Calciomercato Torino, Aramu verso la B: richieste da Perugia e Verona

Calciomercato Torino, Aramu verso la B: richieste da Perugia e Verona

Calciomercato / Richieste dalla Serie B per il classe ’95 di proprietà del Torino, in prestito all’Entella nell’ultima stagione

di Nicolò Muggianu

Perugia ed Hellas Verona si muovono per Mattia Aramu. Il prodotto della Primavera granata è reduce da una stagione in chiaroscuro tra le fila dell’Entella: il personal score parla di un solo gol in 27 presenze complessive. Pochi per un giocatore come lui che nel suo percorso nelle giovanili del Torino aveva impressionato per tecnica e prolificità in termini realizzativi. Nonostante un’annata deludente, terminata con la retrocessione in Serie C dell’Entella, però Mattia Aramu sembra non aver perso il suo appeal.

Calciomercato, Gustafson: tutto confermato, attese le firme con l’Hellas Verona

IL PUNTO – Nelle ultime ore infatti, il classe 1995 avrebbe attirato su di sé gli occhi di Perugia e Verona, alla ricerca di un giocatore talentuoso, giovane e possibilmente già affermato nella categoria per completare il proprio reparto offensivo. Caratteristiche che Aramu possiede eccome. Con Gustafson sempre più vicino a vestire la maglia dell’Hellas, i veneti sognano dunque un doppio colpo ad effetto dal Torino che permetterebbe alla squadra del neo-tecnico Fabio Grosso di andare a comporre una trequarti dall’altissimo tasso qualitativo. Al momento però il Perugia sarebbe in leggero vantaggio. La formazione umbra è decisa a colmare il buco lasciato proprio dal partente Gustafson e avrebbe identificato in Aramu il profilo ideale per sostituire lo svedese classe 1995 nella trequarti campo.

Da Belotti a Parigini: Toro, la lista dei giocatori attesi al Filadelfia

REBUS – Ancora da definire la formula del trasferimento. Quella più probabile ad oggi resta il prestito secco, l’ennesimo della giovane carriera del prodotto della cantera granata. Un’occasione importante, forse l’ultima per affermarsi definitivamente. Il contratto attualmente in vigore tra Aramu e il Torino infatti ha scadenza 30 giugno 2019 e un altro prestito annuale potrebbe significare per lui un banco di prova decisivo in cui dovrà meritarsi il rinnovo. Sul fronte rinnovo al momento da Torino tutto tace: non risultano esserci contatti in corso tra la dirigenza granata e l’entourage del classe 1995. Intanto quest’oggi Aramu, di comune accordo con il Torino, non si è presentato al ritrovo stagionale. Un segnale forte e chiaro al mercato: l’addio si avvicina con il fantasista che è all’opera per trovare la migliore sistemazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy