Torino-Milan, Baselli e Ljajic per fermare il “geometra” Biglia. Belotti può essere decisivo

Torino-Milan, Baselli e Ljajic per fermare il “geometra” Biglia. Belotti può essere decisivo

Lavagna Tattica / La squadra dovrà giocare con lo stesso atteggiamento avuto contro l’Inter

di Lello Vernacchia

Dopo esser riusciti a battere l’Inter, l’obiettivo per il Torino è di fare il bis contro il Milan, anche se sarà sicuramente una partita impegnativa. Walter Mazzarri dovrà mantenere il 3-4-1-2 e dovrà far giocare la sua squadra con lo stesso atteggiamento che ha avuto nelle tre vittorie contro Cagliari, Crotone e Inter. E’ vero che contro la formazione di Luciano Spalletti, i granata hanno sofferto ma è normale contro squadre come le milanesi.

LEGGI: Torino-Milan, Sirigu e Donnarumma: un duello con l’azzurro sullo sfondo

I rossoneri verranno a Torino con la voglia di portare a casa i tre punti e quindi cercheranno di gestire il match e non giocheranno per difendersi. In questa maniera si potranno aprire degli spazi importanti per giocatori come Andrea Belotti, Iago Falque e Adem Ljajic. Questa potrà essere la partita del capitano, adesso fisicamente sta bene e, grazie allo schieramento di Mazzarri, potrebbero crearsi situazioni interessanti per lui. In questa gara i tre giocatori davanti saranno fondamentali. Inoltre, dalle palle inattive potrebbero nascere delle occasioni interessanti. I rossoneri le sanno sfruttare bene ma anche il Toro sugli angoli può vantare di giocatori di statura mentre sulle punizioni non è da dimenticare Ljajic, un ottimo cecchino.

L’attenzione, ovviamente, dovrà sempre restare alta, contro una squadra in salute come quella di Gattuso. Con il nuovo modulo però il Toro sta facendo bene anche dietro. La chiave sono proprio i due esterni, De Silvestri e Ansaldi. Questa sera dovranno cercare di difendere ma anche di far avanzare la squadra, il loro lavoro è fondamentale sia in fase di possesso che in fase di non possesso palla. Contro i rossoneri pure Antonio Barrecca può dare una mano ai suoi compagni in un ruolo così delicato, è positivo il fatto che sia integro fisicamente.

Torino FC v Udinese Calcio - Serie A

Il Milan sta giocando da squadra come vuole Gattuso, sicuramente hanno dei giocatori interessanti. In mediana il Torino deve, però, sfruttare il passo lento di Biglia. Quest’ultimo è un bravo geometra del centrocampo ma se viene attaccato fa fatica. Daniele Baselli potrebbe fare questo lavoro, ha ottime capacità di pressare e marcare nonché un passo più veloce rispetto all’ex Lazio. Anche Ljajic potrebbe impedire al “geometra rossonero” di impostare le azioni se, oltre che a fare il suo lavoro in attacco, torna anche indietro all’occorrenza, come gli chiede Mazzarri.

LEGGI: Ronchetti (PianetaMilan): “Ora il Toro è più squadra. Belotti piace ancora al Milan”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy