Panchine – Ventura in Nazionale e Mihajlovic al Toro: a giorni l’annuncio

Panchine – Ventura in Nazionale e Mihajlovic al Toro: a giorni l’annuncio

Calciomercato / Il tecnico ligure pronto ad accettare e coronare un’onesta carriera, l’ex rossonero scalpita per ripartire: biennale per entrambi, al serbo 1 milione di euro più bonus. Granata verso il 4-3-3 o il 4-3-1-2

29 commenti
mihajlovic, Ventura

Un biennale per entrambi, Ventura e Mihajlovic sono pronto a dare un taglio netto con il passato e ha ripartire con nuovi stimoli e nuovi progetti. Dapprima si opererà per entrambi una rescissione con gli attuali club, con il tecnico ligure che ripartirà dalla Nazionale, dopo aver rotto il rapporto con il Torino in essere sino al 2018.

Discorso simile per Mihajlovic che rescinderà con il Milan e in questo caso il contratto in essere ha una scadenza a data 2017. Il club rossonero non avrà alcun problema e probabilmente potrebbe anche accettare di buon grado il fatto di concedere al suo allenatore esonerato una buona uscita, pur di risparmiare i 4 milioni di euro lordi che in teoria dovrebbe versare nel caso in cui il contratto venisse rispettato sino alla fine.

Quindi Mihajlovic potrà legarsi al Torino con un contratto biennale, ad una cifra pressoché simile a quella sinora guadagnata dal tecnico uscente Ventura: ossia 1 milione di euro più bonus. Due anni per ripartire più forte che mai e rilanciare se stesso e con lui il blasone granata.

Sinisa Mihajlovic Torino-Milan
Sinisa Mihajlovic in Torino-Milan

Nei prossimi giorni le parti si incontreranno per poi mettere tutto nero su bianco e risolvere una volta per tutte questa situazione. Il Torino poi affronterà il discorso tattico con l’allenatore, sebbene il patron granata Cairo sia in parte già stato chiaro: evitare stravolgimenti che influiscano negativamente sugli ultimi investimenti fatti.

Ok per quanto riguarda la difesa a quattro, quella preferita da Mihajlovic, impianto di centrocampo a 3 con due mezzale e un metodista davanti alla difesa. Quindi la possibilità di variare a piacimento in attacco, dove Belotti dovrà in ogni caso essere messo nelle condizioni per esprimersi al meglio. Due soluzioni al vaglio: tridente, nelle sue più disparate forme, compresa quella che vedrebbe due giocatori a sostegno di una punta sola; oppure due attaccanti con alle spalle un trequartista. Dettagli che saranno meglio descritti in un secondo momento.

29 commenti

29 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxmurd - 1 anno fa

    Boh, non so voi ma a me prendere gli scartati da altre squadre non può entusiasmare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 2 anni fa

    Io aspetto sempre la presentazione ufficiale di Sinisa……fino a quel momento per me l’allenatore è Ventura. Per quanto riguarda i moduli con cui giocare direi che sono secondari rispetto alla rosa dei giocatori da mettere a disposizione del mister. Detto che probabilmente Immobile andrà via urge trovare un’altra punta da affiancare a Belotti. A centrocampo vorrei vedere qualcuno che sappia giocare la palla ( Saponara?) ed in difesa mi piacerebbe almeno un cambio serio. Poi non illudiamoci comunque di entrare nelle prime 6 a meno di disgrazie altrui ( il Sassuolo è riuscito più per demeriti del Milan che meriti suoi). Ciao a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata67 - 2 anni fa

    E’chiaro che una scopa nuova ramazza meglio la stanza…quindi, anche nel caso di un nuovo futuro allenatore, bisognerà fare la tara dei pro e dei contro di un probabile avvicendamento… per il poco che conta, la mia opinione era ed è: Ventura via il prima possibile, con tante grazie per le buone cose che ci ha regalato, e con il massimo rispetto che si deve all’uomo…però l’allenatore era già fuori dal progetto da tempo, o meglio ci si era messo da solo nell’angolo, con scelte tecnico-tattiche al limite del provocatorio e con un modo di fare spesso irritante…Quindi, se tutto andrà in porto come spero, un benvenuto e un in bocca al lupo sincero a Mihajlovic, con la speranza che ci porti finalmente la personalità di una squadra che rispetta l’avversario ma non lo teme, tanta grinta e sana cattiveria e,sopratutto, valorizzi quei giovani che, per tanti anni, sono stati il nostro marchio distintivo e di appartenenza per troppo tempo colpevolmente occultati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nick - 2 anni fa

    Che strano articolo. Prima si decide l’allenatore e poi il modulo di gioco? Penso dovrebbe essere il contrario. Si intervistano prima vari allenatori in base alle caratteristiche dei giocatori e i moduli che si vogliono applicare e poi si sceglie il mister più adatto. O è fantascienza? Forse si. O forse Cairo doveva qualche favore a Berlusconi? :) ok finisco polemica e sono contento per Siniša uomo tosto. Eredita un buon gruppo da Ventura e lo deve consolidare. Ora per favore vorrei almeno un buon centrocampista e un buon portiere grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. blubba - 2 anni fa

    io punterei su Longo anche se è un azzardo,mihajovic ha fatto fiasco ovunuqe e il gioca che propone nn mi piace per niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Achille - 2 anni fa

    E che c’azzecca? Deve allenare, non fare il presidente della repubblica, a me interessa che ci faccia vincere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ilpalodiBeruatto - 2 anni fa

    Mah!! E’ litigioso Mihajlovic. Ha prese 5 pere dal Toro l’anno scorso. E non ha fatto sfracelli altrove. D’altronde gli allenatori migliori erano già occupati. Naturalmente escludo i vari Zenga Mazzarri Rossi Pioli. Speravo in Di Francesco o Donadoni che con il Bologna ultimo lo ha portato a centro classifica. Speriamo bene e forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      Secondo me invece ha fatto quasi sempre bene. A Genova ha fatto Benissimo e se n’è andato con Ferrero probabilmente insostenibile (anche Montella guardacaso ha fatto male, e non mi venite a dire che Montella è un brutto allenatore), a Milano invece penso avesse fatto bene con la società di merda che aveva tra le mani. Ha portato il Milan in finale di coppa italia assicurandogli l’europa, ha tirato fuori dal cappello giocatori come Romagnoli, Donnarumma e Calabria, valorizzato giocatori come Niang, ha fatto quello che ha potuto. Certo, se in squadra hai delle checche isteriche come Balotelli o dei morti come Montolivo i miracoli non li fai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Davi - 2 anni fa

        andava tutto bene fino ai tuoi riferimenti stupidi e omofobi per offendere balotelli…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Massimo Ñ - 2 anni fa

          riferimenti stupidi e omofobi? mmmm a cosa ti riferisci scusa?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. dbGranata - 2 anni fa

            Ha ragionissima, mi è scappata un’espressione fuori luogo.

            Mi piace Non mi piace
        2. dbGranata - 2 anni fa

          Il mio intento non era certo quello di usare “checca isterica” come espressione omofoba, mi è uscita un po’ così. Però è effettivamente un riferimento che sminuisce l’essere gay, cosa che non è giustificabile solo perché mi è scappata. Quindi non rimuovo, anche se potrei, il riferimento, per pubblica gogna, e chiedo scusa pubblicamente perché non era mia intenzione offendere in modo così idiota ma l’ho fatto.
          Grazie di avermi ripreso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Massimo Ñ - 2 anni fa

            non sono daccordo, adesso mo non esageriamo, essere educati va benissimo, ma non diamo peso alle parole o a certe frasi in questo modo suvvia, altrimenti prima di scrivere dovremmo andare prima da un avvocato per farci dare il visto buono. tutti hanno capito il senso di quello che volevi dire meno DAVI che gliene ha dato un altro e ha voluto vedere il pelo nell’uovo.

            Mi piace Non mi piace
          2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

            DB sei un grande! Ti ho capito che non era un riferimento omofobo, ma sei stato grande per come ti sei scusato anche non avendo colpa!

            Mi piace Non mi piace
  8. Scott - 2 anni fa

    Sicuramente una persona che non accetta compromessi. Uno per il quale si va in campo per l’onore e non per timbrare il cartellino. Un tipo con delle ideologie, diciamo, molto particolari che spero restino fuori perchè, condivido con molti, nulla hanno a che vedere con la storia e le tradizioni del Toro. Come giocherà: lo vedremo fra un paio di mesi. I moduli non mi riguardano, i valori tecnici e l’atteggiamento in campo si. E su questi ultimi due punti sono pronto a scommettere che miglioreremo rispetto al Gianpiero. Un derby perso per 4-0 e questo li appende per le palle a testa in giu’ a piazza S. Carlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. dbGranata - 2 anni fa

    Io il Toro di domani con un Sinisa ottimo a valorizzare i giovani (e per nulla timoroso a buttarli nella mischia) lo vedo così:

    4-3-3
    da sx a dx:
    A. Gomis
    Barreca-Jannson-Maksimovic(o Glik, temo che partirà uno dei due)-Peres
    Benassi-Baselli-Acquah(però credo vada acquistato un titolare a centrocampo)
    Parigini-Belotti-Immobile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Achille - 2 anni fa

      E Zappacosta?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dbGranata - 2 anni fa

        Onestamente gli farei fare una stagione da comprimario, in crescendo rispetto quest’anno, nell’ottica di una partenza futura di Peres.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Massimo Ñ - 2 anni fa

      A.gomis
      zappacosta.maksimovic.glik/jannson.silva
      benassi.acquah.baselli
      parigini.belotti/immobile.peres

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Sinceramente me ne può fregare di meno se la pensa in quel modo, la storia di quelle terre e sempre stata costellata da violenze inaudite e un odio reciproco da una parte e dall’altra. L’importante è che faccia bene a Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Franco - 2 anni fa

      Esatto Toromaremmano , finalmente unas visione saggia ,condivido pienamente e sempre FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Che dire amici?
    Personalmente ho apprezzato e anche detestato Ventura in passato. Nel complesso ha fatto un buon lavoro, ma sono anche sicuro che si tratta di un allenatore a cui manca un filo di coraggio e di mentalità vincente. Ha pero’ sempre tenuto in mano lo spogliatoio e in cinque anni non è facile. Cosi’ come non era facile gestire una squadra per cosi tanto tempo con un presidente affarista che non gli ha certo dato ogni giocatore richiesto.
    Il suo lo ha fatto e tante grazie. Ora arriverà Sinisa. Un duro che a mio avviso è pero’ anche un uomo intelligente, seppur non molto esperto ancora. Se riuscirà a trovare un bell’ambiente e un paio di giocatori giusti, inserendo magari qualche nostro del vivaio come Parigini, Gomis e Barreca..se accadrà tutto cio’, forse qualcosa di buono potrà fare.
    Incrociamo le dita per lui e per noi.

    I giocatori se ne vanno in altre squadre, i presidenti falliscono, gli allenatori cambiano. Noi siamo sempre qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      Condivido le tue parole. E’ ora di dire che il tempo di Ventura sulla panchina del Torino è probabilmente scaduto, il meglio è passato e serve a tutti un cambiamento per continuare a crescere. A lui però auguro il meglio, senza rancore perché comunque ci ha messo l’anima per la sua squadra e i suoi giocatori, anche con i limiti personali.
      Sinisa lo saluto come un grande allenatore, quello giusto per noi a mio avviso. Però su questo non mi sbilancio perché sono del Toro, quindi sono abituato a credere soltanto quando vedo scritto “ufficiale”. :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

        Vedrai che ormai è fatta. Ventura in Nazionale, Sinisa al Toro.
        E speriamo bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Che dire amici?
    Personalmente ho apprezzato e anche detestato Ventura in passato. Nel complesso ha fatto un buon lavoro, ma sono anche sicuro che si tratta di un allenatore a cui manca un filo di coraggio e di mentalità vincente. Ha pero’ sempre tenuto in mano lo spogliatoio e in cinque anni non è facile. Cosi’ come non era facile gestire una squadra per cosi tanto tempo con un presidente affarista che non gli ha certo dato ogni giocatore richiesto.
    Il suo lo ha fatto e tante grazie. Ora arriverà Sinisa. Un duro che a mio avviso è pero’ anche un uomo intelligente, seppur non molto esperto ancora. Se riuscirà a trovare un bell’ambiente e un paio di giocatori giusti, inserendo magari qualche nostro del vivaio come Parigini, Gomis e Barreca..se accadrà tutto cio’, forse qualcosa di buono potrà fare.
    Incrociamo le d

    no, i presidenti spariscono, gli allenatori cambiano. Noi siamo sempre qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

      E’ gia’ difficile scrivere cose intelligenti parlando di calcio, se poi la piattaforma fa schifo e ti stronca anche le parole..allora siamo a posto.
      Scusate i refusi :/

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Franco - 2 anni fa

    ATERRENO se gentilmente ci spiegheresti con questo link dove volevi arrivare a parare ….. o semplicemente cosa vuoi dire nello specifico ?? e cosa c’entra con questo articolo grazie
    Per il resto finalmente un CAMBIAMENTO concreto ! Forza SINISA e FORZA TORO…..siamo con te se siederai su quella panchina ….. finalmente un modulo decente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. aterreno - 2 anni fa

    Che poi siamo bravi a torino, basta che fate giocare i giocatori un buon calcio, ottavo/nono posto , non protesto neanche l’anno prossimo, promesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rossogranata - 2 anni fa

      Sono d’accordissimo anch’io !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy