Torino, Belotti capitano esemplare: in campo da acciaccato per sua scelta

Focus on / Troppo importante la presenza in campo del Gallo, che contro il Genoa ha stretto i denti e ha giocato con le infiltrazioni al ginocchio dopo la botta rimediata contro la Lazio

di Nicolò Muggianu

Sono lontani i tempi in cui c’era chi non lo vedeva caratterialmente adatto a rivestire i panni del leader. Andrea Belotti ha dato un’altra prova di attaccamento alla maglia e di immedesimazione nel ruolo di capitano del Torino. Nonostante stavolta non sia arrivato il gol, è stata una prestazione stoica quella dell’attaccante contro il Genoa. Il Gallo è sceso in campo a Marassi nonostante i postumi della botta al ginocchio rimediata quattro giorni fa contro la Lazio, disputando una prova di grande carattere e sacrificio.

GENOA, ITALY – NOVEMBER 4: Andrea Belotti of Torino FC with Nicolò Rovella and Milan Badelj of Genoa CFC during the Serie A match between Genoa CFC and Torino FC at Stadio Luigi Ferraris on November 4, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

CAPITANO – Ha stretto i denti Belotti, che pur di scendere in campo e aiutare la squadra in un momento di difficoltà, si è sottoposto alle infiltrazioni al ginocchio destro per mitigare il dolore derivante dalla botta subita contro la Lazio. Va sottolineato che è stato il giocatore a scegliere di giocare e non l’allenatore a rischiarlo: le terapie e il lavoro atletico studiato appositamente hanno contribuito a ridurre il dolore, il resto l’ha fatto la granitica volontà di Belotti. D’altronde, vista l’attuale fragilità mentale del Torino, il Gallo resta pur sempre un punto di riferimento per i compagni anche se non al 100% della condizione. A Marassi ha fornito l’ennesima prestazione generosa, risultando peraltro decisivo in occasione del secondo gol granata, quando ha prodotto un cross vellutato che ha indotto Pellegrini all’autorete.

GENOA, ITALY – NOVEMBER 04: Sasa Lukic and Andrea Belotti of Torino FC celebrates after first score during the Serie A match between Genoa CFC and Torino FC at Stadio Luigi Ferraris on November 4, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

CARICA – La certezza intanto è che il carattere ed il peso di Belotti all’interno dello spogliatoio granata è sempre più evidente. Emblematiche, in questo senso, le dichiarazioni da vero leader del Gallo nel post partita: “Nelle scorse settimane ci erano mancati carattere e anima – ha detto Belotti -. Nelle ultime due partite ci siamo fatti rimontare ed era inammissibile aver guadagnato solo un punto fino ad oggi. Allora ci siamo guardati in faccia e la reazione del gruppo è stata ottima”. E proprio dalla reazione della squadra è arrivata la prima vittoria stagionale del Torino. Una vittoria sulla quale c’è ugualmente la firma del Gallo che, pur non avendo segnato, ha comunque dato con la sua sola presenza un peso diverso all’attacco del Toro. E’ l’ennesima dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, che Belotti – a due passi dalle 200 presenze con la maglia granata – è sempre più immedesimato nel suo ruolo di capitano.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso da Malta - 3 settimane fa

    Belotti e’ in capitano serio e mature.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. l.cupiol_5432650 - 3 settimane fa

    Saresti emerso ovunque, ma solo da noi corri il rischio di diventare leggendario! Per noi tifosi rappresenti l’anima del passato, l’orgoglio del presente e la speranza del futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Gallo ti amo e ti adoro!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14287754 - 3 settimane fa

    non so più che dire gallo sei meraviglioso un esempio da seguire il nostro grandissimo capitano!! non ti conosco personalmente e pure ti voglio bene grazie ANDREA!! ps Cairo non ho mai aperto bocca ma sul gallo la apro ti prego non lo vendere mai rinnova sto benedetto contratto fai decidere lui la cifra tanto e talmente onesto che si accontenta di poco in più!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. martin76 - 3 settimane fa

    Un ragazzo veramente esemplare che incarna come pochi nella storia tutti i valori che contraddistinguono l’essere Granata. Un grandissimo il Gallo, pochi cazzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paul67 - 3 settimane fa

    W il GALLO BELOTTI, izzo 71.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Andreas - 3 settimane fa

    Il suo fantastico modo, da grande uomo secondo me, di dimostrare che lui è il Capitano è con i FATTI, che sostituiscono i bla bla. Lui comunica alla sua squadra come vuole che si debba essere in campo, senza troppe parole ma essendo di esempio. ANDREA BELOTTI di Calcinate, tu sei un esempio che incarna dei valori a cui non voglio rinunciarci mai! Rimani con noi x sempre. Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

    Aggiungo le parole che disse una volta il nostro amato EMILIANO MONDONICO..a domanda devi scegliere un giocatore..lui rispose datemi BELOTTI e vado in guerra…chi lo ha avuto come giicatore ne parla in modo entudiastico del gallo..e chiudo con un grazie al gallo perché se i miei figli i più piccoli davanti agli amichetti striscianti possono alzare la cresta , non sentirsi inferiori anzi e perché vedono in te un simbolo una specie di eroe..grande responsabilità hai gallo verso i piccoli e la stai onorando alle stragrande…sei uno da Toro e al Toro spero tu resterai..per questo voglio che la squadra si tolga da li sotto..il pensiero di vedere in campo un toro semza il gallo non voglio neanche immaginarlo..perché dopo Lentini,che consideravo un talento entusiasmante,quando se ne andò scesi in piazza a protestare dissi che non mi sarei affezionato a nessun altro calciatore..poi arriva Belotti..e dopo 6 anni di Toro posso dire che mi sono di nuovo affezzionato ad in giocatore che indossa la nostra maglia..con te in campo tutti più tranquilli..grande Andrea!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

    Giicatori di altri tempi..una mosca bianca da preservare un un calcio pieno di mercenari Izzo l’esempio più lampante.sul Gallo inutile spendere altre parole non ce me sono più..Splendido capitano ,ragazzo umile restato coi piedi per terra..Esempio per tutti i giovani che giocano a calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. pupi - 3 settimane fa

    Il migliore in campo è stato Lukic ma il voto più alto, considerando le condizioni in cui ha giocato, lo do a Belotti. Otto pieno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. filippo.burdes_10466498 - 3 settimane fa

    Un grande, grazie Capitano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. stedesa75 - 3 settimane fa

    Capitano, o mio capitano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. lucabenzoni7_8317634 - 3 settimane fa

    Semplicemente nella storia, con i grandi del TORO ….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy