Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

IL TEMA

Toro decimato, Udinese al completo: quando la sosta diventa un fattore

LA SPEZIA, ITALY - NOVEMBER 06: Dennis Praet of Torino FC in action during the Serie A match between Spezia Calcio v Torino FC at Stadio Alberto Picco on November 6, 2021 in La Spezia, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Juric ha perso quindici giocatori e deve fare i conti con gli infortuni, per Gotti due settimane quasi normali per preparare la gara

Alberto Giulini

C'è chi ha potuto approfittare della sosta per recuperare gli infortunati e lavorare con la squadra quasi al completo, come nel caso di Gotti e dell'Udinese. Ma c'è anche chi, come Juric, ha dovuto fare i conti con una rosa ridotta all'osso e ora rischia di perdere diversi giocatori per infortuni occorsi in nazionale.

UDINESE AL COMPLETO - Nella preparazione di Torino-Udinese ha dunque avuto un peso specifico assolutamente diverso il fattore nazionali. Da un lato c'è infatti l'Udinese, che ha perso i soli Larsen e Molina (Udogie è rientrato subito a Udine) e nel frattempo ha recuperato dai rispettivi infortuni anche Pussetto, Arslan e Nestorovski. E così Gotti ha lavorato fin da subito in condizioni quasi ottimali: per due settimane ha potuto contare sulla rosa pressoché al completo per preparare la gara contro il Toro.

 LA SPEZIA, ITALY - NOVEMBER 06: Ricardo Rodriguez of Torino FC in action during the Serie A match between Spezia Calcio v Torino FC at Stadio Alberto Picco on November 6, 2021 in La Spezia, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

TRA ASSENZE E INFORTUNI - Una situazione opposta a quella di Juric, che ha dovuto rinunciare a quindici giocatori e si è quindi ritrovato a lavorare con una rosa ridotta all'osso. Ma non solo, perché alla ripartenza del campionato il tecnico dovrà fare i conti anche con diversi problemi fisici accusati dai giocatori in nazionale. Il caso eclatante è quello di Ricardo Rodriguez, costretto a fermarsi per una lesione muscolare ,ma non è l'unico. Praet è tornato acciaccato e andrà valutato (ma c'è cauto ottimismo), così come saranno da verificare le condizioni di Sanabria. Insomma, alla lunga le convocazioni in nazionale possono aiutare i giocatori ad accumulare esperienza e crescere, ma nell'immediato Juric dovrà preparare una partita in condizioni nettamente sfavorevoli in confronto all'avversario.

tutte le notizie di