Torino, proposto Marquinho. Resta tra le alternative con Carlos Carbonero e Rigoni

Torino, proposto Marquinho. Resta tra le alternative con Carlos Carbonero e Rigoni

Calciomercato / Il brasiliano dell’Udinese viene messo in ghiacciaia, i granata valutano l’inserimento per il rosanero e attendono l’effetto domino

1 Commento
Marquinho Belhanda, calciomercato

Il calciomercato aprirà i battenti soltanto a gennaio, ma il direttore sportivo Petrachi è già all’opera per individuare i papabili profili da inserire in rosa. Come detto (LEGGI QUI), il club dovrà liberare un posto in rosa per ogni nuovo arrivo, a meno che questo non sia un giocatore definito “under” dalla Riforma-Tavecchio. Ossia, nato da gennaio 1994 un poi.

E tra occasioni e sogni sotto l’albero (qui il nostro fotoracconto), ecco che da Udine propongono un certo Marco Antônio de Mattos Filho, meglio noto come Marquinho. Un profilo che al Torino non dispiace, ma che al momento resta in ghiacciaia come alternativa.

L’ingaggio è alla portata e anche la possibilità di inserire un’opzione di riscatto sul prestito a cifre ragionevoli è molto alta. Ma avendo molto tempo per lavorare, lo stesso Petrachi ad oggi preferisce aspettare l’evoluzione delle situazioni in casa d’altri. Firenze, per quanto riguarda Mati Fernandez (in scadenza di contratto), ma anche Genova (entrambe le sponde) e quindi Palermo.

UC Sampdoria v Empoli FC - Serie A

Tra le fila rossoblù piace Ntcham che potrebbe restare chiuso dopo l’arrivo annunciato da Preziosi di altri due centrocampisti. Ma non è tutto perché i granata restano alla finestre valutando l’inserimento per Rigoni del Palermo: fuori rosa, sembra ad un passo dal Genoa e invece l’affare in queste ore avrebbe subito una certa frenata.

Sempre nel capoluogo ligure, con il possibile arrivo di Riky Alvarez, ecco che potrebbe uscire Carlos Carbonero: centrocampista il cui cartellino appartiene ufficialmente al Fenix, ma sul quale pesa e non poco la percentuale di proprietà da parte di fondo dell’Uruguay. Senza scordare la Roma – i giallorossi lo hanno virtualmente portato in Italia – la quale ha ancora in mano l’opzione per il riscatto a giugno 2016.

Maquinho, Carlos Carbonero e Rigoni: profili perfettamente alla portata del Toro. Petrachi nel frattempo li mette da parte (quasi li blocca) e attende lo sviluppo del mercato altrui. Aspettando eventuali migliori occasioni, frutto del classico effetto domino mercatale…

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Comunque nomi che non mi entusiasmano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy