Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Spal-Torino 1-1, le statistiche: i granata ci provano di più, biancazzuri concreti

I numeri / I ragazzi di Moreno Longo tirano di più, ma gli estensi hanno maggiore possesso palla e hanno corso di più

Marco De Rito

"Dalle statistiche che emergono dopo Spal-Torino, i granata hanno creato diverse occasioni, ma hanno concretizzato segnando solo un gol. Alla fine il match è terminato con un pareggio, e dai numeri della gara sembra un risultato che sta un po' stretto ai ragazzi di Moreno Longo. 14 i tiri effettuati dal Torino, contro i soli 3 degli estensi. Delle conclusioni effettuate dai granata si nota però che solo la metà erano diretti verso la porta, mentre i biancazzurri ne hanno fatte due su tre in porta, siglando anche un gol. Un dato che evidenzia come i padroni di casa siano stati più concreti rispetto ad Andrea Belotti e compagni che hanno sprecato molto.

"OCCASIONI DA GOL - Non sono solo i tiri un indicatore di quanto abbiano creato i granata. Il Toro ha creato 7 occasioni da gol, contro le 2 della Spal. 10 i corner battuti dai piemontesi, mentre gli avversari non ne hanno battuto neanche uno. 23 sono le ripartenze fatte dai granata, 11 quelle degli estensi. Il Toro ha anche colpito un palo con Simone Verdi. Un altro indicatore è quello delle parate, Thiam ne ha effettuate 6, mentre Sirigu solamente una. Ulteriore segnale di come il Torino ci abbia provato di più.

"POSSESSO E CORSA - Rispetto ai dati precedentemente illustrati, il possesso palla va invece in controtendenza. I padroni di casa hanno tenuto il pallone per il 55% del tempo, rispetto al 45% degli ospiti. Entrambe le formazioni hanno effettuato il possesso palla principalmente nella propria metà campo (55% la Spal, 56% il Torino). Inoltre i padroni di casa si sono dimostrati fisicamente più in forma. La Spal ha effettuato 30.004 km di camminata, mentre i granata 31.24 km. Però i padroni di casa primeggiano sia nella corsa (66.473 km la Spal, 62.887 km il Toro), che nello sprint (8.577 km gli emiliani, 7.388 km i piemontesi). Dalle statistiche emerge dunque che gli estensi hanno tenuto meglio il campo sia in termini di possesso che di corsa, ma i granata sono riusciti a creare più occasioni anche se troppe volte non hanno trovato il tap-in vincente.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso