Toro, da titolare ad alternativa: Ansaldi vuol tornare protagonista in Coppa Italia

Focus on / Pochissimo spazio nelle ultime uscite per l’argentino, che potrebbe tornare titolare ad oltre un mese dalla gara di Firenze

di Alberto Giulini, @albigiulini

Dopo tre partite in cui è rimasto ai margini, Cristian Ansaldi si candida per una maglia da titolare contro il Lecce. Le quattro gare in arrivo nel giro di due settimane costringono Giampaolo a dosare al meglio le forze in campo e a beneficiarne potrebbe essere anche l’esterno argentino.

POCO SPAZIO – Ansaldi del resto ha trovato pochissimo spazio nelle ultime uscite, dopo l’avvio da titolare contro la Fiorentina. Contro la Viola alla prima giornata, l’assenza di Rodriguez aveva spianato la strada all’esterno argentino, impiegato per l’intera gara da terzino sinistro. Poi l’arrivo di Murru ha portato un’ulteriore carta nel mazzo di Giampaolo, che per la sfida contro l’Atalanta ha scelto proprio l’ex Sampdoria. Con il rientro dello svizzero, titolare designato sulla corsia mancina, lo spazio per Ansaldi è stato quindi pochissimo: contro il Cagliari ha fatto il suo ingresso all’88’, a Reggio Emilia all’89’.

TERZINO O MEZZALA – Davvero pochissimo spazio per Ansaldi, che da punto fermo del Torino è passato ad essere una riserva. Tuttavia, ora l’argentino si candida fortemente per una maglia da titolare contro il Lecce. Gioca a suo favore la capacità di giocare in più ruoli. Terzino a Firenze, mezzala contro il Cagliari ed esterno a tutta fascia con il Sassuolo: Giampaolo ha già impiegato il suo giocatore in tre differenti ruoli in altrettante uscite. Proprio questa duttilità garantisce maggiori chances ad Ansaldi, che domani potrebbe essere impiegato da terzino o mezzala.

LEGGI ANCHE: Toro, Gojak e gli altri: contro il Lecce c’è margine per sperimentare

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy