Calciomercato Torino, altro fronte aperto: la trattativa per il rinnovo di Edera

Calciomercato Torino, altro fronte aperto: la trattativa per il rinnovo di Edera

Il punto / Contatti con l’entourage del giovane esterno per un adeguamento dell’ingaggio: è seguito da Napoli e Lazio

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Mentre procedono le lunghe trattative in entrata (e le principali, come noto, sono quelle per Peres e Verissimo), in casa Torino si pensa anche a sistemare le situazioni di contratto di coloro che necessitano di un adeguamento contrattuale. Oltre al discorso aperto per Salvatore Sirigu, ce n’è anche uno, importante, riguardo Simone Edera. Lo avevamo raccontato tempo fa, e arrivano altre conferme: è aperto il tavolo con l’entourage del giocatore guidato dall’agente Giuseppe Galli, per un innalzamento dello stipendio base e un allungamento del vincolo sino al 2022. Se è prematuro parlare oggi di un accordo imminente, di certo c’è che le parti si stanno parlando.

I MOTIVI DI UN ADEGUAMENTO – Chi ha buona memoria, ricorderà che il Toro ha già rinnovato il contratto di Edera sul finire dell’estate 2017: nuova scadenza 2021, ingaggio a circa 250mila euro. Perchè, allora, serve rinnovare ancora? Perchè la stagione ha detto che Edera ha un valore di mercato superiore a quello di un ragazzo appena uscito dal vivaio, avendo dimostrato di poter dire la sua anche in Serie A. E poi perchè i buoni segnali dati dal canterano granata hanno destato l’interesse di alcuni club importanti: anche se offerte vere e proprie non sono arrivate, Napoli e Lazio guardano con attenzione alle prestazioni del giovane attaccante.

edera superga

IL FUTURO – Il Toro dunque vuole blindare Edera: lo stima Mazzarri, che apprezza la sua personalità e lo ritiene elemento in grado di giocare, in prospettiva futura, da prima e da seconda punta nel 3-5-2. Lo stima la società, che non ha intenzione di perdere il controllo del suo cartellino. Se poi le dinamiche di mercato lo consiglieranno, non è del tutto escluso che Edera possa vivere una stagione in prestito, magari a Parma, dove lo stimano dai tempi in cui aiutò la squadra crociata a vincere i playoff di Serie C. Ma la prospettiva più probabile resta la conferma nel Torino di Mazzarri.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13657710 - 6 mesi fa

    Madama granata-Napoli e Lazio lo seguano pure, l’importante è che il Torino se lo tenga ben ben stretto! X me giusto aumentargli lo stipendio, anziché buttare via i soldi in mega-emolumenti, forse regalie, a sconosciuti stranieri, giocatori sempre rotti, e/o per cavalli pazzi e spompati di ritorno (Peres? Verissimo? Lyanco?)!!!
    Leggo che certi tifosi si lamentano X nostri ragazzi, come Barreca o Bonifazi, che, a detta loro, sono sempre “rotti”! Avrei piacere di sapere da costoro che ne pensano di Lyanco, dei suoi interventi, dei suoi mille acciacchi, della necessità di operarsi, curarsi e fare la convalescenza in Brasile, ecc, ecc, ecc…
    Ribadisco: X me mille volte sì ad Edera, e con lui a Barreca, Bonifazi e magari Parigini! Non tutti maturano presto e subito ( Verdi docet!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maroso - 6 mesi fa

      Concordo perfettamente. Verdi fu “scartato” troppo velocemente, aveva imparato molto al Toro (soprattutto da Ventura, per dare a Cesare quel che è di Cesare)e adesso i frutti se li godono gli altri. Se un giocatore ha tecnica va lasciato maturare con calma,magari in prestito in buone società, non ceduti per niente.
      Comunque, a tutti, non fa male l’aria del Filadelfia…..
      FVCG. Ciao!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robertozanabon_821 - 6 mesi fa

    …per i Procuratori sono tutti fenomeni…cercasi conferme..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy