Candellone ha convinto il Torino: contratto fino al 2020 e prestito in Serie B

Candellone ha convinto il Torino: contratto fino al 2020 e prestito in Serie B

Calciomercato / Sull’attaccante, di rientro dal prestito al Gubbio, cinque squadre nel campionato cadetto: a giorni l’accordo per il prolungamento

Non è arrivata al termine l’avventura di Leonardo Candellone al Torino: l’attaccante classe ’97 infatti, cresciuto nel settore giovanile granata nel quale l’anno scorso era stato assoluto protagonista con la maglia della Primavera, è vicinissimo all’accordo per prolungare il proprio rapporto con il club di via Arcivescovado. In questa prima annata tra i professionisti la punta si è messa più volte in mostra a suon di prestazioni positive e di reti – sei in totale – con la maglia del Gubbio, in Lega Pro, attirando l’attenzione dei vertici granata e di fatto convincendoli a puntare anche su di lui per il futuro.

Atteso a giorni, quindi, l’accordo con il Torino sulla base di un contratto sino al 2020: poi, subito dopo e forte della nuova posizione, l’attaccante partirà per un nuovo prestito ma con ogni probabilità la destinazione non sarà nello stesso campionato con il quale si è appena confrontato. Dopo l’esperienza in Lega Pro con la formula del prestito con vincolo di addestramento, infatti, Candellone sembra adesso essere destinato ad un altro importante passo e dunque alla Serie B; come detto le prestazioni offerte nel corso dell’annata non sono rimaste inosservate, ed al momento sono cinque i club maggiormente interessati ad accaparrarsi l’attaccante per la prossima stagione: Novara, Brescia, Pro Vercelli, Perugia e Cittadella. Nei prossimi giorni tutto sarà più chiaro, prima arriverà la firma sul nuovo contratto e poi ci sarà tempo per pensare alla futura destinazione: quel che è certo è che Leonardo Candellone ha convinto il Torino, che nell’imminente futuro ha deciso di puntare – anche – su di lui.

Gianluca Sartori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy