Bonaccini (pres. regione Emilia-Romagna): “Ok ad allenamenti di Bologna, Parma, Spal e Sassuolo”

Bonaccini (pres. regione Emilia-Romagna): “Ok ad allenamenti di Bologna, Parma, Spal e Sassuolo”

La nuova ordinanza firmata dal Governatore della Regione Emilia-Romagna permette dal 4 maggio allenamenti in forma individuale anche per atleti di discipline sportive non individuali

di Redazione Toro News

Bologna, Parma, Sassuolo e Spal potrebbero tornare ad allenarsi a partire da lunedì prossimo. La nuova ordinanza firmata dal Governatore della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, permette dal 4 maggio allenamenti in forma individuale anche per atleti di discipline sportive non individuali in strutture a porte chiuse (sempre rispettando le norme di distanziamento sociale e senza assembramenti). Ecco la parte saliente della nuova ordinanza: “È consentito l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali“. Con questa ordinanza del governatore dell’Emilia Romagna Bonaccini, in pratica, Spal, Sassuolo, Bologna e Parma possono cominciare le sedute dal 4 maggio. Ma attenzione: il Governo potrebbe bloccare il provvedimento inviando una diffida.

Non si farà trovare impreparato il Parma, che si sta preparando sia per quanto riguarda il centro sportivo sia per quanto riguarda i test. Ma il club, stando a quanto riportato dall’Ansa, convocherà i suoi giocatori solo quando ci sarà un protocollo sanitario condiviso da tutti. Questa, invece, la posizione della Spal: “Spal comunica che relativamente all’ordinanza emessa dalla presidenza regionale dell’Emilia-Romagna di giovedì 30 aprile l’attività della prima squadra biancazzurra rimarrà sospesa in attesa del protocollo sanitario e delle norme sulla definizione di ripresa delle competizioni sportive.”

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. angelo - 2 mesi fa

    perfetto, così finalmente si chiuderà qui la storia: nessuno di chi dovrà iniziare dopo accetterà tale disparità di trattamento

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy