Torino-Spal, Mazzarri lancia Ola Aina: “Mi ha stupito”

Torino-Spal, Mazzarri lancia Ola Aina: “Mi ha stupito”

Focus / Il nigeriano, dopo le buone prestazioni con Roma e Inter, sembra destinato all’esordio da titolare contro la SPAL.

di Roberto Bianco

Cairo e Petrachi ci hanno abituato a estenuanti inseguimenti di mercato, giocatori nel mirino della società per intere e più sessioni. Attese di mesi e anni, con i tifosi appesi a un nome, sempre lo stesso, senza che nulla poi si concretizzi. Anche Temitayo Olufisayo Olaoluwa detto Ola Aina, seppure a “fari spenti”, poteva finire nel novero dei giocatori chiacchierati e mai arrivati al Torino. E invece. Aina, parola di Petrachi, il Toro lo seguiva già nel 2016, ai tempi del primo Conte al Chelsea, ma per vederne maturare l’interesse si dovranno aspettare comunque due anni. E domani, il giovane terzino potrebbe giocare la sua prima gara da titolare in Serie A.

Chelsea v Bristol Rovers - EFL Cup

Estate 2018. Il 12 agosto, in concomitanza con l’esordio stagionale in Coppa Italia dei granata, il giocatore inglese naturalizzato nigeriano è a Torino. Arriva in prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni dal blasonato Chelsea, squadra dove è cresciuto e che prima di lasciarlo partire in direzione del Piemonte gli rinnova il contratto fino al 2021. Ecco che Ola Aina, in punta di piedi, è pronto ad affrontare il tirocinio obbligatorio alla scuola Mazzarri, portando in dote la sua capacità di giostrare su entrambe le fasce.

Le sorti del ragazzo, a dispetto delle trame di mercato e degli intenti del mister, vanno però di corsa. Complici un paio di infortuni – uno lieve, a De Silvestri, e l’altro serio, ad Ansaldi -, il neoacquisto viene gettato subito nella mischia, contro Roma e Inter. Si presenta alla prima di campionato con un colpo d’esterno che libera Belotti oltre la linea difensiva giallorossa, salvo poi farsi beffare da chi un campione lo è già, Edin Dzeko. Con l’Inter mostra carattere e muscoli, velocità e concentrazione. Per lui, applausi ed elogi.

FC Internazionale v Torino FC - Serie A

Già un certo Josè Mourinho se ne era innamorato. “Ha un grande potenziale e credo in lui per il futuro”, sosteneva lo Special One riferendosi all’allora stellina del vivaio dei Blues, con cui Aina vince un campionato Under 21, due FA Cup di categoria e una Youth League. Nell’ultima stagione, in prestito all’Hull City, non si smentisce e risulta il miglior terzino della Championship inglese. Per poco non arriva ai Mondiali di Russia con la sua Nigeria, inserito nella lista preliminare e poi non convocato.

Mazzarri presenta Torino-Spal: “Ripartiamo da San Siro. Zaza può esordire” E su Ljajic…

Anche Mazzarri, che all’arrivo del nigeriano predicava un cauto “speriamo possa tornarci presto utile”, lasciando sottintendere l’inizio di un periodo di apprendistato, sembra ora essersi ricreduto. E ieri, in conferenza stampa, si è lasciato andare: “Ola Aina mi ha sorpreso tantissimo – ha esordito il mister – si è comportato come un veterano. Pensavo di farlo crescere con calma, ma vista la necessità spero che mi dia soddisfazioni da subito. È molto attento anche tatticamente nonostante venga da un calcio diverso, penso che lo utilizzerò, non mi fate dire se dall’inizio o no, ma lo tengo in grande considerazione”.

Pretattica della vigilia a parte, per il giovane ventunenne nato nel quartiere londinese di Southwark è già il momento di prendersi un posto da titolare. Il destino della nuova freccia del Torino sembra andare di fretta, pronto a stupire.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vanni - 3 mesi fa

    Bisognerebbe aspettare qualche partita, come per Meite’, se no si rischia di far figuracce come i fans di berlinguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. AppianoGranata - 3 mesi fa

    Se va avanti così si rivelerà il miglior colpo in serie A di questa sessione di mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata - 3 mesi fa

    Nessuna sorpresa. Avevo scritto che presto sarebbe stato titolare. Eccolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vecchiotifoso - 3 mesi fa

    Fiducia al ragazzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. co_riv_637 - 3 mesi fa

    Sinceramente sono stato folgorato anche io dalle prestazioni dell’interessato.Fisicità,tenuta atletica,anticipi,piazzamento(a parte la mancata marcatura di Dzeko con la Roma).Mi ricordo di una intervista a Petrachi
    nella quale il nostro DS decantava le lodi di questo “carneade”,come sempre si fa in campagna acquisti,mentre invece il brutto anatroccolo si sta piano piano trasformando in un ottimo jolly.Complimenti per l’ottimo acquisto eseguito ovviamente in primis da Petrachi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Immer - 3 mesi fa

    Sono proprio curioso di vederlo dall’inizio questo ragazzo forse sarà l’acquisto più azzeccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granatissimo - 3 mesi fa

    Forza Aina continua a farci sognare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13940067 - 3 mesi fa

    Facci sognare!! Olè Ola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Poco da dire. Deve giocare titolare in attesa del rientro di Ansaldi. Ha mezzi fisici notevoli e anche la tecnica sembra buona. Pagherà qualcosa in termini tattici e/o d’intesa con i compagni ma è normale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. mansell80 - 3 mesi fa

    Praticamente ha già fatto due partite da titolare, vediamo come si la cava oggi contro una squadra che potrebbe essere chiusa in difesa, dai Ola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. stevetoro - 3 mesi fa

    meite’ e aina….potenza e muscoli….grave mancanza degli ultimi anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-14003131 - 3 mesi fa

    Forza ragazzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy