo svegliati….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sigfabry - 8 mesi fa

        grazie Bischero che hai risposto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 8 mesi fa

          Di cosa… Dezerbi é un buon allenatore tanto quanto Mazzarri. Non é mai un allenatore che fa la squadra ma la squadra che fa l allenatore. Può sedersi anche conte guardiola o una altro. Sempre ottavi settimi o noni arriviamo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. sigfabry - 8 mesi fa

            non cominciare a risparare a zero su tutto ti prego risparmiami , IL BISCHERO PENSIERO lo conosco perfettamente

            Mi piace Non mi piace
          2. sigfabry - 8 mesi fa

            😉

            Mi piace Non mi piace
          3. Simone - 8 mesi fa

            Che scherzi, NESSUNO può fare meglio di Superciuk.
            Ringraziamo il presidente x averci regalato il miglior allenatore sulla piazza

            Mi piace Non mi piace
          4. Athletic - 8 mesi fa

            Io non sono d’accordo, lasciano perdere Mazzarri, ma Conte, Gasperini, lo stesso Ventura da noi hanno tirato fuori più di quello che avevano. Filosofie diverse, modo giocare diversi, ma hanno saputo tirare fuori il massimo, alcuni anche di più. Io non dico che Mazzarri sia un incompetente o un incapace, ho la sensazione che sia in confusione e non riesca ad uscirne.

            Mi piace Non mi piace
          5. Giancarlo - 8 mesi fa

            Non sono d’accordo. Mazzarri ignora il centrocampo e li non abbiamo nessuno che “tira”. Dietro ci sono Sirigu e Nkoulou, davanti Belotti, ma nel settore centrale ci vuole un leader, una mente, che non ha mai voluto, un trascinatore che faccia l’allenatore in campo. E mi pare che Conte, Guardiola, ma anche Gasperini, Inzaghi e compagnia bella non ignorino questo dettaglio.

            Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 8 mesi fa

      Ho provato la stessa identica sensazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. DARIOGRANATA - 8 mesi fa

    Ma si rende conto il Presidente che ogni anno gli fanno buttare nel cesso 15/25 milioni per giocatori totalmente inutili: Niang, Zaza, adesso Verdi che fanno panchina o sono al massimo riserve?
    qualcosa non va: chi gli suggerisce gli acquisti é un incompetente, lo era Petrachi, da Carlao a Pellicori, ma questi non sono meglio, a partire dal pesce bollito in panchina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Simone - 8 mesi fa

    La Viola s’è fatta coraggio e ha preso Iachini che ha dato la sua impronta di gioco.
    Eppure, secondo alcuni, non c’era nessuno in giro e tocca tenersi questo millantatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Athletic - 8 mesi fa

    Credo che Millico abbia dimostrato che in questa squadra potrebbe giocare tranquillamente, alternandosi a Berenguer e Verdi. Al di là delle responsabilità di Mazzarri, mi sembra che questa squadra sia in qualche modo ostaggio dello stesso Verdi. Obbligati a farlo giocare per via dell’investimento oneroso, purtroppo si rivela una zavorra per la squadra. L’ammonizione di Rincon (che salterà la prossima partita) ad esempio, è stata causata da una palla persa da Verdi. A parte queste considerazioni, da quì alla fine del campionato ogni momento è buono per un cambio in panchina, a patto di individuare qualcuno che possa avviare un progetto, qualcuno giovane e con un’idea di gioco, possibilmente bravo anche nel far crescere i giovani. Diversamente dovremo aspettare la fine della stagione per salutare Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. valex - 8 mesi fa

      La mia paura è che Mazzarri abbia già il contratto firmato anche per la prossima stagione. E dire che alla fine del primo tempo ero quasi pronto a fare un mezzo mea-culpa su Mazzarri, ma l’ineffabile mister X con i suoi cambi geniali mi ha evitato di farlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DARIOGRANATA - 8 mesi fa

        temo anch’io, ma sarebbe l’ennesimo modo di Cairo per buttar via soldi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 8 mesi fa

          Non voglio credere sia possibile che abbiate ragione. Già è deprimente finire una stagione in questo modo, come si potrebbe iniziarne un’altra così???

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. loik55 - 8 mesi fa

      Alternandosi a Berenguer è un eufemismo spero, quando si parla di un ectoplasma tipo oggi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 8 mesi fa

        A me Berenguer ieri non è dispiaciuto più di tanto, trovo più indisponente e inutile Verdi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Giancarlo - 8 mesi fa

    Orfeo Pianelli pretendeva che i giocatori, uscendo dal campo avessero mangiato anche l’erba, oltre che gli avversari. Era un Torino Toro del quale l’attuale non è neppure lontano parente. Avete dato tante sufficienze, alcune insufficienze legger, ma non avete valutato l’atteggiamento di alcuni atleti che vestono indegnamente la nostra maglia. Non pretendo che in campo ci siano 11 fuoriclasse, ma 11 assatanati guidati da un allenatore con il diavolo in corpo. E questo anche oggi non l’ho visto. Però siamo bravi a fare i miracoli: resuscitare i morti: Forse la nostra missione quest’anno è proprio quella di fare buone azioni. Mi astengo dai commenti tecnici e altre valutazioni su Tizio, Caio e Sempronio, già svolti sotto ed altri che verranno. Cerchiamo un anima e poi ne riparleremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. DARIOGRANATA - 8 mesi fa

    basta Mazzarri per favore
    ma non vedete che non ne azzecca una?
    vinciamo o ci salviamo solo con le grandi giocate di Belotti e Sirigu
    prima o poi si stuferanno e chiederanno di andar via
    Mazzarri é un allenatore obsoleto, finito, non ha piu’ idee e si vede

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Pazko - 8 mesi fa

    Dovrebbe essere fine delle ambizioni, ma qst è una squadra strana, e il cxlo di Mazzarri (mi ricorda quello di Sacchi ’94) potrebbe ancora funzionare. Certo che perdere partite vinte come questa e dura da digerire.sono anche io ionvinto che se Verdi avesse segnato, ma voleva fare il gollasso!, avremmo comunque vinto la partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. leggendagranata - 8 mesi fa

    Spiace infierire, ma Mazzarri perde il pelo ma non il vizio. Fatto il golletto ha cercato di portarsi a casa il bottino pieno arretrando il baricentro della squadra. Lo aveva già fatto col Bologna, ma oggi non c’ era un Palacio che ha sbagliato un gol impossibile da fallire. Il cambio Laxalt per Verdi non è stato sbagliato tanto per il fatto di avere fatto uscire al 50′ mister 25 milioni di euro (ma perchè Mazzarri ha fatto spendere tutti quei soldi alla società?), che fino a quel momento aveva fatto pochino distinguendosi per una mangiata a due passi dal portiere, quanto perchè ha mandato un preciso messaggio alla squadra: difendiamo il golletto. E infatti nella riprersa è scomparso il pressing alto del primo tempo e il Sassuolo (che non è il Barcellona) ha preso in mano le redini della partita, così come aveva fatto il Bologna. Ci sarebbero tante riflessioni da fare su questo allenatore che ha snobbato centrocampisti dal piede buono come Ljajic e Soriano, svalutato gente come Iago Falque, Zaza e Verdi (che senso ha fargli fare il centrocampista?), ignorato un giovane talentuoso come Millico. INtanto incassiamo la nona sconfitta, oltretutto contro un avversaria discreta, ma non trascendentale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ghiry7 - 8 mesi fa

    Ma Laxalt ad agosto è stato preso per giocare in fascia o per fare la mezzala?
    Aina e Meitè devono giocare per forza?
    Millico non può giocare accanto al Gallo per più di 10 minuti?
    Iago non deve vedere il campo finchè non è ceduto?
    Qualcuno mi illumini per favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Héctor Belascoarán - 8 mesi fa

    Che poi tra Verdi e Berenguer quello meno in partita era il secondo.

    E quante altre volte dovremo vedere Laxalt mezzala?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. DARIOGRANATA - 8 mesi fa

      poche purtroppo perché ha chiesto, giustamente, di andar via

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Zio Fabri - 8 mesi fa

    Ma quando vi deciderete a dare un bel 4 ad aina??? Non ha fatto un passaggio od un dribbling giusto e non marca neppure… osceno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. ForzaToro - 8 mesi fa

    Al 53° non si può giocare per difendere il risultato. Millico deve giocare dall’inizio. Mazzari questa volta ha grandi responsabilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Simone - 8 mesi fa

    Mazzarri: ho tolto verdi x Laxalt xké stavamo soffrendo.

    Secondo lui abbiamo avuto più occasioni noi e ed era ALMENO da pareggio.

    Eh niente, continua vedere cose che NON ESISTONO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13984311 - 8 mesi fa

    Grande Mister!!! Come ti molla il culo diventi peggio di Oronzo Caná. Grande presidente!!!! Ora venditi Yahoo Bonifaci Millico e vattene a fare in culo. TH forever

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Condivido il titolo che la dice tutta
    Laxailt per Verdi (anziché per Millico ) e abbiamo perso la partita.
    Con le piccole Mazzarri non ne azzecca mai una.
    Mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Innav (CAIRO VATTENE) - 8 mesi fa

    Reda, comunicate a Sirigu e Belotti che, loro a parte, i tifosi granata hanno un bel pernacchione da far sentire al resto della squadra, altro che fischi. Ma una doppia alle solite pippe, Gigi, Aina, Meite, Verdi, Desi.
    Assieme a loro due si salva solo Millico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 8 mesi fa

      Scusa ai dimenticato Berenguer, a no oggi non giocava!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. piroldo64 - 8 mesi fa

    Gestione della gara assolutamente insensata, l’allenatore ha grosse responsabilità. Continuiamo a farci del male da soli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy