Covid-19, gli aggiornamenti del 1 Maggio / Spadafora: “A fine emergenza, riforma dello sport”

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di venerdì 1 maggio, sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

21.20 La Bundes è pronta a ripartire e sono iniziati i controlli dei giocatori prima di riprendere gli allenamenti. Da uno di questi controlli sono stati trovati tre giocatori del Colonia positivi al Covid-19. I ragazzi sono asintomatici e saranno per due settimane in quarantena.

20.00 Il Ministro allo Sport Vincenzo Spadafora ha voluto rivolgere un suo pensiero su Facebook: “ai tanti lavoratori dello Sport, coloro che, spesso senza le dovute garanzie, lontano dai riflettori, svolgono un’azione fondamentale” e ha poi aggiunto: “Molti di loro hanno poche tutele e meritano maggiore rispetto: per questo quando l’emergenza sarà finita, riformeremo l’intero settore“.

19.40 Giuseppe Cangemi, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio: “La Regione Lazio faccia un’ordinanza per permettere agli atleti anche degli sport di squadra di tornare ad allenarsi. L’Emilia Romagna, e sembrerebbe anche altre regioni, con una ordinanza consente gli allenamenti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalle rispettive Federazioni, non solo per gli sport individuali ma anche per quelli non individuali, eliminando così una discriminazione tra sport individuali e di squadra, assicurando il distanziamento sociale e senza assembramento. La Regione Lazio segua l’esempio e permetta ai calciatori e agli atleti delle altre discipline sportive, individuali e non, di riprendere gli allenamenti nei propri centri sportivi, garantendo tutte le disposizioni di sicurezza”.

19.30 Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, è intervenuto ai microfoni di Sky: “Dobbiamo capire quanto l’ordinanza dell’Emilia Romagna possa essere messa in pratica: ma l’individuazione di protocolli per aprire a allenamenti individuali e’ stato al centro del colloquio che ho avuto con il ministro Spadafora”. L’ex giocatore della Roma ha poi continuato: “Ora vogliamo però capire quanto questa ordinanza possa essere tradotta in pratica, perché immagino ci siano anche i singoli comuni a dire la loro. Discrepanza tra regioni? Quello che è balzato di più agli occhi è stata soprattutto la disparità tra atleti di sport individuali e atleti di sport di squadra. Per questo cerchiamo di affrontare questo tema e trovare quel protocollo per aprire i centri sportivi almeno per gli allenamenti singoli. Per tutti calciatori, anche delle categorie inferiori, è fondamentale tornare a fare il proprio lavoro dopo quasi due mesi di fermo: questo riguarda le partite ma anche tutta la preparazione fisica. Tutti vogliamo completare la stagione, ma serve percorrere piccoli step per poi essere pronti – arrivasse la buona notizia – a riprendere a giocare“.

19.18 Maxi Lopez  ai microfoni di TyC Sports ha commentato la situazione in Italia, facendo il confronto con il mondo calcistico francese: “Se facessero come in Francia, qui scoppierebbe una guerra mondiale“.

18.43 Premier League: c’è la volontà di portare al termine la stagione, ma ancora nessuna data. Leggi qui l’articolo 

18.32 Il Ministero della Salute comunica altri dati delle ultime 24 ore sulla gestione dell’epidemia Coronavirus:

+1.965 nuovi casi positivi
+ 269 deceduti
+ 2.304 guariti
Tra i 100.943 attualmente positivi (-608):

81.796 si trovano in isolamento domiciliare (+88)
17.569 ricoverati con sintomi (-580)
1.578 in terapia intensiva (-116)
Sono 2.053.425 (+ 74.208) i tamponi effettuati

18.03 La Regione Lombardia conta 88 nuovi morti nelle ultime 24 ore, in totale, i decessi da Covid-19 sono 13. 860. I nuovi positivi sono +737, adesso il totale è di 76.469casi (ieri erano 75.732). I dati arrivano a fronte di +13.701 nuovi tamponi eseguiti, per un totale di 390.644. Il numero dei pazienti in terapia intensiva ora è 563 (-42rispetto a ieri), i ricoverati sono 6.628 (-206 da ieri, quando erano 6.834). Sono 26.136 i dimessi, +387 rispetto a ieri (quando se ne contavano 25.749)

17.56 269 morti nelle ultime 24 ore. Dall’inizio dell’epidemia in Italia si registrano 207.428 contagiati, 28.236 deceduti e 78.249 guariti. Di seguito il bollettino completo con i dati aggiornati ad oggi:

• POSITIVI: 207.428 (+1.965)
di cui 100.943 (-608)
• DECEDUTI: 28.236 (+269)
• GUARITI: 78.249 (+2.304)

17.37 “Per quasi tutte le misure dimostreremo un allineamento con il Dpcm, per cui non le ritiriamo”, afferma il presidente del Veneto Luca Zaia. Serve una misura per i bimbi lasciati a casa da genitori che tornano al lavoro.”Il Veneto può riaprire tutto,se il Comitato scientifico dà l’ok”.

17.23  In Italia ripartono FCA, Ferrari e Lamborghini. Negli Usa si tratta

16.52 A margine dell’Assemblea di Lega, è intervenuto il presidente della Juventus Andrea Agnelli, che ha ribadito la volontà dei bianconeri di concludere la stagione (LEGGI QUI).

16.26 Secondo quanto riporta il sito Espn, le perdite dello sport Usa legate allo stop per il Coronavirus sarebbero quantificabili in 12 miliardi di dollari, con perdita di migliaia di posti di lavoro. Cifre che potrebbero raddoppiare qualora non dovessero partire le stagioni del college football e della National Football League.

16.06 “SPAL srl comunica che relativamente all’ordinanza emessa dalla presidenza regionale dell’Emilia-Romagna di giovedì 30 aprile l’attività della prima squadra biancazzurra rimarrà sospesa in attesa del protocollo sanitario e delle norme sulla definizione di ripresa delle competizioni sportive”. Così il comunicato stampa del club ferrarese (LEGGI QUI).

15.47 “Il presidente De Laurentiis mi ha scritto una lettera con una proposta molto interessante. De Laurentiis mi ha scritto che possono fare gli allenamenti con distanziamento fisico notevole, per fasce orarie, senza uso comune delle docce, con il trasporto individuale. Hanno 3 campi di calcio. Ci sono tutte le condizioni per consentire gli allenamenti alla squadra del Napoli. Sottoporremo la sua richiesta alla Task force regionale. Ma io sono convinto che se vengono rispettate tutte le norme di sicurezza sia ragionevole consentire gli allenamenti del Napoli” spiega il governatore della regione Campania De Luca.

15.26 Questa mattina Canal + ha inviato una lettera a Didier Quillot, direttore generale esecutivo della Lega, annunciando la rescissione del contratto di trasmissione delle partite per la Ligue 1 e la Ligue 2 per la fine della stagione 2019-2020.

15.11 Quasi 15mila contagi da Coronavirus e 93 morti in Bielorussia, ma il campionato di calcio continua regolarmente. Oggi si disputa il primo match della settima giornata di Vysshaya Liga tra Smolevichi e Energetik-BGU.

12.52 – E’ in corso l’Assemblea di Lega Serie A. Al centro della discussione tra i presidenti anche gli ultimi sviluppi del confronto con il governo su un’ipotetica ripartenza, a partire dalla ripresa degli allenamenti individuali

12.42 –  Gli organizzatori del Gran Premio d’Ungheria hanno annunciato che l’evento, nel caso fosse confermato, si svolgerà a porte chiuse. Al momento la gara è in programma il 2 agosto, ma è in corso un rimodellamento del calendario per gli effetti della pandemia di coronavirus. Il governo ungherese ha proibito assembramenti fino al 15 agosto.

12.10 – Ok ad allenamenti in forma individuale anche per atleti di discipline sportive non individuali in strutture a porte chiuse in Emilia-Romagna. Spal, Sassuolo, Bologna e Parma di fatto il 4 maggio torneranno in campo (sempre rispettando le norme di distanziamento sociale e senza assembramenti). QUI per maggiori dettagli

11.18 – “Ci sono stati e ancora continuano alcuni ritardi nelle somme da erogare, come pure complicata si sta rivelando la partita dei finanziamenti. Chiedo scusa a nome del Governo, e vi assicuro che continueremo a pressare perché i pagamenti e i finanziamenti si completino al più presto“. Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando delle misure contenute nei decreti del governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. Poi aggiunge il premier: “Il mondo del lavoro è messo a dura prova. Tanti vivono con ansia e preoccupazione questa emergenza, fra attività chiuse e prospettive di lavoro a rischio. Molti nella fase più acuta di emergenza, hanno lavorato per assicurarci assistenza, soccorso, sicurezza e beni essenziali. Oltre 4 milioni tornano a lavoro lunedì grazie ai primi risultati delle misure di contenimento: potranno confidare nell’applicazione di rigidi protocolli di sicurezza, su cui saremo intransigenti“.

10.19 Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è rivolto agli italiani in occasione della festa dei lavoratori. Così in alcuni passaggi: “So che possiamo fare affidamento sul senso di responsabilità dei nostri concittadini – manifestato, in questo periodo, in misura ammirevole dalla loro quasi totalità – perché, nelle nuove condizioni, ci si continui a comportare con la necessaria prudenza. Sono necessarie indicazioni – ragionevoli e chiare – da parte delle istituzioni di governo ma, oltre al loro rispetto, è soprattutto decisiva la spontanea capacità di adottare comportamenti coerenti nella comune responsabilità di sicurezza per la salute“.

9.02 Via libera al calcio di vertice in Portogallo. Il Governo ha dato luce verde per la ripresa del campionato portoghese di prima divisione e della coppa nazionale a partire dal weekend 30-31 maggio. L’ok definitivo per le partite, che si svolgeranno a porte chiuse, arriverà dopo l’approvazione da parte del Ministero della Salute.

9.00 L’attaccante del Manchester City Sergio Aguero, parlando all’emittente tv spagnola “El Chiringuito”, ha espresso preoccupazione circa la ripresa degli allenamenti. Un pensiero va ai compagni ed ai calciatori in generale: “La maggior parte dei giocatori ha paura perché ha figli e famiglie. E se qualcuno si ammalerà diremo, ‘che cosa sta succedendo qui’?”.
Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy