Torino-Atalanta 2-4, l’analisi dei gol: Murru si perde Hateboer

L’analisi / Le due reti granata sono frutto del buon posizionamento del Gallo, ma sui gol della Dea il reparto arretrato del Toro ha grosse responsabilità

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

VANTAGGIO GRANATA

Il Torino targato Marco Giampaolo, cade in casa contro l’Atalanta per 2-4. La Dea, si sa, è un avversario temibile per chiunque e nella gara all’ombra della Mole ha messo in mostra tutti i propri punti di forza. Al contrario, i granata, che si sono dimostrati propositivi solo a tratti, hanno pagato spesso il proprio atteggiamento attendista, arrivando molte volte in ritardo sul portatore di palla avversario. All’inizio però, per gli uomini di Giampaolo, la gara sembrava essere sui giusti binari: dopo appena 11′ infatti il Gallo ha sbloccato il match portando i granata in vantaggio.

L’azione che ha portato alla rete di Belotti è partita dai piedi di Rincon. Il venezuelano ha conquistato la sfera sulla trequarti e con un buon movimento di gambe è sfuggito al diretto marcatore per poi involarsi verso la porta della Dea.

Una volta partito in velocità, Rincon avrebbe potuto anche provare il tiro dal limite, ma il numero 88 granata ha letto bene il movimento di Belotti. Il Gallo è scattato bene alle spalle di Toloi. Il nerazzurro è così stato tagliato fuori dall’ottimo servizio in profondità di Rincon che ha poturo premiare l’inserimento del suo capitano.

Di fronte alla porta difesa da Sportiello, Belotti è stato bravo a non farsi ipnotizzare dall’estremo difensore bergamasco che è rimasto in piedi quanto più a lungo possibile. Dal limite dell’area piccola, il Gallo ha pescato l’angolo basso sul secondo palo, portando così avanti il Toro.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Thor - 1 mese fa

    Non possiamo andare allo stadio, non possiamo manifestare per le regole antiassembramento, e soprattutto non possiamo farci ascoltare.
    Ma se vogliamo fare qualcosa per là nostra squadra, contro le non-scelte della scellerata dirigenza, BOICOTTIAMO Cairo. Non comperiamo più i suoi giornali, non consultiamo più su questo sito, non guardiamo le sue TV, non comperiamo più merchandising.
    Per salvare tutto il Toro, boicottiamo il suo maldestro padrone.
    Con questi invito passó e chiudo, e aspetto con voi segnali di cambiamento.
    Forza Toro e forza a noi tifosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13693815 - 1 mese fa

    Stadio di proprietà, giocatori giovani e forti, gruppo unito… bella sta Atalanta eh Cairo?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Junior - 1 mese fa

    Se non si danno da fare a mettere a posto la difesa (abbiamo preso due gol da polli) diventiamo la squadra materasso della serie A.
    E speriamo non molla Sirigu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gm - 1 mese fa

    Murru è na pippa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

    Difesa di Burru

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rb27 - 1 mese fa

    Murru voluto da Giampaolo e mostratosi decisamente non all’altezza. All’FC di uc son sempre troppi i mediocri ad arrivare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy