La probabile formazione del Torino: Ansaldi può tornare titolare, conferma per Verdi

La probabile formazione del Torino: Ansaldi può tornare titolare, conferma per Verdi

Probabile formazione / Contro il Brescia in difesa Nkoulou si riappropria del suo posto, Lyanco e Bremer ai suoi lati

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Ansaldi

Torino-Brescia sarà una partita decisiva in chiave salvezza. Motivo per cui Longo dovrebbe reinserire alcune pedine importanti che ha tenuto a riposo per il derby della Mole. Le assenze pesante sono quelle di Daniele Baselli (infortunio) e Armando Izzo (squalifica), a queste si è aggiunta quella di Vincenzo Millico. In tal senso va visto il possibile rientro dal 1′ minuti di Cristian Ansaldi. L’esterno argentino è un giocatore chiave per le sorti granata e per questo il suo ritorno è stato graduale. Contro il Brescia il Toro potrebbe tornare a contare sulle sue giocate.

LEGGI ANCHE: Toro, Berenguer dal Brescia al Brescia: ritrovare la concretezza è il compito dello spagnolo

LE SCELTE – In difesa tornerà titolare Nicolas Nkoulou, che aveva riposato contro la Juventus. Ai suoi lati dovrebbero giocare Gleison Bremer e Lyanco, quest’ultimo sul centrodestra al posto di Izzo, come fatto contro la Lazio. A centrocampo l’unico dubbio riguarda il compagno di mediana di Tomas Rincon. Il ballottaggio è tra Soualiho Meité, che ha fatto molto bene dalla ripresa ma potrebbe accusare stanchezza avendo giocato tutte le gare da titolare, e Sasa Lukic. Sulla destra Lorenzo De Silvestri appare favorito su Ola Aina. In avanti, invece, aria di conferma per Simone Verdi per supportare il Gallo Belotti. Al suo fianco, ballottaggio per una maglia tra Alejandro Berenguer e Simone Zaza, con il primo leggermente favorito. Longo ha provato entrambe le soluzioni e si prenderà qualche ora di tempo per decidere. A seconda di chi giocherà tra il navarro e il lucano, cambierà la posizione del Gallo Belotti, che rispettivamente sarebbe impiegato come punta centrale o più defilato sulla sinistra.

LEGGI ANCHE: Toro, Longo sfida Diego Lopez: pressione sul granata, il Brescia non ha niente da perdere

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer (Zaza); Belotti.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. leggendagranata - 1 mese fa

    Presi singolarmente abbiamo giocatori più forti di quelli del Brescia, ma sda quando è arrivato Mazzarri (anche lo socrso campion

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. leggendagranata - 1 mese fa

      Scusate mi è partita la mail… Dicevo: presi singolarmente abbiamo giocatori più forti di quelli del Brescia, ma da quando è arrivato Mazzarri fatichiamo moltissimo in fase di costruzione del gioco (era così anche lo scorso campionato). Siamo tra le squadre che da due stagioni tirano meno nella porta avversaria, eppure abbiamo un Belotti e io aggiungo anche uno Zaza che proprio due cartaveline non sono. Ora c’ è pure Verdi, che, se è il Verdi del derby, può dare un fattivo contributo alla manovra offensiva (fra l’ altro è l’ unico che osa tirare dal limite). Ebbene mettiamoli tutti e speriamo. I problemi (gravi) restano a centrocampo. Rincon è un medianaccio di vecchio stampo (ci vogliono anche quelli) e Meitè va a due all’ ora e non sa fare uno straccio di lancio e di tiro dal limite (con la Juventus ci ha provato due volte ed è stata una pena). E poi rientra Ansaldi che se gioca come sa fare è una vera spina nel fianco dell’ avversario. Non credo che la difesa sia peggiore di quella del Brescia, anche perchè abbiamo un signor portiere. L’ importante è che ci giochi al calcio, che la manovra sia un minimo fluida e qui entra in ballo Longo, che è il nostro punto debole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. loik55 - 1 mese fa

        stasera niente sarà fluido, loro vengo qua e si chiudono il giusto, partita da sbloccare in ogni modo e poi gestire meglio di quella con udine…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Diciamo onestamente che il Lecce merita di restare in A più di noi.
    Il Toro dovrà giocarsela contro le genovesi, probabilmente con il Genoa.
    Due saranno le partite da vincere ad ogni costo: stasera contro il Brescia e tra una settimana contro il Genoa. Se le vinciamo entrambe saremo quasi sicuramente salvi, se non le vinciamo quasi certamente in serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dennislaw - 1 mese fa

    Condivido la conferma di verdi,mi lascia perplesso insistere su berenguer meglio il tridente verdi belotti zaza.ansaldi sì,ma per carità a sinistra. Quello che conta sarà la motivazione, la voglia, l orgoglio. Cerchiamo di fare punti e salvarci poi nuovo allenatore,dopo il nuovo ds. ho visto il lecce, mica male lo stesso liverani,sempre meglio di mazzarri o del povero longo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pazko - 1 mese fa

    Se non si batte il Brescia, non la scampiamo, mi sembra tutto scritto, noi che perdiamo con la Lazio, male, il Lecce che vince (e Immobile sbaglia un rigore………..), il Genoa che non perde più, ecc. È tutto uno schifo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. leo67 - 1 mese fa

    Il Lecce ha buttato il sangue questa sera ( non come la Cairese…) ed anche se la Lazio è alla frutta come ha scritto qualcuno sotto non è mai facile batterla…CAIRO AFFARISTA DI MERDA VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GiaguaroGranata - 1 mese fa

    Il Lecce col coltello tra i denti, noi con la forchetta nel…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pupi - 1 mese fa

    Grazie Immobile, orco zio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. loik55 - 1 mese fa

    tranne che in testa, fioccano le sorprese in questo assurdo campionato!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. loik55 - 1 mese fa

    sempre detto il lecce gioca un gran calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. leo67 - 1 mese fa

    Indipendentemente dal finale di Lecce-Lazio e dalla classifica generale finale che non retrocederemo siamo veramente scarsi da paura. CAIRO VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 1 mese fa

      quest’anno si , quello prima no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Guevara2019 - 1 mese fa

      Ma ciò che è incomprensibile al mille per mille,è come una squadra possa cambiare così da una stagione all’altra,dai play-off per andare in Europa league a rischiare di retrocedere giocando con una buona parte di fantasmi in campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. leo67 - 1 mese fa

        Una società di merda.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Guevara2019 - 1 mese fa

          Ci sta,ma i giocatori sono rimasti in buona parte tali, almeno fino a gennaio,poi sono iniziate le svendite da allocchi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 1 mese fa

            I giocatori gia non è che fossero eccelsi, l anno scorso hanno raccolto molto più di quanto meritassero. se non remano tutti dalla stessa parte , se non sono professionali , se sono in disaccordo con la società , se la società fa cagare…..allora si manifestano queste situazioni

            Mi piace Non mi piace
  11. user-14287754 - 1 mese fa

    dai il Lecce sta vincendo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Guevara2019 - 1 mese fa

    Non ho idea se per non retrocedere basterà battere il Brescia,il Genoa in casa e non perdere a Ferrara,ma questi sono risultati obbligatori.
    Anche perchè ho visto il Genoa con l’Udinese ed è una squadra che lotta,idem il Lecce pur perdendo,difficile vedere una squadra allo sbando come la nostra,a parte quei 15 minuti nel secondo tempo nel derby.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucapecc_908 - 1 mese fa

      Ma il Genoa con l’Udinese ha fatto un solo tiro porta all’80° e oi quelli dell’Udinese hanno fatto harakiri con un rigore assurdo al 96°. Musso non ha fatto un intervento. Poi va bene tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pupi - 1 mese fa

    La Lazio non sta più in piedi, ahimè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 1 mese fa

      Ha sbagliato un rigore,ma la Lazio ormai è alla frutta,la vedo male.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. valex - 1 mese fa

      la Lazio ha finito la benzina. Manca ancora mezz’ora, ma ce l’avrà dura per recuperare il risultato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy