Udinese-Torino 2-2, Mihajlovic: “A lavorare sui cross finchè le teste non diventano tamburi”

Post partita / Il tecnico commenta la gara del Friuli: “Ritrovata la mentalità: avessimo giocato così in trasferta sempre…”

di Redazione Toro News

L’ESPULSIONE

UDINE, ITALY - OCTOBER 31: Head coach of Torino FC Sinisa Mihajlovic looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and FC Torino at Stadio Friuli on October 31, 2016 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

UDINE, ITALY – OCTOBER 31: Head coach of Torino FC Sinisa Mihajlovic looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and FC Torino at Stadio Friuli on October 31, 2016 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Ancora Mihajlovic: “Qualche settimana fa ho detto che la mia squadra è al 50%: stiamo lavorando sulle fondamenta, dobbiamo migliorare su tanti altri particolari, come ad esempio gestire meglio le forze tra i due tempi. Ma questo è dato anche dalla gioventù e dal fatto che io gioco per vincere sempre, e quindi qualche rischio lo prendi. Se avessimo sempre giocato come oggi nelle altre gare fuori casa avremmo qualche punto in più”

Le pagelle di Udinese-Torino 2-2: in difesa c’è qualcosa che non va

Benassi ha detto che l’obiettivo resta l’Europa. Conferma anche lei?

“L’Europa? Io sono il primo ad averlo detto ma oltre a dirlo bisogna essere convinti di poterla raggiungere. Oggi torniamo a casa con un punto e una buona prestazione. Oggi loro ci hanno messo in difficoltà inserendo molti attaccanti grossi. Però siamo stati bravi a credere fino alla fine. Mi dispiace perchè continuiamo a fare sempre gli stessi errori, ma dopo San Siro abbiamo almeno riguardagnato la mentalità giusta”.

Cosa è successo in occasione dell’espulsione?

“E’ successo in occasione del fallo non visto su Zappacosta. Con gli arbitri abbiamo differenze di vedute, per loro una parola che a me sembra normale è invece di troppo. Comunque alla fine ci siamo chiariti e ci siamo salutati”. E quando un cronista prova a tornare sulla questione: “Non voglio più parlarne, vi ho già spiegato cosa è successo. Io devo chiarirmi con gli arbitri e non con voi”. 

DI SEGUITO LE PAROLE DI SINISA MIHAJLOVIC

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. luna - 4 anni fa

    Si forse a tratti il DNA è stato trovato il problema rimane la mancanza di un difensore bravo di testa con le palle inattive.
    Speriamo di averlo e di non essere riusciti a farlo venire fuori fino ad ora, altrimenti se ne riparla a gennaio,(sono sicuro che la società comunque vada non rimarrà a guardare).
    Spero si risolvano i casi Valdifiori e Zappacosta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. blubba - 4 anni fa

    mi preoccupa piu nn avere il cambio di Barreca ,nn credo che il ragazzino possa giocarle tutte e bene avrà bisogno di rifiatare e onestamente se Moretti è la sua riserva stiamo messi male. Ieri arrancava su tutti in velocità,è un problemone a meno che Avelar nn si degni di rientrare.Comunque a gennaio di sicuro va preso quello,in difesa c’è ancora ajeti e comunque a meno che nn arrivi Rugani o Romagnoli stiamo bene così tanto in giro nn c’è nessuno disponibile in inverno da inserire in corsa poi.No stiamo bene cosi , vediamo di migliorare con quello che abbiamo che nn+ poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 4 anni fa

    L’aspetto più positivo di questa stagione è che non si mette più la testa sotto la sabbia. I difetti vanno corretti se non si vuol vivere mediocremente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 4 anni fa

    Tutto da condividere quanto dice il mister: abbiamo una squadra giovane, con difetti da migliorare, ma questa sera ho visto un Toro grintoso che gioca a calcio, non improvvisa o vive sugli errori degli avversari. Ci sono state alcune azioni da manuale del calcio (primo gol), di cui essere veramente orgogliosi: ripartiamo da qui e miglioriamo in tutti i settori e ci toglieremo delle belle soddisfazioni. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. The Mtrxx - 4 anni fa

    Cairo deve mettere mano al portafoglio a gennaio per rifare 3/4 della difesa, altrimenti non si va da nessuna parte, si resta nel limbo di mezza classifica. amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. faber.fibr_213 - 4 anni fa

      non è vero. avevamo trovato una buona quadra fino alla lazio, poi se noti, è due partite che manca castan ed è due partite che siamo tornati indietro. moretti, con tutto il bene che gli voglio, non è per la difesa a 4 ormai. nell’uno contro uno tanto di cappello, ma per il resto è sempre fuori posizione, e rossettini non può fare i miracoli. a noi serve un mancino che sostituisca castan e uno bravo di testa da mettere in certe partite, perchè cmq i gol di testa che prendiamo sono tanti ma sono anche tutti uguali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. The Mtrxx - 4 anni fa

        mhmm 3/4:
        – manca almeno una riserva di barreca
        – manca almeno una riserva di castan
        – manca almeno un titolare (rossettini riserva)

        secondo me si e’ vinto bene con le altre perche’ centrocampo e attacco hanno dato l’anima, ma non e’ sostenibile per tutto il campionato (infatti non e’ sostenibile per 3 partite alla settimana)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 anni fa

          La penso esattamente come te

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fabrizio - 4 anni fa

        appunto, e quindi bisogna spendere soldi per comprare il mancino che manca..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 anni fa

          È centrali di difesa, perché castan si fermerà spesso visto il problema di salute da cui sta guarendo… Per quanto riguarda i sostituiti attualmente in squadra.. Lasciamo perdere..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ikhnos - 4 anni fa

      Si era parlato nell’ultima campagna dell’acquisto di un centrale polacco più aggressivo di Glik. Poi tutto era stato rinviato a gennaio. E’ vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 4 anni fa

        Vero, dovrebbe essere Pazdan, difensore centrale della nazionale polacca, compagno di reparto di Glik. L’ho visto agli europei, mi è piaciuto, ma onestamente non so se possa andare bene per il nostro gioco. A noi serve un difensore centrale molto veloce, perchè facendo pressing altissimo, abbiamo bisogno di qualcuno che riesca a tamponare le occasionali ripartenze avversarie, e abbiamo visto con l’udinese quanto in questo senso sia andato in crisi Moretti. Castan non è così veloce, ci mette tutto il suo talento e senso della posizione, che comunque non è poco. La cosa curiosa, è che le ripartenze avversarie dovrebbero essere il nostro punto debole, peraltro inevitabile, visto il gioco che si attua … tuttavia i gol non li stiamo prendendo su contropiede, come sarebbe logico aspettarsi, ma con la difesa schierata, da palla inattiva o cross. Da mangiarsi le mani.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 anni fa

          Perché gli interpreti di difesa sono scarsi.. È semplice… Via glik e Maksimovic, con castan fuori… Chi rimane??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. sysma_558 - 4 anni fa

      A gennaio compri gli scarti……e la difesa non è male devono lavorare meglio sulle palle inattive (problema che c’era anche lo scorso anno) e stare attenti al contropiede. Io però penso che tra Bovo e Rossettini è meglio Bovo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 anni fa

        Tra un tronco e un ramo chi è meglio? Intendo: per giocare a calcio!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy