Torino-Milan 2-0, Cairo: “Con Petrachi un abbraccio da vecchi amici. Mazzarri? E’ un grande”

Torino-Milan 2-0, Cairo: “Con Petrachi un abbraccio da vecchi amici. Mazzarri? E’ un grande”

Le voci / Il presidente nel post-partita

di Marco De Rito, @marcoderito

DERBY

WhatsApp Image 2019-04-28 at 23.23.49

Il derby: “Noi dobbiamo cercare di darei il meglio al derby, la Juve ci vorrà mettere in difficoltà. Non abbiamo tempo per goderci la vittoria di oggi, domani si riprenderanno gli allenamenti. La Juve in casa sua poi è molto forte. Queste ultime due partite le abbiamo interpretate bene, stasera così come a Marassi. E’ ancora tutto molto aperto, quella di oggi no nera una finale perché c’è un’Atalanta che sta facendo molto bene. Adesso dobbiamo continuare con questo atteggiamento“.

Poi ancora: “Adesso è importante rimanere freddi, è fondamentali rimanere lucidi per fare bene allo Stadium. Spiace per Moretti, abbiamo Bremer che scalpita, dopo un anno intero fatto con grandissima intensità potrebbe essere un’opportunità per lui e saremmo ben rappresentati in campo. La squadra stava bene tutta, in condizioni fisiche molto buone“.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. guidopernigott_484 - 1 anno fa

    Cairo ieri ha ribadito che secondo lui non va proprio da nessuna parte…boh non riesco a farmi un idea precisa di tutto sto polverone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sandro - 1 anno fa

    peccato aver strapazzato le milanesi e le genovesi quest’ anno e aver perso una valanga di punti con squadracce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Junior - 1 anno fa

    Ogni storia ha un suo ciclo. Quello di GPV è terminato e probabile anche quello di Petrachi. Io spero rimanga dopo tutti gli sforzi fatti in questi anni per avere una squadra come l’abbiamo oggi finalmente possiamo puntare a rimanere stabilmente fra le prime sei.
    Il problema sarà che se andrà via si porterà anche qualcuno come dote e ho sentito voci di Izzo e il Gallo a Roma…spero proprio di no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 1 anno fa

      IZZO NON SI TOCCA. E’ un baluardo della difesa (quasi) INSOSTITUIBILE. Se siamo così in alto è perché abbiamo FASE difensiva solidissima che parte da attaccanti pronti a sacrificarsi, centrocampo muscolare, una difesa di ferro e un super portiere. La squadra fa blocco ed è compatta. Quando mi arrabbiavo con Miha perchè NON c’era una FASE difensiva mi riferivo a questo. Nel campionato italiano i piazzamenti si fanno con una super organizzazione tattica e una difesa impenetrabile. Il Toro di Miha non l’aveva questo Toro di Mazzarri SI.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alrom4_8385196 - 1 anno fa

      Sicuramente il Toro attuale possiede giocatori che fanno gola alle cosiddette grandi .Non credo di esagerare dicendo che abbiamo 3 fenomeni nel reparto arretrato ( per classe e continuità )e sono : Sirigu , Izzo e Nkolou . Se costoro indossassero altre maglie sarebbero celebrati quotidianamente da tv e giornali . Gli altri della rosa sono un gradino sotto ma stanno facendo il loro dovere , su tutti la gradevole sorpresa Lukic. Mi sbilancio infine sulle intenzioni di Cairo che ieri ho visto arrabbiarsi con l’arbitro come un vero tifoso :non credo che cederà i nostri gioielli e se Petrachi , dopo la furbata , vorrà rinforzare la Roma si dovrà dirigere altrove . Non sono mai stato troppo tenero con Cairo ma ora lo trovo bello carico .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Junior - 1 anno fa

        Signori sono assolutamente d’accordo con voi! Chi vorrebbe Nkoulou, Izzo e Gallo partire?? Nessuno. Ma temo che se va via Petrachi perderemo qualche pezzo con lui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 1 anno fa

    c’era petrachi?sul serio?mi son perso qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alrom4_8385196 - 1 anno fa

    Come stiano veramente le cose tra Cairo & Petrachi non mi interessa molto :il DS saluta e scappa a Roma ed il Pres. continuerà (spero )a migliorare il Toro .Si è dato troppo risalto alla cosa forse perché c’è di mezzo la capitale . Ciò che importa è che l’ambiente e la squadra non ne abbiano risentito minimamente , per saperne di più chiedere al Milan.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rogozin - 1 anno fa

    Premetto che della questione Cairo/Petrachi, per assoluto disinteresse, ho letto solo i titoli ma dai quali, chi li ha scritti ha dato da intendere che la situazione tra loro fosse gravemente compromessa. Oggi, leggo che i due si sono abbracciati fraternamente. Sono commosso per l’affetto ritrovato e per il mio tempo perso leggendo i titoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14142151 - 1 anno fa

    URBA ET ORBI

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy