Torino, parla Petrachi: “Napoli-Belotti? Notizia fasulla, ecco la verità”. E su Zaza…

Torino, parla Petrachi: “Napoli-Belotti? Notizia fasulla, ecco la verità”. E su Zaza…

Le parole / Il direttore sportivo a SportItalia: “Belotti è contento di stare al Torino”

di Redazione Toro News

BELOTTI/1

Bormio, Petrachi

Gianluca Petrachi è intervenuto in diretta come ospite di SportItalia. Pochi minuti prima, il direttore Criscitiello aveva lanciato una clamorosa indiscrezione per cui il Napoli avrebbe fatto un’offerta importante ad Andrea Belotti. Il direttore sportivo si è poi concesso ad un’intervista con lo stesso Criscitiello in diretta televisiva. Ecco le sue parole, che hanno confermato sostanzialmente quanto riportato poco fa sulle colonne di Toro News. 

“Mi presento una volta l’anno a questa trasmissione, oggi siccome volevi fare audience vista la mia presenza hai sparato questa notizia su Belotti”, ha detto Petrachi a Criscitiello. “Ci sta, perchè la tv è l’anima del commercio. Sei bravo, complimenti perchè sai fare il tuo lavoro ma non posso che smentire questa notizia che è assolutamente fasulla. Mi dispiace smentirti in diretta, ma è così“.

Il direttore sportivo poi viene incalzato: il Napoli potrebbe parlare con Belotti prima di farlo con lui. “Ma Andrea è un mio giocatore quindi devono parlare con me. Io ho un rapporto ottimo con Giuntoli, che per Sirigu mi aveva telefonato preliminarmente e mi aveva chiesto se a parlare di Salvatore con me perdeva tempo. Io gli ho detto subito di sì, che era una perdita di tempo, perchè sarebbe rimasto con noi, e allora non mi ha più chiamato“.

Ancora Petrachi: “Belotti non mi ha chiamato per chiedermi la cessione, se il Napoli avesse parlato prima con lui non sarebbe corretto. Mi dispiace smentirti, sono stato in dubbio fino alla fine se venire qui perchè ho pensato lo aveste detto solo per audience sapendo che sarei venuto”, ha detto Petrachi, tra il serio e il faceto.

66 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. paolo64 - 2 settimane fa

    Petrachi e’ il migliore direttore sportivo dai tempi di Moggi. Poi sbaglierà anche lui. Ma non ha commesso molti errori. Da quando è arrivato il Toro è cambiato. Ora ci si arrabbia se non si va in Europa prima ci si arrabbiva perché si scendeva in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mozzo - 2 settimane fa

      Quindi basta, l’obiettivo della nostra esistenza l’abbiamo raggiunto:non scendere in serie b.
      Avremo un gran futuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paolo64 - 2 settimane fa

        Tu dimmi con quali risorse competi con squadre come juve milan inter napoli roma che spendono per 1 giocatore quello che è il fatturato del Toro di 1 anni. I giocatori di grande qualità hanno ingaggi minimo di 4 milioni netti circa 8 lordi come fa la nostra società a pagarli. Il nostro Target sono squadre come atalanta samp fiorentina.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 1 settimana fa

          Hai ragione, Cairo è quasi in miseria: da quando ha “comprato” i resti del Vecchio Torino Calcio non ha fatto altro che impoverirsi.

          E poi, da quando fa affari con lo sterco bianconero, ci rimette sempre: in effetti la sua immagine e il suo impero editoriale stanno per chiudere per fallimento.

          Ma a voialtri “tifosi 2.0” qualcuno ha detto che per raggiungere degli obiettivi e avere dei ritorni economici, sia da un punto di vista di diritti televisivi, di marketing, di pubblicità, di merchandising, di abbonamenti, di biglietti e quant’altro bisogna investire e bisogna acquistare non certo giocatori dai costi e ingaggi astronomici o mezze pippe del tutto sconosciute, bensì ma giocatori dai piedi buoni per ogni reparto, con la volontà, voglia e capacità di giocare come si deve e di essere guidati con determinazione e grinta da un allenatore come si deve.

          Per voialtri “tifosi 2.0” esistono solo le briciole, la mediocrità, il contentino di restare in serie A come una società saltellite delle squadre più attrezzate, l’anonimato di una posizione tra le ultime della parte sinistra della classifica.

          Il Toro, quello vero, è proprio morto e sepolto…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hagakure - 2 settimane fa

    Se le fandonie che racconta costui fossero bandiere, sarebbe tutti i giorni Festa Nazionale.

    E quando lo senti parlare e lo senti “esprimersi” capisci subito sia la sua “provenienza” che la sua “competenza”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mozzo - 2 settimane fa

    La nostra dimensione è questa, ma come vi deve entrare in zucca? Se non vi sta bene avete solo da non andare più allo stadio, e a non partecipare piu in alcun modo al fatturato della squadra. L’importante è avere il conto in banca col segno +++, fare la nostra apparizione in serie A e…e basta.
    Cambiate squadra se volete le partite di coppa, derby giocati da derby ecc ecc ecc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Valentino - 2 settimane fa

      Forse questa è la tua dimensione, non hai capito niente di cosa è il toro e cosa ha rappresentato e dovrebbe rappresentare oggi, vai a ripassare un po’ la storia e Documentati prima di scrivere eresie ed essere offensivo Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 1 settimana fa

        Il giorno in cui il mandrogno toglierà finalmente le tende, anche il suo call center con relativi dipendenti spariranno.

        Questi non sono Tifosi, questi sono dei provocatori a cui è stato ben detto come comportarsi e cosa postare per disperdere quel che resta dei Veri Tifosi del Toro.

        Perchè questo è lo scopo del mandrogno e dei suoi compari zebrati a strisce

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mozzo - 1 settimana fa

      Ovviamente era retorica…vabbè

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bergen - 2 settimane fa

    Basta però con il pessimismo cosmico.
    Non riesco a dimenticare che poco più di 10 anni fa non esistevamo più. Niente società, niente squadra, niente giovanili (il nostro storico punto di forza). Venivamo da un fallimento con un proprietario gobbo e un amministratore delegato che nientemeno aveva stirato Gigi Meroni.
    Per parafrasare Gordon Gekko eravamo la società dei tanti niente e vi ricordo che i nostri trofei sono finiti all’asta al Tribunale Fallimentare di Torino.
    Certo Cairo è criticabile per tante cose. E anche a me girano quando non scendiamo in campo e annientiamo la Sampdoria o l’Atalanta perché ho in mente il Toro di Mondonico di quando ero ragazzino.
    Ma oggi il calcio è in mutamento verso qualcosa che ancora non si vede ma che è inevitabile.
    Per non fare la fine dei Parma o dei Chievo c’è soltanto la strada dei piccoli passi.
    Buona fede granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pepe - 2 settimane fa

      Il tuo é certamente un discorso sensato non tipico dei forum complimenti e grazie! Forza toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. coach53 - 2 settimane fa

      Concordo ed io ricordo anche quello di Giagnoni e Radice ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. biziog - 2 settimane fa

      è proprio questo il punto: quelle che vengono scambiate per critiche sono invece un’attitudine a non accontentarsi, io non mi accontenterò MAI, finché non vedrò il TORO tornare dove gli compete. Io ho visto giocare Ferrini, Pulici, Sala, il TORO di Giagnoni, quello di Radice, quello di Mondonico. E basta anche questa storia che il calcio è mutato, basterebbe un piano di investimenti per far tornare il TORO grande e dopo di che si produrrebbero anche utili, il Torino calcio è un marchio molto spendibile, ha una storia, avrebbe tanti tifosi. Manca la volontà. Se continuiamo con questi ragionamenti al ribasso la prossima volta ci paragonerai al Trapani e alla Lucchese anziché al Parma e al Chievo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 2 settimane fa

        Lo sai, biziog, che la fandonia de “il calcio è cambiato”, assieme a tutte le altre, è stata fatta apposta e quei due la mettono dappertutto, come il prezzemolo, piangendo miseria come due micragnosi.

        Anche “la politica dei piccoli passi” è una “creatura” del “salvatore filantropo”, ovviamente presa subito come massima e fatta propria da tutto il resto della sua ciurma dirigenziale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. paolo64 - 2 settimane fa

        I sogni sono belli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Mozzo - 2 settimane fa

      Peccato che questo piccoli passi li facciamo da 13 anni ormai…se fai un’analisi corretta, in ordine temporale 13 anni prima del fallimento del 2005 vincevamo una coppa Italia e giocavamo una finale dell’allora coppa uefa.
      In questi 13 anni risultati SPORTIVI 0, derby persi praticamente tutti e coppa uefa giocata una sola volta fino agli ottavi grazie al fallimento del Parma, ma soprattutto grazie al genio che ha sostituito Cerci è immobile con Amauri è Quagliarella.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Hagakure - 2 settimane fa

      E io ti ricordo che, se Cairo avesse voluto, avrebbe potuto evitare il fallimento, ma gli “conveniva” di più lasciarci fallire (indovina un po’ perchè…???) per poi intavolare affari con lo sterco bianconero acquistando, per quattro noccioline, quel che restava del Torino Calcio per poi “appiccicarlo” addosso alle maglie della Cairese.

      Lo scopo della famiglia agnelli è stato alla fine raggiunto, cioè quello di annientare il Vecchio Torino Calcio…e il Vecchio Filadelfia, ovviamente.

      A furia di fare piccoli passi, si diventa paralitici e non ci si muove più: ed è appunto quello che sta succedendo e succederà, grazie all’avvento del “salvatore filantropo”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. biziog - 2 settimane fa

    Quindi ormai è chiaro, Petrachi, per altro con estrema onestà che gli riconosco, l’ha dichiarato dritto per dritto: Il torino fc non potrà MAI essere al livello di inter milan e gobbi, quindi continueremo a galleggiare in questo limbo dove non ci sono né speranze né ambizioni. Lui ha parlato di diritti TV, è vero, in Italia sono uno scandalo, un meccanismo mafioso (in linea con la mentalità italiota), ma non mi sembra che ci sia una lotta feroce per cambiarli. Ma, è evidente, i diritti TV sono una parte del problema, l’altra è che per far crescere una squadra devi avere + tifosi e per avere + tifosi devi avere, per esempio, uno stadio di proprietà, devi per esempio creare appartenenza (magari richiamando i NOSTRI idoli in società come Pulici). Il problema è che questa società non compie i passi suggeriti sopra perché ha obiettivi a breve-medio termine…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

      Sai che gliene importa ai ragazzini di oggi di Puliciclone.
      Quelli vanno dietro agli attuali campioni, mica al passato remoto.
      Siamo seri ai gobbi tutto viene regalato, area dello stadio e commerciale compresa, a noi fanno trovare eterno anche solo per il Robaldo.
      Non ti rendi conto della sperequazione enorme che regna anche solo negli arbitraggi, nella diffusione delle notizie, nella gestione mafiosa di ogni aspetto del calcio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALEgranataALE - 2 settimane fa

        Ma chi se ne frega della Juve se non abbiamo manco uno stadio , una sede , un campo per le giovanili e un Filadelfia a metà . Per aumentare il fatturato ogni tanto devi ottenere qualche risultato sportivo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. biziog - 2 settimane fa

        io mi rendo conto fin troppo bene, forse tu non ti rendi conto di quanto invece sarebbe importante avere in società alcune figure che fanno parte della Storia del TORO, importante per i giocatori, per i tifosi (vecchi e giovani), importante anche per la stessa dirigenza, importante per comunicare (che è aspetto oggi fondamentale). Il problema è che, giustamente, Pupi non verrebbe MAI con questa dirigenza…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. paolo64 - 2 settimane fa

          Lo dico con amore verso il grande torino:la storia è la rovina dei tifosi del toro. Vivendo nella storia si vive nell’illusione di essere ancora una grande societa’. Non lo siamo piu’ almeno dai tempi di sergio rossi. All’epoca potevamo ancora competere per il vertice del calcio italiano. Borsano ci ha dato una finale di coppa uefa ma ci ha rovinato per 25 anni. Per quello apprezzo Cairo che sa di non essere una potenza economica e si muove con buonsenso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Andrea Valentino - 2 settimane fa

            Questo non vuol dire che non possiamo tornare ad essere una grande società ricordati che i ricordi a volte possono essere utili per ripercorrere la vecchia strada e riscrivere un altro pezzo di storia. Non facciamoci prendere sempre per i fondelli da questi presidenti servi dei soliti noti, Cerchiamo almeno noi tifosi di essere uniti e costruttivi aiutando questa società a tornare ad essere ciò che è stato, perché ormai da troppo tempo è stata abbandonata a sé stessa

            Mi piace Non mi piace
      3. paolo64 - 2 settimane fa

        I sogni sono belli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paolo64 - 2 settimane fa

      Vorrei che mi spiegassi con che soldi possiamo allestire un organico per competere con juve inter napoli milan roma

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ajeti666 - 2 settimane fa

    parole dure ,crude, che scolpiscono nel marmo una sentenza, il toro è una squadra mediocre e non perchè voglia esserlo ma perchè deve, cosi sta scritto nel copione, ci hanno concesso ,anni fa, di sopravvivere degnamente e cairo se ne è fatto garante con i vertici dei gobbi che, benevoli e un po ghignanti concedevano ai cugini poveri una propia piccola provinciale ma decorosa realtà ma senza mai mettersi di traverso mai ribellarsi, questi erano i patti e il nostro prode condottiero, uomo d’onore e di parola ,li ha sempre rispettati fino in fondo, ora, tifosi granata fate voi, vi accontentate, andate qualche volta allo stadio, vi gustate un bel derbi magari applaudendo quel fenomeno di ronaldo e ogni 7-8 anni vi si concede pure una puntatina in EL oppure vi accomodate all’uscita, la giostra per voi rimane chiusa, allora che fate? altro giro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALEgranataALE - 2 settimane fa

      Esco dalla giostra mai più un euro alla cairese

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. drino-san - 2 settimane fa

    Grande Criscitello, il nuovo Alde Biscarde

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gud_74 - 2 settimane fa

    il fatto poi che ormai il mercato lo fanno i procuratori spiega il perché per le medio piccole sia impossibile trattenere giocatori importanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Magari se ti doti di una struttura societaria con una rete di osservatori e metti sotto contratto i migliori ragazzi prima che abbiano un procuratore qualcosa riesci a farlo. Noi non abbiamo una struttura societaria, abbiamo una sede a Milano con un distaccamento di cinque persone a Torino. Questa non è una struttura seria per una società di serie A che voglia ambire a qualcosa di più che il galleggiamento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 2 settimane fa

      ddavide69 sai quanti dipendenti ha il Torino fc? Sono 143 di cui 28 calciatori 1 squadra. Che il Toro non abbia struttura societaria è una leggenda. Così come Cairo che non lascia spazio a Petrachi. De Laurentiis invece ? E gli ovini ? Detto questo ti ricordo un caso emblematico. Il giovane Kean era stato scovato in età molto giovane ma le regole hanno permesso agli ovini di soffiarcelo. Sono bastati un nome altisonante e 4 spiccioli alla famiglia. Quindi ? Combattere contro strapotere finanziario credo sia ,per noi, impossibile. No ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 settimane fa

        Sai quanti sono i quadri dirigenziali del Toro è gli osservatori? 11 tutto compreso. Io non annovero fra i vertici i racattapalle e chi fa pulizie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 2 settimane fa

        E poi delaurentiis non ha certo più potere di Cairo, né più soldi, lo stesso vale per Lotito e dellavalle.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Granata - 2 settimane fa

        ddavide69 mi viene da sorridere leggendo cosa scrivi. Sai perché? Perché tu scrivi i numeri presunti del Torino fc senza scrivere i numeri presunti di realtà , come dire, giganti ? Importanti ? Fai te. Se vuoi scrivi chi decide e quanti sono gli ovini per esempio oppure a Napoli o a Roma così abbiamo basi solide di ragionamento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gud_74 - 2 settimane fa

    Alcune cose interessanti le dice…

    Ma soprattutto che le squadre di seconda fascia fino ad esso si sono mosse veramente poco, di conseguenza gli ultimi giorni saranno frenetici e con tanti scambi sia in ingresso che in uscita.

    Meno male che il mercato non chiude il 31.08

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Aletoro - 2 settimane fa

    Io prenderei balotelli per niang

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. dattero - 2 settimane fa

    ma se il pres vende come mestiere,se gli affari li fanno i procuratori,e’ proprio vero che il sig petrachi fa solo l’autista e= il maggiordomo…
    preparatevi alle sorprese delle ultime 48 ore e allacciate bene le cinture

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Valentino - 2 settimane fa

      Non se ne può più di questo lurido cialtrone, quand’è che ce lo toglieremo dalle scatole Dammi qualche buona news almeno tu Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    Sulla Gazza e su Tuttoballe non compare la notizia/bufala lanciata da Criscitiello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

    Non ho capito perché parla di 70 mlni di fatturato…l anno scorso erano oltre 100…se si guarda al fatturato senza plusvalenze il Toro in pratica non potrebbe mai fare nulla….apprezzo il fatto che si sia precisato che gli investimenti extra sono per Izzo e bremer…meite l ha pagato Barreca e niang, rincon e n’koulu solo contabilmente sono di quest anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Dice quello che gli fa comodo dustorcendo la realtà. I 70 milioni sono la media delle stagioni, però quando gli ha fatto comodo calcolare gli acquisti di niang, rincon e gli altri nel 2018 per far vedere che ha già speso tutto non si é fatto scrupoli. E la gente beve……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GrilloParlante - 2 settimane fa

    Prepara il terreno alla cessione del Gallo, evidentemente la notizia non doveva uscire in questo momento… Poi vedremo dove andranno ia finire i soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

      Eh, come no…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GrilloParlante - 2 settimane fa

        Vedremo alla fine.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

          Come sempre.
          Ma non conviene la partenza del Gallo nè a Cairo, salvo offerta monstre assai improbabile, nè al Gallo stesso, che col gioco di Mazzarri può raggiungere uno score importante e crearsi la scelta tra un ventaglio di squadre di grande levatura.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    “Lo spirito del Toro oggi lo vedo anche nei ragazzi del settore giovanile, a cui la società cerca di trasmettere determinati valori”

    E allora nel giro di alcuni anni ritroveremo lo Spirito Toro nei giocatori che avremo allevato. Non sarebbe male tornare a sfornare buoni giocatori, utili per la prima squadra e con un sano senso di appartenenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Toro71 - 2 settimane fa

    Vendere subito Belotti a 60 e prendere Balotelli a 10….50 nelle casse di Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 65RobyL - 2 settimane fa

      Io prenderei Balotelli al posto di un eventuale Zaza da affiancare a Belotti. e manderei via Niang!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13758358 - 2 settimane fa

    Le società sono dei presidenti, i ds fanno il loro in funzione delle direttive, i giocatori vanno dove più gli conviene. Il calciomercato và così? E i tifosi? non contano i loro desideri od aspettative se ci piace è cosi se no arrangiatevi. il problema è che un tifoso non riesce a non essere un tifoso della propria squadra e la sosterrà sempre e comunque
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. coach53 - 2 settimane fa

      Assolutamente d’accordo. E aggiungo: quale che sia la verità, ieri il DS cosa poteva dire di diverso? Quando dice il giocatore è mio e devono parlare cone me, è vero, ma nulla vieta che abbiano anche parlato con ol giocatore. Comuqnue sono illazioni e parole, fra due settimane capiremo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. vittoriogoli_598 - 2 settimane fa

    Il nostro presidente nasce venditore, che parole pesanti.
    Ossia non cercherà mai di puntare a qualcosa che non sia la nostra aurea mediocrità e ,ovviamente, buone plusvalenze.
    Petrachi lo ha detto chiaro:
    1) il presidente non metterà soldi suoi
    2) il nostro posto é determinato dal fatturato
    Quindi basta discutere ed accettare; peccato che il Torino calcio NON é una azienda come la sette o gruppo Corsera é al 90% pura emozione trasmessa daillaxstoria e dai tifosi.
    Questa politica sicuramente arricchirà il presidente ma farà morire il Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Se il presidente non mette soldi suoi io non metto soldi miei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. AppianoGranata - 2 settimane fa

    C’è un equivoco di fondo: pare ADL abbia offerto i 50 mil per Niang… domani mattina, quando si saranno chiariti, avremo soldi freschi per comprare Laxalt, Pereyra, Verissimo e Donsah!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 2 settimane fa

      Dipende se Donsah ha fatto la ricarica del cell.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-13955399 - 2 settimane fa

    Bravo, belle parole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. LucioR - 2 settimane fa

    Un motivo in più per aspettare ad abbonarsi. La misura è colma ed il credito è esaurito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Forvecuor87 - 2 settimane fa

    Che dire? Buuu
    Bu?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13963277 - 2 settimane fa

    Sentire Petrachi a Sportitalia vengono gli spasmi gastrici…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. LucioR - 2 settimane fa

    “Il nostro presidente nasce venditore”. Ce ne eravamo accorti. Sicuramente non è un gran acquirente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 2 settimane fa

      Infatti dopo parecchi tentativi di acquisto di Rcs, il più grosso gruppo editoriale italiano, andati a vuoto da parte di svariate persone, lui c’è riuscito …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. enricolai68@gmail.com - 2 settimane fa

    lo sapete che vi dico ?
    Belotti sia onesto….non può fare un’altro campionato come il precedente….
    Se ti diamo 1,5 all’anno devi segnare i rigori e devi segnare sempre….devi fare la differenza !!!
    Sennò vattene amico molto meglio un giovane motivato o uno in cerca di rivincite….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. ToroFuturo - 2 settimane fa

    Ecco la sostanza pronunciata da Petrachi: “il nostro presidente nasce venditore”. Non un investitore, ma un venditore, uno che mette in vetrina giocatori per trarne profitto: completamente disinteressato agli obiettivi sportivi. Il Toro merita un presidente migliore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13746076 - 2 settimane fa

      Assolutamente d’accordo. Su Belotti però dico che non lo venderà adesso: probabilmente il prossimo anno se disputerà una buona stagione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dattero - 2 settimane fa

        non esser cosi certo..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. SiculoGranataSempre - 2 settimane fa

    Se si è scomodato per smentire o è un quaquaraquà o la notizia è una bufalona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

    Beh petrachi è attendibile quanto criscitiello quindi direi che siamo pari e patta…Non c’è nulla fratelli, andiamo a nanna sereni,per oggi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy