Contro il Chievo, caro Toro devi continuare a vincere

Contro il Chievo, caro Toro devi continuare a vincere

L’editoriale di Gino Strippoli – I granata puntano a segnare senza subire gol per la sesta volta
consecutiva

di Gino Strippoli

 Già, il Toro oggi contro il Chievo Verona dovrà solamente vincere! Una partita che si preannuncia tutt’altro che facile, visto che la squadra avversaria scenderà in campo al Grande Torino con il coltello tra i denti per cercare un risultato vincente per cercare di non sprofondare definitivamente nel burrone della serie B. Lo ha annunciato a piene parole l’allenatore scaligero Domenico Di Carlo.

Una situazione che il Toro vive in modo decisamente diverso. I Granata plasmati nel carattere da Mazzarri, pur non giocando un calcio spettacolare, continuano a fare risultato, partita dopo partita. Imbattuti da ben cinque partite senza per giunta subire gol cercano oggi la vittoria per continuare a alimentare le speranze di arrivare a fine campionato in un posto in classifica che apra le porte dell’Europa. Il calendario sembra in discesa anche se, come ha detto Mazzarri, bisogna sempre stare attenti alle partite che sembrano facili ma che in realtà se prese sottogamba possono nascondere insidie pericolose.

Mirare alla vittoria e uscire dal campo ancora senza subire gol vorrebbe sicuramente far aumentare l’autostima nei giocatori e la fiducia anche tra i tifosi più scettici. Se da cinque partite il Toro non perde è sicuramente merito del tatticismo di Mazzarri e della disponibilità del gruppo.

Chievo Verona v Torino FC - Serie A

Per centrare l’obiettivo Europa bisogna soprattutto centrare la porta avversaria più facilmente e l’ultima prova contro l’Atalanta ha dimostrato che questo è possibile se i giocatori in campo mettono grinta e volontà vincente.

La prova convincente contro l’Atalanta mieterà sicuramente dubbi in Mazzarri sulla formazione da schierare. Spesso squadra che vince non si cambia ma il rientro di Rincon potrebbe essere preso in considerazione, cosi come la conferma di Lukic, L’unico dubbio a centrocampo potrebbe riguardare chi vestirà la maglia da titolare tra Meitè e Baselli, mentre Ansaldi potrebbe prendere posto sulla fascia destra dando il cambio a De Silvestri. Per il resto si va verso la conferma della solita difesa. In avanti difficilmente si vedrà il trio d’attacco ma piuttosto una conferma del ritrovato Falque in coppia con Belotti. Piuttosto l’ipotesi di vedere Zaza con gli altri due suoi compagni di reparto può essere realizzata a gara in corso.

I risultati maturati dal Toro nelle ultime partite hanno riportato il buon umore tra i tifosi e contro il Chievo si dovrebbe sfiorare o almeno avvicinarsi al tutto esaurito. C’è poi anche poi un bel primato che potrebbe essere battuto ovvero quello di Luciano Castellini ovvero quello dell’imbattibilità che è di 517 minuti realizzata nel 1977. Per Sirigu si tratterebbe di rimanere imbattuto almeno per 51 minuti come minimo visto che ad oggi è arrivato a 467 minuti senza prendere gol.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alejandro - 3 mesi fa

    Questa squadra potrebbe anche entrare in zona Champion il problema è che ogni volta che si acorgono che diventa pericolosa per le big…interviene l’arbitro di turno…ed oggi potrebbe essere uno di quei momenti…speriamo di essere più forti del Chievo e delle forze extra sportive

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tifoso della Maglia - 3 mesi fa

    x l’Europa servono almeno 60 punti e sperando che basti il 7 posto in classifica. Ci mancano 22 punti non possiamo che iniziare a farli da partite come le prossime tre….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy