Torino-Parma 1-1, le statistiche: 14 tiri a 6, il punto sta stretto ai granata

Torino-Parma 1-1, le statistiche: 14 tiri a 6, il punto sta stretto ai granata

L’analisi / Dal possesso palla, alle conclusioni effettuati. La squadra di Longo ha dominato ma è stata poco precisa

di Marco De Rito, @marcoderito
torino-parma

“Possiamo ritenerci soddisfatti della prestazione e meno del risultato”, sono state le parole di Moreno Longo nel post partita di Torino-Parma, gara finita in parità, sul risultato di 1-1. Le dichiarazioni del tecnico granata trovano conferma nelle statistiche della gara, che indicano come il Toro abbia effettuato una mole maggiore di gioco rispetto agli avversari.

Leggi anche: Torino-Parma 1-1, i giocatori sui social: “I nuovi inizi sono spesso mascherati da finali dolorosi”

DOMINIO DEL GIOCO – I granata hanno detenuto il 52% del possesso palla, che per il 47% del tempo si è sviluppato nella metà campo degli ospiti. I crociati hanno registrato un possesso palla del 48% e per il 42% del tempo l’hanno effettuato nella metà campo dei padroni di casa. E nei passaggi i granata sono stati (leggermente) più precisi, su 326 passaggi effettuati il 78% è riuscito. Il Parma ne ha fatti 306 di cui il 77% riusciti. Il Toro ha detenuto il pallino del gioco e lo si vede anche dal confronto delle ripartenze. Il Parma ne ha effettuato il doppio (22 rispetto alle 11 granata), un dato che evidenzia come D’Aversa abbia impostato molto il gioco sul contropiede, mentre i granata abbiano avuto più supremazia territoriale

Leggi anche: La moviola di Torino-Parma 1-1: Iacoponi affonda Edera, dubbio sul contatto tra Kucka e Berenguer

ATTACCO – Tutte le statistiche evidenziano un Toro che è stato più produttivo in attacco rispetto agli ospiti, ma meno preciso nel trovare la stoccata. Ben 14 i tiri totali di Andrea Belotti e compagni, rispetto ai 6 del Parma. Sono invece 9 i tiri in porta rispetto ai 5 degli emiliani. Secondo quanto riportato dal sito della Lega Serie A, 8 sono le conclusioni dei granata arrivate dall’interno dell’area di rigore, mentre 5 da fuori. Un dato che, insieme alla quantità di passaggi, mette in luce come la squadra di Longo abbia cercato di creare gioco costruendosi i presupposti per la vittoria. La mano del tecnico, che ha potuto lavorare maggiormente sulla tattica, comincia a vedersi.

(statistiche: Lega Serie A)

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 3 mesi fa

    I numeri non mentono (quasi) mai, tuttavia per essere “visti” nella giusta prospettiva vanno contestualizzati…
    Ad esempio, nella partita appena conclusasi fra Atalanta e Sassuolo, finita 4-0 per i Bergamaschi, il Sassuolo ha tenuto di più la palla (54% di possesso contro il 46% dell’Atalanta), ha tirato di più in porta (6 tiri contro i 5 dei Bergamaschi), completato più passaggi (459 contro i 357) MA NON HA FATTO 1 GOL CHE SIA 1, mentre Zapata l’ha messa 2 volte, Djimsiti 1 volta e Bourabia ha sbagliato porta segnando nella propria….
    Quello che voglio dire è che o hai dei cecchini infallibili, una difesa ferrea ed anche una buona dose di fortuna (che non guasta mai) e così ti limiti a fare 4/5 tiri nella porta dell’avversario e vinci 4-0 oppure puoi anche tenere tu in mano il pallino del gioco, fare più passaggi e magari tirare anche di più ma poi finisci col prenderne 4 e torni a casa scornato…
    Il Toro visto ieri, oltre a non essersi visto DA TEMPO giocare così oltretutto in casa, ha avuto dalla sua la (SUA classica) sfortuna di ritrovarsi le punte “spuntate”, un Sepe in stato di grazia (sul tocco di Zaza sottoporta ha compiuto un vero e proprio miracolo) ed il classico tiro della Domenica da parte di Kucka lasciato erroneamente solo e liberissimo di calciare forte e (molto fortunosamente) preciso…
    La strada è tracciata, la via da percorrere chiara e limpida davanti a noi: basta proseguire in questa direzione, migliorando la condizione e prendendo consapevolezza dei propri mezzi…
    FV♥G!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 3 mesi fa

      Ops, Bourabia probabilmente ha letto in diretta il mio Post ed ha deciso di riscattarsi al 93′, segnando il Gol della bandiera per il Sassuolo, ma anche così non cambia sostanzialmente nulla, purtroppo per Lui/Loro: 4-1 per l’Atalanta (risultato finale) e tutti a casa…
      Atalanta sempre più 4° in classifica, solitaria, con la Roma dietro a 6 lunghezze,
      Sassuolo solitario al 12° posto con 32 punti, Fiorentina dietro a 30, Udinese e Torino rispettivamente 14° e 15° con 28 punti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy