Torino-Atalanta 2-4, i numeri del match: 7 tiri contro 17, gap tecnico enorme

I dati / Il possesso palla è per il 54% della Dea e per il 46% dei granata. Le occasioni da gol creata da Papu Gomez e compagni sono state 6 mentre quelle create da Gallo Belotti e compagni solo 3

di Marco De Rito, @marcoderito
torino-atalanta

Non c’è stata sfida in Torino-Atalanta e lo dicono anche i numeri. Dai dati resi noti dalla Lega Serie A si evince che c’è stato un dominio nerazzurro al Grande Torino e quindi il 2-4 al termine della partita è un risultato che rispecchia ciò che si è visto in campo.

Leggi anche: Torino-Atalanta 2-4, Giampaolo: “Avversario complicato. Il modo di giocare non lo cambio”

ATTEGGIAMENTO – Partiamo dalle percentuali del possesso palla, un dato molto caro a Giampaolo. Il 54% è della della Dea e il 46% dei granata. Si direbbe che ci sia equilibrio, ma se andiamo ad analizzare meglio il dato del possesso palla si può notare che per il 60% il Torino l’ha effettuato nella propria metà campo, mentre i bergamaschi l’hanno effettuato per il 54%  nella metà campo dei padroni di casa.

BARICENTRO – Un dato che sottolinea come il Toro sia stato ben più timido mentre gli ospiti hanno giocato nei fatti un calcio ben più offensivo. Questa statistica è confermata anche dai dati relativi all’altezza del baricentro. I granata, in media, ce l’hanno avuto per tutto il match nella propria metà campo. Nel primo tempo a 48,2 m nella ripresa a 44,99 m. Mentre il baricentro medio dell’Atalanta nella prima frazione di gioco è stato di 53,98 m e nel secondo tempo di 58,35 m.

Leggi anche: Le pagelle di Torino-Atalanta 2-4: non basta super Belotti. Murru, che confusione

OCCASIONI – Mettiamo ora sotto la lente d’ingrandimento i dati offensivi. L’Atalanta ha fatto 17 tiri, contro i soli 7 del Torino mentre i tiri in porta sono 5 dei granata (di cui 2 gol) e 7 dei nerazzurri (di cui 4 gol). Anche sui dribbling l’Atalanta vince il confronto (10 a 12). Le occasioni da gol creata da Papu Gomez e compagni sono state 6 mentre quelle create da Gallo Belotti e compagni solo 3. I corner a favore degli ospiti sono stati 6 mentre quelli a favore dei padroni di casa solo 2.

PARATE E RECUPERI – Il Toro primeggia nei recuperi (45 a 41) e Salvatore Sirigu ha fatto più parate rispetto a Marco Sportiello (3 a 2). Ma in molte occasioni, specie nella ripresa, l’Atalanta non ha affondato il colpo solo per poca precisione nell’ultimo passaggio. Ecco dunque che anche i dati testimoniano quanto sia notevole il gap tecnico tra Atalanta e Torino.

 

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    … e poi però ti rendi conto che la più bella partita degli ultimi anni l’abbiamo fatta proprio con la samp di Gp, con un 4 a 1 ottenuto a Genova con una superiorità continua sulle fasce e Lollo (dico Lollo) che imperversava come voleva. Sarà un caso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. l.cupiol_5432650 - 3 settimane fa

    Dopo Ventura non siamo piu stati capaci di fare mercato. O arrivano giocatori sopravvalutati (Nient, Zaza, Soriano, Verdi) o scarsoni da bassa classifica (Murru). Ridateci il Vate!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BAVARO GRANATA - 3 settimane fa

    GIANPAOLO MI SEMBRA ADDIRITTURA PEGGIO DI SANDREANI …………INOLTRE è PRESUNTUOSO

    SE NN ARRIVANO RINFORZI E NN SI CAMBIA ALLENATORE LA B E SICURA . SE PERò ANDARE IN B SERVISSE PER MANDARE VIA LO SQUALLIDO AFFARISTA LA ACCETTEREI DI BUON GRADO !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. l.cupiol_5432650 - 3 settimane fa

    Eppure con 3 giocatori bravi al posto giusto (tutti ormai sanno quali) potremo fare un dignitoso campionato. Manca la qualità per che manca la volontà di averla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro 8 Scudetti - 3 settimane fa

    Io non capisco come si possa pensare che Berenguer possa fare il trequartista. Il calcio moderno oltre alla tecnica e la velocità prevede anche la fisicità. La sua leggerezza strutturale fa’ si che gli avversari abbiano gioco facile nel contenerlo sbilanciandolo e spostandolo fisicamente. Per me l’unico ruolo che può ricoprire è quello di esterno di attacco dove ha sempre giocato con buoni risultati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. oscarfc - 3 settimane fa

      Infatti Berenguer è un esterno quando lo abbiamo comprato giocava terzino o ala sx e da noi ha sempre giocato esterno, è solo da quest’anno che si è deciso di farne un trequartista e si vede.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    Il gap tecnico per forza. Loro erano quasi alle semifinali di Champions. Ma se le mezze ali in fase difensiva non fanno quello che ha fatto Rincon, si finisce sempre per essere in inferiorità numerica. Gp in conferenza stampa lo ha ripetuto. Prima difendevamo in 5 per schema e ruoli. Ora la difesa è a 4 che senza i movimenti giusti e il sacrificio dei centrocampisti è per definizione più scoperta. Ricordiamo che le 4 finaliste di Champions e Europa League giocano tutte con la difesa a 4. Si prende qualche gol in più ma il gioco è anche più efficace. Poi certo con Meité passeggiatrice e con i difensori centrali che devono adeguarsi al nuovo schema, si fa fatica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. giancasortor - 3 settimane fa

    Campionato imbarazzante quello dell’anno scorso,era evidente che ci mancava un attaccante di livello da affiancare a Belotti,assolutamente prioritario un regista e un difensore d’esperienza.In parole povere avevamo la spina dorsale della squadra seriamente compromessa e noi abbiamo continuato a curarla semplicemente con dell’enterogermina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BiriLLo - 4 settimane fa

    Maestro mio», diss’ io, «or mi dì anche:
    questa fortuna di che tu mi tocche,
    che è, che i ben del mondo ha sì tra branche?».

    E quelli a me: «Oh creature sciocche,
    quanta ignoranza è quella che v’offende!
    Or vo’ che tu mia sentenza ne ‘mbocche.

    Colui lo cui saver tutto trascende,
    fece li cieli e diè lor chi conduce
    sì, ch’ogne parte ad ogne parte splende,

    distribuendo igualmente la luce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ddavide69 - 4 settimane fa

    Non c’è che dire , stiamo inanellando una seridi risultati mostruosi, stiamo battend6tutti i record negativi , sconfitte su sconfitte eh certo bisogna essere comunque orgogliosi , in fondo perché prendersela è solo un gioco…chissenefrega degli sfottò che arrivano da mezza italia , ma se è solo un gioco perché sta gente prende tutti questi soldi , e soprattutto perché ci sono tifosi che esultano , tanto anche se si vince è solo un gioco. Invece ce chi festeggia ..perché succede spesso ad altri e perché a noi succede praticamente mai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fabrizio - 4 settimane fa

    E urbano zitto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 4 settimane fa

      Sentivo musica classica ma ti dico che non risponde Cairo. Cairo non esiste. Chi ci crede è perso. Pace e gloria a chi si oppone. Salute e buona domenica Fabrizio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. BiriLLo - 4 settimane fa

    Urbano, dormi bene. Faccia di merda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ALELUX777 - 4 settimane fa

    L Atalanta è molto forte. Meccanismi oliati e giocatori pieni di sicurezza. Solo Sirigu e Belotti(ma con Zapata non è detto) troverebbe spazio nel loro 11 titolare e questo dice già molto della differenza fra le due rose. Il calcio è fatto però anche di episodi ed ecco che il loro trequartista Papu Gomez fa gol con un tiro imprendibile, mentre i nostri, Berenguer e Verdi faticano a stoppare il pallone.. Muriel, la seconda punta, fa un golazo da manuale del calcio, mentre la nostra Zaza spacca la traversa e Millico lancia i raccattapalle.. Infine capitolo regista, Rincon ammirabile fa quel che po’.. , ma il loro De roon imperversa per tutta la partita… La differenza è anche questa. Con i tre innesti, regista, trequartista e seconda punta, con l Atalanta puoi provare a giocartela, altrimenti fai una sgambata come oggi per mettere minuti sulle gambe, come fosse ancora precampionato e del risultato non tieni conto per consapevole inferiorità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 4 settimane fa

      Si accettano collette, non ci sono altre modalità…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cuore granata 69 - 4 settimane fa

      C9concordo tranne vhe ok Miriel fa un bel.gol.ma Murru gli lascia 5 metri e lo guarda su un lancio tutt’altro che imprevedibile…errore grave grave per un difensore..non l’unico della sua pessima partita..giudizio sospeso su questo giocatore per ora alla prima ma la sensazione che debba spingere e sulla fase difensiva un gran mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Ma chi lo ha comprato murru?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. byfolko - 4 settimane fa

    Toro in B a 25 per SNAI. Il 2021 sarà l’anno buono che mi faccio 1 mese alle Maldive alla facciazza di cairo .Per principio non ho mai scommesso contro il Toro, ma siccome non esiste più da quando è arrivato l’innominabile, a sto giro 1.000 € contro la cairese in B ce li metto. Con queste premesse già mi vedo su un’amaca con le palle al Sole!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. BiriLLo - 4 settimane fa

    Urbano vendi i giornali ma togliti dal cazzo, tu qui sei inopportuno. Il TORO è nostro, tu sei di passaggio, fuori dai coglioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. marione - 4 settimane fa

    Io (sempre quello che ne capisce poco di calcio) mi sono accorto dopo 20 min. che Gossens non lo tenevano, cambiare qualcosa? Ah già c’è un solo modulo, con giocatori scarsi e per di più fuori ruolo. Notevole il campo da gioco, tutta Italia ha potuto vedere la grande cairese e il campo dove gioca. Io farei vedere in Eurovisione anche la sede. Per me il mandrogno non arriva a fine stagione. Il suo giocattolo gli si è ritorto contro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore granata 69 - 4 settimane fa

      Verissimo..Gosens e Hateboor come del resto Biraghi( che stasera ha fatto un cross contro l’Inter..certo se lo attacchi o non lo mandi sul.fondo non è sempre Toro e festa)e chiesa a Firenze avevano dominato e creato tante occasioni da gol..ma qui un solo modulo??? Ma bastava mettere Ansaldi al posto fi quel cadavere di meite’ ad attaccare Gosens o a dusturbarlo quando scendeva e vedevi che magari non arrivava sempre sul fondo..stessa cosa con de ronn vhe quando è entrato Millico pur non facendo niente fi che aveva uno da marcare…ma lo capiamo noi e questo boh col suo credo..ma non siamo in Chiesa..credo in cosa??? Se vedi che il problema è li cambi modulo..ma lui vuole fat credere la sua bontà del appunto suo credo e allora perdi e punto..e all altro in tribuna va bene così tanto a lui basta che ci siano i salatini da mangiare…che pena ragazzi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dingo68 - 3 settimane fa

        La differenza tra noi ed un allenatore? Noi crediamo ai numeri ma la tattica ed i movimenti sono tutt’altra cosa, come la condizione fisica. Quando GP dice di non voler cambiare modo, non modulo, i numeri servono ai fessacchiotti, si riferisce all atteggiamento. D’altronde anche la Dea difendeva 1 contro 1 eppure…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fabrizio - 4 settimane fa

      magari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Davvero….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. BiriLLo - 4 settimane fa

    Quando il danno è conclamato, bisogna operare.
    Estirpare il Cairo non è utile, è necessario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Cuore granata 69 - 4 settimane fa

    Abbiamo giocato 10 min fino al gol del gallo..poi l’Atalanta ha iniziato a macinare gioco e a dir la verità senza essere super come altre volte ha fatto quello che voleva..se noi avessimo fatto il 3 loro avrebbero fatto il.5..questa e la mia impressione..poi sulle fasce ci hanno asfaltato ma credo che con questo modulo o centricampisti si sacrificano e aiutano i terzini o se no sarà un gran problema controllare appunto il gioco sulle fasce..tenere palla va bene se poi però davanti si 2 punte che sanno dialogare..o il ttequartista che crea..ma qui Zaza a parte la traversa il.nulla..Berenguer solito compitino nulla più..Verdi irritante è entrato camminando ed ha camminato fino alla fine…via sta gente meglio nomi meno altisonanti ma che hanno fame..oggi come oggi il paragone con l’Atalanta è impietoso a favore della Dea

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. praly66 - 4 settimane fa

    non è finita 0-7, ma nei fatti l’Atalanta ha fatto, senza tanto sforzo, quel che voleva. Poteva finire peggio, non ci ingannino i 2 gol fatti. La squadra ha qualche potenzialità, ma nessuno sa che fare con la palla, il Gallo è solo e Zaza, traversa a parte, ha rischiato il rosso diretto e dato 0 contributo offensivo. Urge una seconda punta alla Cutrone … poi in mezzo un incontrista con visione di gioco, è un continuo passaggio a Sirigu anche se si è nella 3/4 avversaria, inconcepibile !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Follefra Granata - 4 settimane fa

    Non servivano le statistiche, è stata schiacciante inferiorità.
    Ora vorrei solo vedere notizie di mercato, quello vero, non chiacchiere.
    Anche il Benevento visto oggi ha giocatori più tecnici dei nostri.
    Dobbiamo comprare qualità o sarà retrocessione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Simone - 4 settimane fa

    Cairo: Ribery lo potevamo prendere anche noi ma non sapevamo dove metterlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy