Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Longo contro Nicola: cuori Toro di fronte, ma nessun sentimentalismo

Il Confronto / Longo va a caccia del suo quarto successo in Serie A al 27° tentativo, Nicola vuole sfatare il tabù granata

Andrea Calderoni

Non c’è nell’attuale Serie A una sfida tra tecnici più "granata" rispetto a quella tra Moreno Longo e Davide Nicola. Una sfida tra due che il Toro lo hanno nelle vene. Ma stasera alle 19.30 non ci sarà spazio per i sentimentalismi. Per Nicola il Torino sarà soltanto uno dei sei ostacoli da superare per portare il Genoa alla salvezza. Ha chiesto alla squadra di provare a giocare a calcio e di farlo con grinta ed entusiasmo, perché solo così si può stare lontani dal terzultimo posto. Sull’altra panchina ci sarà un Longo che ha accettato una sfida dura, durissima lo scorso febbraio dopo lo 0 a 7 dell’Atalanta a Torino e dopo il 4 a 0 rifilato dal Lecce ai granata. Il suo Toro presenta ancora evidenti lacune (le reti contro l’Inter sono emblematiche), ma ha dimostrato in questa fase post-Covid di aver ritrovato un pizzico d’orgoglio. Non ha parlato alla vigilia dello scontro salvezza contro il Genoa, ma è indubbio che Longo stasera cercherà di fare affidamento sull’orgoglio dei suoi. Perdere significherebbe ritrovarsi mani e piedi nella lotta per non retrocedere. Vincere, invece, rappresenterebbe un ulteriore boccata d’ossigeno dopo il 3 a 1 al Brescia.

I NUMERI – Nicola è meno giovane di Longo di tre anni. Toccherà stasera 107 panchine in Serie A (24 vittorie, 22 pareggi e 60 sconfitte) con una media punti di 0,89. Il suo capolavoro resta la salvezza con il Crotone nel 2016/2017 con susseguente pedalata dalla Calabria al Filadelfia. Con il Genoa in campionato ha collezionato fin qui 15 presenze, conquistando 19 punti (5 le vittorie; 1,27 la media punti). Il 44enne Longo, invece, ha colto appena 3 successi nella massima serie. Stasera sarà il suo 27° tentativo in Serie A. Nelle prime 26 uscite, come detto, 3 affermazioni, 6 pareggi e 17 sconfitte (media punti 0,58). Con il Torino 10 apparizioni: 7 sconfitte, 2 successi (Udinese e Brescia dopo lo stop per l’emergenza sanitaria) e un pareggio. La sua media punti in granata è superiore a quella generale della sua carriera, ma non di molto: 0,70.

BILANCI – Sarà la prima volta l’uno di fronte all’altro per Longo e Nicola. Il granata ha affrontato 10 volte la Primavera del Grifone, cogliendo 7 vittorie, mentre ha sfidato una sola volta la Prima Squadra rossoblù il 30 settembre 2018 con il Frosinone, perdendo 1 a 2. Con stasera saranno 8 le gare contro il Torino per Nicola, uno che in tanti sotto la Mole vorrebbero prima o poi alla guida dei granata complice quei trascorsi da giocatore sotto la Mole (memorabile il suo gol nel play-off contro il Mantova). Contro i granata, però, Nicola non ha mai vinto (3 pareggi e 4 sconfitte). Stasera, nonostante il cuore granata, dovrà provare a fare lo sgambetto al “suo” Toro e a Longo in una gara dove non varranno sentimentalismi ma soltanto i punti.

Potresti esserti perso