Rampanti: “Torino, io ritirerei la maglia numero 11 di Pulici”

Parola al Mister / Serino analizza così i temi di casa Toro dopo la sconfitta di Firenze

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino esordisce in campionato perdendo a Firenze ed è il momento di commentare quanto accaduto al “Franchi” nel primo appuntamento stagionale con “Parola al Mister”, la sempre apprezzata rubrica di Toro News in cui commentiamo insieme a Serino Rampanti i temi più caldi di casa Toro. Così l’ex allenatore e giocatore granata riflette sul momento della squadra affidata a Marco Giampaolo.

Serino, che pensi di Marco Giampaolo?
“Io rispetto sempre tutti gli allenatori, quindi ben venga Giampaolo. E’ un allenatore caratterizzato dal fatto di avere una idea ben precisa di calcio. Di conseguenza va assecondato dal club, che sa chi ha preso nel momento in cui ha fatto la scelta e dunque dovrebbe mettere a sua disposizione gli elementi che meglio si adeguano ai suoi principi”.

Nel primo tempo di Firenze, hai visto quello che ha visto lui, cioè una squadra che ha provato ad applicare quel che chiede?
“Può essere, ma dopo un po’ è stato palese il calo fisico della squadra. Diamo a Giampaolo l’attenuante delle amichevoli saltate per il Covid e speriamo che sia solo questa la spiegazione. In ogni caso ripeto che per me una squadra è come un mosaico, in cui ogni tassello deve incastrarsi al meglio con gli altri. Perché questo sia possibile, deve avere la grandezza e la forma giuste. Allo stesso modo, a Giampaolo servono giocatori con le caratteristiche giuste e nella rosa attuale vedo troppe incongruenze”.

Quali?
“Partendo dalla difesa, Izzo e Ansaldi non possono giocare terzini. Armando è un centrale da difesa a tre, non ha le caratteristiche fisiche e tecniche per fare qualcosa di diverso. Lo si può adattare per una volta, ma non si può pensare che strutturalmente lui possa fare quel ruolo. Un giocatore non lo cambi, a quasi trent’anni. Lo stesso dicasi per Ansaldi. Che è bravo più nella fase offensiva che in quella difensiva. Dunque, meglio da esterno a tutta fascia del 3-5-2 che laterale della difesa a quattro. A centrocampo, Rincon non è certo un regista: non ha i piedi e i tempi di gioco per esserlo nonostante sappia aiutare la difesa. Nutro sempre qualche dubbio su Meité, che ritengo lento di gambe e di testa. E chi gioca trequartista? Speriamo che Verdi e Berenguer possano adattarsi”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato, Torino al lavoro per un difensore: Ferrari e Andersen i preferiti

LEGGI ANCHE: Torino, Schone tra le alternative a Torreira: primi contatti per il regista del Genoa

Sul capitolo trequartisti?
“Speriamo che Verdi o Berenguer possano adattarsi, ma pensare che possa essere uno di loro due la soluzione ideale per interpretare quel ruolo da apice del centrocampo in una disposizione a rombo del centrocampo è purtroppo sbagliato. Se si vorrà migliorare nel prossimo futuro, prenderei un giocatore anche lì dietro le punte, non mi pare lo possa fare Falque che il meglio lo ha sempre dato sulla fascia destra, negli altri ruoli si è perso. Insomma, allo stato attuale delle cose Giampaolo deve adattarsi lui ai giocatori e si tratta di un lavoro duro”.

E in avanti?
“In generale, credo che un direttore sportivo bravo lo si vede da come compra ma soprattutto da come vende. Il Torino tutt’ora ha troppi giocatori che andrebbero ceduti ma è andato via solo Aina. So che è un mercato complicato perché circolano pochi investimenti ma un bravo direttore sportivo trova lo stesso le soluzioni. Scendendo nei particolari, sai bene cosa penso di un certo giocatore. Credo che purtroppo quello che ho sempre detto in questa rubrica in questi anni trova riscontro nei fatti. Ci sono delle note dolenti che la società deve saper risolvere”.

Insomma, Zaza andrebbe venduto, secondo te.
“Oppure c’è un’altra soluzione. Voglio lanciare questa provocazione. Ogni tanto mi viene in mente il tema delle maglie ritirate in Italia. Lo ha fatto il Napoli con la 10 di Maradona, l’Inter con la 3 di Facchetti, il Milan con la 3 di Maldini. Il Torino ovviamente non ha potuto ritirare tutte le maglie dei giocatori del Grande Torino periti a Superga. Però la maglia numero 11 di Pulici la ritirerei, piuttosto che affidarla a giocatori non all’altezza”.

53 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxx72 - 4 settimane fa

    Così parlò Tullio Solenghi che imitava George Clooney travestito da galeotto. Troppo cool sta barba bianca, con i bermuda e il cappellaccio di Nkoulou fa un figurone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Analisi tecnico / tattica perfetta. A Giampaolo spetta un durissimo lavoro, cerchiamo di sostenerlo. Invece leggo che qualcuno lo chiama già ironicamente “il maestro”.
    Meno d’accordo con Serino quando dice che un buon ds dovrebbe trovare il modo di vendere gli esuberi. E chi te li compra? Hanno ingaggi altissimi, vengono da un’annata pessima e per giunta Cairo non fa sconti. Ci vuole un miracolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granataLondinese - 4 settimane fa

    Grande Serino, finalmente ho trovato un momento oggi per leggerti!
    Analisi pacata, corretta della situazione. E bordata al tuo giocatore ‘preferito’ Zazzero!

    Sicuramente non si merita la 11!

    Ora mettiti una mascherina e va in societa’ a parlarne!

    Ben tornato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 4 settimane fa

      Proverei a lanciare Millico: peggio non può fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Forzatoro - 4 settimane fa

        Anche io, o lui o Rauti. E proviamoli sti giovani!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pinco pallino - 4 settimane fa

    Beato lui, prende due milioni l’anno, quanti anni è che é al TORO?
    MaIIII, 6 milioni in tre anni si é messo in tasca ed ha mantenuto la sua famiglia e sfamato quella del suo procuratore.
    Un leader (e lo dico seriamente) non un pizzaiolo qualunque
    6 milioni non li vedró mai, dovrei rincarnarmi 5 volte.
    Davvero invidia, di quella sana e non sana .
    Gioca a pallone, vive bene, riceve gratis tutto l’abbigliamento del Torino calcio, può farsi le foto con Belotti quando vuole.
    Che culo che hai Simone.
    Ma perché non proviamo a fargli ricrescere la barba???
    Zaza giocava veramente meglio con la barba
    Forse le smorfie non gli venivano così bene come adesso, pero faceva gol.
    E son sicuro che avrebbe tutto per fare bene
    Facciamo un appello,
    SIMO, RIFATTI CRRESCERE LA BARBA ,PER DIO !!!
    #MonumentoGalloBelottiPiazzaCastello
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Prawda - 4 settimane fa

    Io ho spesso criticato Rampanti per essere troppo aziendalista, mai una critica alla societa’, difesa anche a volte inspiegabile di Mazzarri, le colpe sempre dei giocatori o in passato di Mihajlovic. Questa volta a parte la stupidaggine sul ritiro della maglia numero 11 che fu di Pulici, ma e’ soprattutto una pesante critica a Zaza, vedo una analisi che sostanzialmente condivido.
    Quando la societa’ sceglie un allenatore deve sapere come gioca e quali sono i suoi schemi, perche’ passare da Ventura, a Mihailovic, a Mazzarri ed ora a Giampaolo significa dover rifare ogni volta mezza squadra ed oggettivamente e’ demenziale. Chiaro che se si gioca a 4 dietro i laterali non possono essere Izzo ed Ansaldi, come Rincon non puo’ fare il regista, come sia Verdi che Berenguer non sono trequartisti e che manca una seconda punta e’ evidente anche ad un cieco. Questo non e’ essere distruttivi ma realisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. come un pugno chiuso - 4 settimane fa

    a Zaza bisogna dare il numero 16 della smorfia napoletana

    e a Pupi la Presidenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pinco pallino - 4 settimane fa

      e a nkoulou il 71

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

        Quella la affiderei al presidente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 4 settimane fa

      bella questa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pinco pallino - 4 settimane fa

    Anche io mi sento di difendere Zaza. Sicuramente é un bravo ragazzo.
    E realmente in campo,lo vediamo tutti ed é innegabile come si danna l’anima ,come si impegna,come tira fuori i coglioni ,la grinta e la cattiveria che ci mette nel fare le smorfiette lui, non c’é nessuno. É uno dei migliori smorfiosi della serie A , insomma é un campione.
    Non so quanti migliaia di euro prende a smorfia, ma è veramente bravo a farle e vale tutto fino l’ultimo centesimo.Dovrebbero dargli l’aumento.
    Ahhh come ci mancano le domeniche che potevamo andare allo stadio a vedere che smofiette nuove fa Simone, mentre cammina strascicando i piedi, che é un altro dei sui colpi da campione.Grande, quasi quasi regalo a mio figlio una bella maglia granata con le J sulle maniche bellina bellina e l’undici con il nome Zaza dietro una gioia, un diamante da collezione
    Minchia Urbano come ci fai godere, sei un genio e quasi quasi ci prendevi anche enzo maresca come ciliegina sulla torta. Dai facci mettere altre due J sulla maglia. Sei troppo forte, ma chi sei?
    Urbano il Mago di Milano?
    Bravo siamo tutti orgogliosi di te e delle soddisfazioni che ci stai regalando

    Zaza facci una smorfia dai zaza facci una smorfiaaaaaaaa
    facci una smorfia
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 4 settimane fa

      Il tuo post è anche simpatico. Ma non cambia la sostanza. Continuiamo a prendercela con allenatori e calciatori. I prossimi ti dico già saranno rincon, izzo buoni giocatori che saranno etichettati come brocchi. E sarà la volta di Giampaolo l'”asino” che li fa giocare e che non sa come far giocare i suoi campioni che sono sistematicamente quelli che rimangono in panchina.
      Io la responsabilità la do all’unico colpevole. Quello che prende decisioni nonostante la sua incapacità sia totale, lo stesso che andato via ventura sono anni che costruisce rose senza un capo e senza una coda. Però quest’anno sta battendo tutti i record, mi sembra di tornare all’anno con Recoba DDMerda e Rosina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pinco pallino - 4 settimane fa

        Grazie per il tuo commento , ti saluto con simpatia.Izzo un guappo di cartone, non un brocco, sono di quei professionisti che da tifoso personalmente non amo. Per non parlare di nkoulou, l’uomo di merda, che detesto con tutto il cuore (il professionista, non l’uomo nemmeno lo conosco). Lyanco, che tipo, si faceva le vacanze in Brasile e poi ha chiesto l’aumento e gioca di merda sempre.Rincon é uno che è a fine carriera, si impegna e ci mette tanta grinta ma credo avremmo bsogno di altro. Non è costante.Non vedo l’ora che rientri Basellino, che a lui si,sono affezionato ed é un arma in più. A me, ha dato l’impressione che in un principio Daniele voleva andar via (specialmente quando ha visto Zappacosta al Chelsea) ma che da un pó ci tiene alla squadra e sente il nostro affetto.
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Rimbaud - 4 settimane fa

          Nessuno di questi sarà mai una bandiera, ma izzo non meno di un anno fa era una colonna della squadra che ha fatto 63 punti come Rincon e come Ansaldi. Ljanco oggetto misterioso, ma dopo il mondialke under20 lo cercava mezza europa. I giocatori possono fare bene o male, ma il 90% lo fa un progetto sensato che metta ogni giocatore al suo posto in modo da rendere al meglio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Rimbaud - 4 settimane fa

    Io mi sento di difendere anche Zaza. E’ un ragazzo umile che si dà da fare. Ha ammesso lui per primo di essere triste per il suo rendimento, di voler fare qualcosa per riscattarsi. Non ci riesce. E’ solo colpa sua? Ripercorriamo la sua storia. Fu comprato 2 anni fa in concomitanza con la cessione di Ljajc. Con Mazzarri che voleva giocare a una punta e noi abbiamo Belotti. Lui è una prima punta, con mazzarri ha fatto tanta panchina e quando ha giocato poi con Longo e ora con Giampaolo è sempre stato con Belotti dove per forza di cose non può rendere al meglio.
    La domanda che sorge spontanea è la seguente. La colpa è la sua o di chi ha fatto un acquisto ad minchiam?Di chi sta mettendo un attaccante che prima di venire da noi è sempre stato abbastanza prolifico a fare figure barbine? Distruggendolo anhce psicologicamente? Nello stesso modo in cui stiamo mettendo alla berlina il buon rincon professionista esemplare? SCommettiamo che se Zaza va in un’altra squadra che lo mette al centro del progetto e del proprio attacco riprende a giocare e a segnare con costanza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 4 settimane fa

      Esatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 4 settimane fa

      Prima del lokdown ho sostenuto le tue stesse considerazioni e ho sempre difeso zaza….ma dopo il lockdown lui non era pronto fisicamente, a differenza di belotti, inoltre con Longo e Giampaolo lui è al centro del progetto e non ha per nulla ripagato ….non è il primo caso di giocatore che ha una importante flessione di rendimento ….penso a Destro nel Bologna …..sicuramente è stato un acquisto sbagliato in partenza perché non ci serviva …io non avrei svenduto Ljiaic…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 4 settimane fa

        Vero, ma molti giocatori con una struttura fisica importante hanno faticato non poco nel post covid e nell’inizio di questo campionato. E nonostante fosse goffo al limite dell’impacciato ha fatto 3 gol che sono risultati fondamentali per mantenere la categoria.
        Giocasse costantemente prima punta potrebbe dire la sua, al fianco di Belotti sono in due a fare brutta figura. Acquisto che avrebbe avuto senso esclusivamente nel caso in cui volevi vendere il Gallo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 settimane fa

          Se giocasse a Sassuolo al posto di Caputo probabilmente si ….ma con belotti non mi sembra che calzi bene ….non dialogano mai con il pallone …hanno entrambi delle qualità ma tecnicamente sono entrambi modesti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Rimbaud - 4 settimane fa

        Purtroppo Ljajc è una ferita ancora adesso aperta per quanto mi riguarda

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 settimane fa

          Qualche anno è passato anche per lui e sicuramente oggi è in calo come Falque……meglio non pensarci più…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. marabissoluc_14158714 - 4 settimane fa

    Pupi PRESIDENTE ….VIA LA 11….E BASTA GOBBI AL TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granata69 - 4 settimane fa

    Oh,ma ci siete o ci fate? Ha semplicemente detto “se proprio volete tenervi Zaza almeno non dategli la maglia che fu di Pulici” , e come dargli torto direi …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Rimbaud - 4 settimane fa

    Io torno con la mente a un mese fa quando ho letto il nome di Giampaolo.
    Sapevamo ci fosse poco tempo per il mercato, pochi soldi che girano, poco tempo per il ritiro. Quindi difficoltà per il ds a fare tante operazioni e difficoltà per il tecnico per preparare nuova stagione.
    C’erano tre strade da seguire. 1) Continui con Longo e Asta visto le difficoltà sopra citate, vantaggi il tecnico conosce la rosa, svantaggio forse non sei convinto appieno e non hai quell’entusiasmo che magari porta un nuovo tecnico.
    2)Cambi tecnico per ricreare un sentiment positivo attorno alla squadra. Ma sai che hai risorse limitate e verosimilmente non puoi spendere troppo. Prendi un tecnico da 343/352, insomma un di francesco o un semplici o magari anche un ventura o un maran che sanno fare legna con quello che hanno. Ti limiti ad operazioni di contornoe provi a rivalorizzare chi c’è.
    3)CAmbi completamente progetto. Prendi Giampaolo. E’ la scelta che abbiamo seguito. Bene. A quel punto mi immaginavo che hai messo in conto tutto ciò che ne consegue. Rivoluzione totale della rosa e minusvalenze. Ljanco a 10 può partire, Izzo a 15, Zaza a 10, Berenguer a 8, Verdi a 15, Rincon a 2/3, Falque a 3/4. Tutti giocatori che improvvisamente diventano fuori contesto e che data la situazione devi svalutare dopo un’annata del genere. Dentro subito gente funzionale, magari non le prime scelte come Torreira che costano, ma comunque hai una 40 di milioni con cui puoi comprarer gente come schone, fausto vera, carrascal, marchwinsky , gabbiadini da affiancare al gallo-. Stai scomettendo tanto, ma perlomeno hai giocatori funzionali a un’idea di gioco che è quella di Giampaolo.
    A mio avviso rischi molto, ma molto di più con questa via di mezzo rischiossima che si sta intraprendendo. E’ la strada migliore per la B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Rimbaud - 4 settimane fa

    Rampanti se lo seguite un po’ non è mai stato critico tutto il contrario, al punto di attirarsi numerose critiche e talvolta anche insulti pesanti.
    Ora a parte la boutade sulla maglia che è effettivamente una provocazione come lui stesso dice, sono cose altamente condivisibili.
    Come puoi pensare di adattare fuori ruolo mezza rosa? Semplice non puoi.
    “Insomma, allo stato attuale delle cose Giampaolo deve adattarsi lui ai giocatori e si tratta di un lavoro duro”.
    E’ proprio questo il problema, Giampaolo non è un tecnico che adatta i propri moduli/schemi ai giocatori in questione… Ma è colpa di giampaolo, di VAgnati che non riesce a vendere i nostri bidoni o di chi diamine ha scelto un determinato tecnico mettendoci in questa situazione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. robert - 4 settimane fa

    Rampanti è l’unica persona al Torino che capisce qualcosa di calcio.Cairo se vuole restare un altro anno in Serie A deve cambiare almeno 5 giocatori scarsi della squadra e sostituirli con quelli di qualità o sarà una battaglia fra Toro,Spezia,Crotone e Benevento per rimanerci.Cari tifosi cominciate pure a toccarvi le palle tutte le sere prima di andare a letto!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Leojunior - 4 settimane fa

    Ma allora ditemi cosa c’è di costruttivo in questa intervista a Rampanti. E’ tutto un “come vi avevo detto io”, e parla come fosse un guru. Va bene tutto, ora si inventa pure sta fesseria di ritirare la maglia di Pulici, come se risolvesse qualcosa. Poi ogni frase una critica, da uno peraltro che ha allenato il Toro e dopo poche giornate è stato cacciato per manifesta incapacità (l’anno di Pelè, Rizzitelli, Angloma e Pastine che poi con Sonetti vinse due derby).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 4 settimane fa

      Io e altri non siamo guru ma diciamo le stesse cose che sono di un evidenza disarmante. Se analizzare la situazione in maniera lucida vuol dire essere distruttivi cosa dobbiamo fare? Compiacerci se izzo non attacca lo spazio come dovrebbe fare un terzino? Applaudire rincon che l unica giocata in verticale che fa é verso il portiere? Esaltare Berenguer che non salta da fermo nemmeno uno di serie c?vedere zaza e Belotti non riuscire a fare uno scambio e applaudire? In poche parole dobbiamo star zitti? Io francamente non ti capisco. Io tifo toro mica lavoro per la gazzetta che va sotto dettatura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bastone e Carota - 4 settimane fa

    (ANSA) – ROMA, 22 SET – La cittadinanza italiana di Luis Suarez è stata ottenuta con una truffa. È quanto ha accertato un’inchiesta della Gdf e della Procura di Perugia, con i militari delle Fiamme Gialle che stanno acquisendo documentazione nell’università del capoluogo umbro e notificando una serie di avvisi di garanzia. Dalle indagini e’ emerso che gli argomenti della prova d’italiano sostenuta dall’attaccante del Barcellona e dalla nazionale uruguaiana erano stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora della svolgimento della prova. (ANSA).
    Puro stile juve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Madama_granata - 4 settimane fa

    Ma per carità!
    Certe cose si fanno in genere quando la persona in questione è deceduta!
    Lunga vita e tanta salute al “nostro” amato Pulici!
    Magari, tra una trentina d’anni, ne riparleranno le nuove generazioni di tifosi!
    Inoltre personalmente trovo assurdo ritirare la maglia numero “X” quando un giocatore termina la carriera.
    Nell’altro funereo caso, poi, con la sequela di lutti che in più di un secolo ha colpito la squadra, quante maglie si dovrebbero ritirare?
    Gli Invincibili, tutti ovviamente, Capitan Ferrini, Meroni..?
    Cancelliamo almeno tutti i primi 11 numeri?
    Lasciamo perdere e pensiamo a giocare, cercando di onorare la loro Memoria!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Messere Granata - 4 settimane fa

    Credo che il Torino abbia ben altri problemi. Troviamo un sostituto decente e Zaza in panca come possibile subentrante. Verdi non è una seconda punta e neanche un trequartista. E neanche più un’ala. Verdi, nel Calcio di oggi, non è più nulla. Come Falque. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Bob Rokk - 4 settimane fa

    io ritirerei (quasi) tutti gli attuali 11 giocatori..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. toro52anni - 4 settimane fa

    lasciamo perdere il ritiro della maglia…cazzate..
    sull’analisi nulla da eccepire , cose che si sapevano e che fra noi diciamop sempre.Con la rosa che abbiamo siamo al massimo da 442 .Il 4 3 1 2 con i giocatori che abbiamo non lo possiamo fare.
    Su Meitè i dubbi io li ho da tempo immemorabile, ovvero dopo le prime 8/10 gare da quando è arrivato è iniziata la debacle e non si è più rialzato, ovvero è un giocatore che sembra spacchi il mondo con il fisico e le movenze che ha mentre invece è tutto fumo e niente arrosto, ovvero, inutile e dannoso.
    Con l’attuale modulo del mister il centrocampo deve essere Segre (o Rincon) lukic (O Baselli quando ritorna) e linetty (il migliore che abbiamo).
    A questo punto non 4312 ma 433 con i 3 davati che sarebbero il Gallo centrale e Berenguer e Verdi ai lati del Gallo.
    Ora come ora non vedo alternative, altrimenti nella metà campo avversaria ci andiamo troppo poco e se non ci vai non segni, mi sembra logico ( ameno che non si incominci a segnare dalla lunetta del centrocampo……e allora mettiamo il portierone Vanja che ha un tiro al fulmicotone…Ha ha ha)
    E speriamo bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. suoladicane - 4 settimane fa

    quella sulla maglia mi pare proprio una dichiarazione furbastra per raccattare consensi, persi in passato per il sostegno al testadighisa ed al presiniente, molto male sig. Rampanti, veramente molto male
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Guevara2019 - 4 settimane fa

    Sul ritiro della maglia non sono d’accordo,sono decisioni da fare nel giro di pochi anni dal ritiro del giocatore,Paolino è stato un grande come gli undici leoni dell’epoca,il ricordo rimarrà indelebile.
    Piuttosto è finalmente arrivata l’ora di lasciare in panca il diversamente granata,di opportunità ne ha avute troppe,basta d’ora in poi entri al max a fine partita o se l’infermeria è piena.
    Anche perché non ha chances di andare altrove manco in prestito,anche se la speranza è l’ultima a morire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Nero77 - 4 settimane fa

    Piuttosto si ritiri il nostro amato presidente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Scifo-68 - 4 settimane fa

    Mi sembra di leggere ed ascoltare le provocazioni populiste alla “salvini”! Allora togliamo anche la 10 di Valentino Mazzola, quella sì che avrebbe senso! Pulici quando ha lasciato il calcio, ha fatto le sue fortune altrove, all’est, finchè ha potuto, ma l’hanno tagliato anche lì! Chissà perchè!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 4 settimane fa

      All’est?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Scifo-68 - 4 settimane fa

        Est dell’Italia…. UDINESE

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata69 - 4 settimane fa

          Eh, io son friulano, scopro adesso di essere natio del lontano est

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Junior - 4 settimane fa

    Concordo sull’analisi ma non sul ritiro della maglia. Quelle cose andrebbero fatte in onore di un giocatore che lascia per mantenere vivo il suo ricordo e non per punirne un altro. piuttosto diano via Zaza o lo mettessero in tribuna se non è più del progetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 4 settimane fa

      condivido

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. luizmuller - 4 settimane fa

      Vero, si ritira la maglia di un giocatore che si ritira dall’attività dopo aver militato sempre, o per moltissimi anni, nella stessa squadra (v. Zanetti dell’Inter, Baresi e Maldini del Milan), oppure uno che è morto tragicamente, mentre era ancora in attività (v. Astori). Al posto di Pulici (che ha lasciato il Toro nel 1982, e il calcio nel 1985) risponderei a questo signore facendogli le corna a due mani. Il Toro si trova in una fase molto delicata della sua già lunghissima vita, ora ha bisogno di ben altro che di tali gratuite “provocazioni”, che io trovo molto demagogiche, fatte soprattutto per attirare l’attenzione sull’autore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 settimane fa

    Vedi Zaza giocare (si fa per dire ) con la numero 11 Granata e pensi : come può indossare la stessa maglia di Pulici ?
    Come dargli torto ?
    Per me non dovrebbe neanche calpestare il prato del Filadelfia, altroché !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13658761 - 4 settimane fa

    Sarebbe ora di ritirarla vedere la
    Maglia numero 11 sulle spalle di Zaza mi fa venire il voltastomaco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Cristiano.123 - 4 settimane fa

    Ha ragione Serino Rampanti, ritiriamo la maglia N. 11 di Pulici e ritardiamo il pagamento degli stipendi altrimenti non se ne vanno piu’. Il padre sostiene che Sinone sta tanto bene a Torino, ci credo, tutti i mesi riceve il bonifico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      I ritardi di pagamento portano cause legali e penalizzazione di punti in classifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cristiano.123 - 4 settimane fa

        In questo campo confidamo nel Presidente, sembra essere piuttosto esperto. Sulla materia calcio molto meno. In Italia si sa quando iniziano le cause ma non quando finiscono, nel frattempo ne se sara’ andato, magari torna al Sassuolo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 4 settimane fa

        @Cristiano, il calcio ha una sua giustizia giudicante e nulla ha a che fare con quella ordinaria. I tempi sono molto brevi ed il ricorso a quella ordinaria non è precluso ma avviene a titolo personale. Per farla breve, i guai per la squadra sarebbero certi ed immediati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cristiano.123 - 4 settimane fa

          @Granata. Tutto cristallino nel calcio, sembra un pianeta dove regna la giustizia. Basta osservare alcuni movimenti di mercato, Muratore venduto dalla Juventus all’Atalanta per quanti milioni? Prestato infine alla Reggiana gratis. Nessuno vede nulla, nel frattempo i bilanci assumono nuove forme. Era chiaramente una provocazione, ma non parlarmi di giustizia del calcio che ho troppi capelli bianchi, tanti quanti Serino che sottolinea tutto in modo sibillino.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 4 settimane fa

          @Cristiano, per fortuna ho scritto di , testuale, giustizia giudicante. Impossibile non capire che il riferimento è all’organo , struttura e non inteso come attribuzione del diritto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Cristiano.123 - 4 settimane fa

            @Granata. Alla fine della fiera lo stipendio a Zaza lo paga Granata ed ogni singolo tifoso “malato” di questa squadra, gli abbonati della pay tv e dello stadio, i papa’ che acquistano la maglietta ai bambini e tutto quanto ruota attorno questa passione. Cairo raccoglie tutti questi soldini e li distribuisce … male. Convieni?

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy